Eventi

Eventi

Un successo la prima serata di una manifestazione che mette insieme l'importante storia di Teggiano, una ricca offerta gastronomica, monumenti culturali, spettacoli mozzafiato e tanto divertimento.

Non manca poi lo spettacolo tra sbandieratori, giocolieri, arcieri e tamburrini, fino ad arrivare, nel finale di tutte le serate ad assistere alla rappresentazione della caduta di Antonello Sanseverino per mano del Re di Napoli. Uno spettacolo che vede come sfondo lamagnificenza del Castello Macchiaroli per rraccontare l'Assalto al Castello  promosso dalla Regione Campania sotto la direzione artisitca di Enzo D'Arco

Una manifestazione che, riuscendo a ricreare l'antica atmosfera e la vita del Medioevo, consente, come ricordato dal presidente della Pro Loco di Teggiano Biagio Matera, di fare davvero una "Passeggiata nella Storia".

 

Nel video servizio le interviste al presidente della Pro Loco Biagio Matera e ai giovani interpreti della Principessa Costanza e del Principe Antonello Sanseverino

Eventi

Una passeggiata nella storia. A Teggiano,anche per l''edizione 2019, una folla maestosa ha deciso di immergersi nel fantastico mondo del Medioevo magnificamente ricreato grazie all'intenso lavoro della Pro Loco di Teggiano che, ormai da 26 anni, porta nel centro storico teggianese i magnifici sfarzi del medioevo e non solo. Da ieri sera ha preso il via la 26esima edizione di Alla Tavola della Principessa Costanza, la manifestazione medievale che ha ricreato l'arrivo della Principessa Costanza di Montefeltro nello Stato di Diano, uno dei tanti possedimenti del suo neo sposo Principe Antonello Sanseverino.

26 anni fa, la Pro Loco di Teggiano, oggi presieduta da Biagio Matera, ha voluto ricreare quel momento di festa e lo ha fatto in una suggestione di musiche, colori e abiti che sono riusciti e, riescono tuttora, a far respirare al visitatore l'atmosfera medievale.

Il principesco corteo, particolarmente atteso quest'anno per la curiosità di ammirare i nuovi principi che, da quest'anno sono interpretati da Greta De Paola e Vincenzo La Maida, ha aperto tra una folla maestosa l'edizione 2019 della festa che porta ogni anno migliaia e migliaia di turisti a Teggiano per questo evento che consente di esaltare le bellezze e la suggestione del centro storico, unito ai piatti tipici della gastronomia locale.

Prese letteralmente d'assalto le taverne posizionate lungo tutto il percorso dove i tantissimi volontari offrivano le squisite pietanze teggianesi. E lungo il percorso la possibilità di visitare i tantissimi musei e le storiche chiese presenti a Teggiano con i ragazzi del servizio civile pronti ad offrire tutte le informazioni necessarie per vivere a meglio i luoghi storici.

Buona la prima con Teggiano invasa da turisti, oltre ogni più rosea aspettativa, per questa 26esima edizione di Alla Tavola della Principessa Costanza che acquisisce un sempre più elevato carattere nazionale, risultando tra le manifestazioni più interessanti del meridione.

Una festa che, come ogni anno prosegue per tre sere fino al 13 agosto riportando Teggiano all'epoca del suo massimo sfarzo del periodo medievale.

Anna Maria CAVA

Eventi

Parte domani 11 agosto la 26esima edizione della rievocazione storica dell'arrivo della Principessa Costanza, neo-sposa del principe Antonello Sanseverino nel feudo di Diano. Teggiano vestita a festa per la tre giorni di manifestazione medievale che porterà ancora una volta alla ribalta, l'importantissima storia dell'antica Diano. Un valore che sarà palpabile nel finale delle tre serate quando il centro della festa diventerà il Castello Macchiaroli che ospiterà la rappresentazione dell'Assalto al Castello.

Un momento in cui sarà possibile fare un passo indietro nel tempo e vivere in maniera suggestiva una battaglia medievale. Uno spettacolo che sarà riproposto nelle tre serate della festa di Alla Tavola della Principessa Costanza nei giorni dell'11, 12 e 13 agosto, grazie al lavoro della SCABEC Regione Campania e finanziato con fondi POC. La rappresentazione scenica dell'Assalto al Castello ripropone quello che fu il momento conclusivo della nota Congiura dei Baroni, ordita da baroni ribelli contro il re Aragonese e che si concluse nel 1487 con la cattura degli oppositori. Ad Antonello Sanseverino fu concesso l'indulto regio scampando così ad ogni tipo di condanna ma con l'obbligo di cedere tutti i suoi beni e i suoi possedimenti. 2 anni di storia vissuta dal Castello Macchiaroli che oggi sorge imponente su Teggiano e che sarà protagonista dello spettacolo mozzafiato ed entusiasmante. Un castello che ha tantissimo da raccontare e che sarà possibile visitare durante la tre giorni insieme ai diversi monumenti presenti nella città medievale di Teggiano che ospita l'importante manifestazione.

L’evento rientra nel programma di valorizzazione del territorio campano, voluto e finanziato dalla Regione Campania e realizzato attraverso la Scabec, società in house dedicata a queste attività, per la creazione di un network di appuntamenti durante l’estate che comprenda i grandi attrattori ma anche i siti delle aree interne fuori dai tradizionali circuiti del turismo. Attraverso la ricostruzione scenica del racconto della vita della nobile casata, si entrerà nel vivo della Teggiano medioevale Patrimonio Unesco. Un gioiello adagiato su un colle che mostra con orgoglio le sue antiche origini, databili alla fine del sesto secolo avanti Cristo di cui il borgo ha conservato inalterate le tracce dell’epoca normanna, ad iniziare dall’originaria struttura del Castello, che padroneggia la città.

Anna Maria CAVA

Eventi

Dall’11 al 31 agosto 2019, dalle ore 21.30 alle ore 23.30, presso la Certosa di San Lorenzo a Padula avranno luogo una serie di appuntamenti serali che porteranno i visitatori a partecipare a visite guidate, spettacoli, concerti ed eventi, fruendo anche di ambienti solitamente non aperti al pubblico. Presso la biglietteria della Certosa sarà possibile ritirare un biglietto per visitare il monumento (intero 2 €, ridotto 1 €), mentre la partecipazione agli eventi è libera, fino ad esaurimento posti.

L’iniziativa (organizzata dalla Regione Campania, con il supporto di Scabec, e dal Comune di Padula, in collaborazione con il Consorzio Arte’m e la Cooperativa Le Nuvole  - La Casa del Contemporaneo) inserisce, per la prima volta, la Certosa di San Lorenzo nel progetto estivo Campania By Night, il programma di aperture serali dei siti culturali campani; filo conduttore degli appuntamenti, che si terranno ogni fine settimana, sarà l’arte contemporanea, ospitata, a partire dal 2002, in alcuni ambienti della Certosa.

Si partirà domani sera, a partire dalle 21.30, con un suggestivo percorso alla scoperta della collezione di arte contemporanea ospitata nel monumento; successivamente, poi, la Sala delle Derrate farà da cornice alle intense letture letterarie curate da Mara Sabia, attrice e docente, e Emilio Fabio Tossello, giornalista del circolo letterario “La setta dei Poeti estinti”.

L’iniziativa, in linea con lo spirito di tranquillità certosino, mira a rendere fruibili in modo innovativo nuovi spazi così da ampliare l’offerta culturale e turistica di Padula Sistema Museo.

Federico D'ALESSIO

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.