Eventi

Eventi

One Billion Rising è la più grande azione di massa per dire NO alla violenza contro le donne e le bambine. Lanciata il giorno di San Valentino del 2012, la campagna è basata sulla statistica sconcertante che 1 donna su 3 sul pianeta sarà picchiata o violentata durante la sua vita. Considerata la popolazione mondiale di 7 miliardi di persone, equivale a più di un miliardo di donne e ragazze. Da qui l’invito a insorgere, a iniziare una rivoluzione che scardini mentalità e pratiche basate su abusi e omertà. Come? Con la musica, che il più grande mezzo di comunicazione di massa, e il ballo che è movimento, il contrario della staticità e dell’immobilismo culturale.

Il Vallo di Diano ieri non è rimasto fermo, ha agganciato il circuito internazionale del One Billion Rising e ha ballato, per strada come il resto del mondo, sulle note di Break the Chain da sempre colonna sonora dell’evento.  Il Centro Antiviolenza Aretusa di Atena Lucana, che ogni giorno da oltre due anni è al fianco delle donne e delle ragazze del territorio, ha voluto aderire al flash mob più famoso al mondo coinvolgendo scuole, associazioni e palestre del territorio per ribadire il suo impegno e smuovere le coscienze, anche delle stesse donne a stare attente alle loro vite.

Nello spazio antistante l’Auditorium di Atena Lucana Scalo ieri mattina hanno ballato, tutti vestiti di nero e rosso: la Consulta delle Amministratrici del Vallo di Diano e Tanagro, Ipazia, Iskra, Fidapa, Volta Pagina e Le Case di Igea; la Scuola Secondaria di Primo Grado Atena Lucana capoluogo, l’IIS “A. Sacco” di Sant’Arsenio, l’Istituto Omnicomprensivo Montesano Sulla Marcellana. E le palestre: la Polisportiva Atena Lucana; la  Kipos Gym; la New Dance All Dance. Sulle note di Break the Chain cantata dal vivo da Velia Imparato con il supporto di Deejay Service.

Rosa ROMANO

Eventi

DIANOKARATE

Venerdì 22 febbraio "Diano Karate" al Centro Commerciale Diano di Atena Lucana. Un intero pomeriggio per scoprire il mondo del Karate e per mettere alla prova le abilità da karateka. Al primo piano della struttura a partire dalle ore 16,30 l'esibizione della scuola A.s.d Lenea Team di Emanuele Sarnataro con i bambini 4-9 anni, con quelli 10-15 anni, infine mini lezioni e prove gratuite per tutti gli interessati alla disciplina. 

Eventi

Il Vallo di Diano si mobilita contro la violenza su donne e bambini aderendo al circuito internazionale del One Billion Rising. Domani, 14 febbraio, il Centro Antiviolenza Aretusa (del Consorzio Sociale di Zona S10 e gestito dall’Associazione Differenza Donna Ong) di Atena Lucana parteciperà al flash mob più famoso al mondo. Una gigante campagna di sensibilizzazione che usa la danza come mezzo di resistenza creativa alla violenza.

Domani in circa 200 paesi nel mondo si danzerà per strada sulle note di “Break the chain”, da sempre colonna sonora dell’evento. La musica e la danza diventano simbolo di un’unica battaglia di libertà, solidarietà e rivoluzione culturale. Alle ore 12:00 nello spazio antistante l’Auditorium del Comune di Atena Lucana Scalo si ballerà per dire no alla violenza su donne e bambini. Break the Chain sarà cantata dal vivo da Velia Imparato con il supporto di Deejay Service. I partecipanti saranno vestiti di nero ed indosseranno un simbolo rosso, colori ufficiali del “One Billion Rising”. 

Tante le associazioni del territorio che parteciperanno domani: la Consulta delle Amministratrici del Vallo di Diano e Tanagro, Ipazia, Iskra, Fidapa, Volta Pagina e Le Case di Igea. Ci saranno le scuole con le ragazze e i ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado Atena Lucana capoluogo; dell’IIS “A. Sacco”; dell’Istituto Omnicomprensivo Montesano Sulla Marcellana: E le palestre: Lucia Giordano della Polisportiva Atena Lucana; Marianna Annunziata della  Kipos Gym; Maria Gabriella Severino e Velia Imparato della New Dance All Dance Ballet Studio.

“Si invita tutta la cittadinanza del Vallo di Diano e del Tanagro a partecipare e ballare insieme come segno di consapevolezza e contrasto alla violenza – dicono dal Centro Aretusa –  L’obiettivo diventa ottenere l’attenzione, il coinvolgimento e l’impegno di tutti e delle istituzioni affinché attuino forme di prevenzione per contrastare il fenomeno della violenza in ogni sua declinazione. Non ci può essere rivoluzione senza solidarietà né un cambiamento del sistema senza un cambiamento di mentalità”.

Il flash mob avrà inizio alle ore 12:15. Al termine del quale sarà allestito un buffet presso il Centro Antiviolenza per tutti i partecipanti.

Rosa ROMANO

Eventi

Ha preso il via lo scorso 8 febbraio la nuova iniziativa dell'Associazione Io Centro di Sala Consilina per offrire un contribuito attivo alle attività commerciali del Centro storico del comune capofila del Vallo di Diano. Una nuova idee legata alla prossima festività di San Valentino e che, attraverso la manifestazione del sentimento dell'amore visto sotto ogni profilo, può anche essere occasione per rilanciare il commercio a Sala Consilina centro. C'è tempo fino a giovedì 14 febbraio per poter aderire a questa iniziativa che mette in palio una Smart Box.

Acquistare in questi giorni a Sala Consilina, quindi consente una serie di vantaggi. Il progetto denominato The Street of Love richiede come unica condizione una spesa minima di 15 euro che darà così diritto a partecipare alla votazione e al giudizio del pubblico che potrà scegliere la foto che meglio rappresenta l'amore. Un nuovo progetto che, oltre a dare un nuovo volto alla festa di San Valentino, può anche essere utile a dare nuovo slancio e impulso per consentire al commercio nel centro storico salese di ripartire.

Anna Maria CAVA

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.