Politica

Politica

Sul ritiro di Marco Minniti dalla corsa alle primarie del Pd è intervenuto il coordinatore territoriale del partito, Domenico Cartolano. Raggiunto telefonicamente da Rosa Romano, ha dato una sua lettura della vicenda: c'è chi sta giocando al ribasso riuscendo nell'impresa di portare il partito sotto il 10%. Un’analisi amara quella di Cartolano che vedeva di buon occhio la figura dell’ex ministro dell’interno nel partito. Su un eventuale partito di Renzi e su quello che significherà per il Pd locale, il coordinatore territoriale ha detto che si valuterà il da farsi quando si presenterà la situazione. Al momento non ci sono gli elementi per definire e annunciare la linea da tenere. 

 

Politica

Dopo un anno e mezzo dall'insediamento dell'Amministrazione Pica, profondi cambiamenti e numerose novità per il Comune di Sant'Arsenio. Ad affermarlo è Andrea Vricella, assessore con deleghe alla Viabilità, Sicurezza del Territorio, Pip, Attività Produttive, Personale e Coordinamento Operai Esterni. 

Tra le cose fatte cita il recupero dei lavori e finanziamenti che si erano persi; la messa in ordine dei conti dell'Ente e il superamento dei contenziosi in essere con risparmi ed economie per i Cittadini; l'ottenimento di milioni di euro di finanziamenti per il rilancio definitivo dell'Ospedale SS. Annunziata. Un'azione portata avanti con tenacia da tutti e con il supporto e la collaborazione di qualificati professionisti locali.

Politica

Beniamino Curcio è il nuovo presidente del Consorzio di Bonifica Vallo di Diano Tanagro. Lo ha deciso ieri il consiglio dei delegati che, a due anni dalle elezioni, si è finalmente riunito per  poter eleggere il presidente dopo la lunga attesa della nomina dei referenti provinciali e regionali. Così ieri sera Curcio è stato eletto presidente con 8 voti a favore, 2 le schede bianche. Assenti Fornino e Trotta mentre Franco Bellomo si è astenuto per la mancata concertazione preventiva al consiglio. Gallo, giunto in ritardo non ha avuto la possibilità di esprimere il suo voto.  Nel suo lungo discorso il neo eletto presidente ha esposto il suo impegno programmatico. 2 anni dalle elezioni sono trascorsi ma ne restano comunque tre che, seppur non sono molti sono comunque sufficienti per realizzare obiettivi importanti selezionando le iniziative più incisive. Al centro del programma anche gli operai e alla precarietà occupazionale di cui l'amministrazione deve necessariamente farsi carico. Immancabile un passaggio sulla riforma dei consorzi il cui varo è atteso a breve.

Al centro però dell'azione di governo del nuovo presidente i consorziati, ricordando e riprendendo quello che era un impegno assunto in campagna elettorale di fare dell'ente un "Consorzio Amico" cercando di migliorare l'informazione sulle attività svolte dal consorzio attraverso i contributi versati dagli stessi consorziati. Un passaggio anche sulla gestione del Fiume Tanagro visti anche i rischi continui dovuti alle esondazioni a seguito di abbondanti piogge. Su questo punto Curcio ah ricordato come vi sia un progetto esecutivo per 10 milioni di euro totali, a cui, sin da questa mattina lavora, al fine di ottenere il finanziamento nell'ambito delle azioni a contrasto del dissesto idrogeologico

 

 

Politica

cartolano

Il coordiantore PD del Vallo di Diano Domenico Cartolano, interviene a seguito dell'incontro avvenuto ieri tra il presidente della regione Campania Vincenzo De Lucan presso il Minstero della Salute 

"Il presidente Deluca - scrive Cartolano - ha riproposto formalmente la deroga per il punto nascita di Polla gia avanzata il 21 maggio ed il 14 novembre,preannunciando che nel nuovo piano regionale ospedaliero verrà formulata la proposta di promuovere il nosocomio di Polla come Dea di I livello.

Tale proposta - continua - non può che essere raccolta con grande soddisfazione da parte del territorio, a dimostrazione che l’operato del direttore sanitario e di tutto il personale medico e paramendico ha dato i suoi frutti, creando le condizione affichè  l’ Ospedale di Polla, da quando doveva essere declassato a pronto soccorso semplice, dopo tre anni è in corsa per essere classificato Dea di I livello!

Dette condizioni - dichiara Cartolano - si sono verificate grazie all’attenzione della Regione Campania  e le risorse investite per creare un Ospedale di eccellenza! Se poi aggiungiamo anche la richiesta di uscire dal commissariamento a seguito dei risultati raggiunti, ci fa essere ancora più ottimisti in quanto questo può significare lo sblocco delle assunzioni e quindi nuovo personale per il nostro ospedale.

Giusto per fare chiarezza sulle dichiarazioni di carattere generale che ha rilasciato il Governatore ieri in una riunione tenutasi ieri a Salerno, avendo parlato di standard di sicurezza sia per i nascituri che per le partoriendi, sicuramente non si riferiva al nostro ospedale, in quanto Viva Dio la mortalità di entrambi è pari a zero! La professionalità del Primario dei medici e degli operatori sanitari è nota in tutta la Regione ed anche fuori!

Pertanto evitiamo polemiche strumentali, facciamo tutti la nostra parte e per le rispettive competenze e lavoriamo tutti insieme affinchè il Ministero approvi il Piano ospedaliero!

Un ultima considerazione, se il Governatore avesse ritenuto che non vi fossero le condizioni per mantenere in vita il punto nascita a Polla, non avrebbe riformulato la richiesta di proroga e soprattutto non avrebbe inserito l’Ospedale di Polla come Dea di I livello!

Evitiamo strumentalizzazioni e pensiamo al  nostro territorio con Unità e compattezza!

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.