Eventi

Eventi

 

Compie 18 anni il premio Internazionale Joe Petrosino, un premio concepito per sensibilizzare verso la lotta alla malavita e promuovere e valorizzare coloro che hanno intrapreso azioni forti, a rischio anche della loro stessa incolumità, per il trionfo della legalità. Un premio voluto fortemente dall'Associazione Internazionale Joe Petrosino, presieduta da Vincenzo Lamanna, che ricordando il sacrificio del poliziotto italo americano, nato a Padula e morto a Palermo dove si era recato nell'ambito delle indagini contro la mano nera della mafia, hanno voluto omaggiare gli eroi di oggi che, tutti i giorni, sono in prima linea per contrastare la delinquenza. Negli anni l'associazione ha premiato grandi nomi che sono esempi di legalità e rispetto delle regole a cui, si è aggiunto, in questa 18esima edizione il Magistrato Catello Maresca che ha condotto in prima persona le indagini che hanno poi portata alla cattura dell'ultimo dei casalesi Michele Zagaria.

18 anni di legalità raccontata nel nome di Joe Petrosino primo poliziotto ucciso dalla criminalità organizzata ed eroe di ieri e di oggi. Grazie all'associazione Internazionale Joe Petrosino e del pronipote del poliziotto nativo di Padula Nino Melito Petrosino, il nome di Joe Petrosino è ormai immortale

Tantissime le personalità presenti a Padula, presso al Certosa di San Lorenzo per questa 18esima edizione del Premio della Legalità, tra cui anche la presidente dell'associazione Joe Petrosino Sicilia Anna Maria Corradini. Tra i premiati anche il Colonnello dei Carabinieri Massimo Giraudo, il testimone di giustizia Luigi Coppola e il sindaco di Petrosino in provincia di Trapani Gaspare Giacalone.

Anna Maria CAVA

Eventi

Dolcenera non si esibirà lunedì sera a Sala Consilina. Il concerto, previsto per il 30 settembre in Piazza Umberto I per la festa di San Michele, è stato annullato. Questa mattina presso l’Aula consiliare c’è stata la conferenza stampa per spiegare le motivazioni. È stato detto dal sindaco Francesco Cavallone che il contratto prevedeva di poter disdire l’impegno assunto qualora fossero subentrati eventi organizzati dalla RAI. E così è stato. A sostituire la cantante ci saranno martedì sera, 1 ottobre, Luchè e Franco Ricciardi sempre in Piazza Umberto I alle ore 21. Questa mattina alla conferenza stampa, oltre al sindaco, c’erano il presidente della Procura di San Michele, Michele Cardinale, l’assessore alla Cultura Francesco Spinelli, la vicesindaca Gelsomina Lombardi, la presidente del Consiglio Anna Di Somma. Il sindaco ha parlato del cambio di programma e anche del Premio Città di Sala Consilina che sarà consegnato la sera del 30 settembre a una personalità illustre di origini salesi. 

Rosa ROMANO

Eventi

Si è tenuto ieri a Lagonegro, presso l'Aula Nigro del Palazzo di Giustizia, il convegno "La verità nel processo penale. L'avvocato può difendere chi sa colpevole sostenendone l'innocenza". L'incontro-dibattito, organizzato dall'Avv. Michele Di Iesu, Giudice onorario di pace presso il Tribunale di Potenza e formatore decentrato per la magistratura onoraria della Basilicata, ha offerto vari spunti di riflessione, sul tema, ai presenti.

Diversi gli aspetti trattati dai relatori, dall'obiettivià del P.M.  nel contrasto tra verità storica e processuale, a cura del Dott. Gerardo Salvia, Magistrato addetto al Gabinetto del Ministro della Giustizia, ai profili deontologici del difensore, su cui ha relazionato l'Avv. Giovanni Sofia della sezione di Salerno, che ha sottolineato come in Italia si prenda troppo poco sul serio il principio della presunzione d'innocenza, visto che, statisticamente, per ogni due imputati, almeno uno, poi, anche dopo diversi anni, risulta innocente e addirittura "vittima della giustizia".

Le conclusioni sono state affidate al Dott. Ennio Trivelli, Giudice delle indagini preliminari presso il Tribunale di Lagonegro, che ha posto l'enfasi sulla ricerca della verità attraverso un processo di stampo accusatorio ed una motivazione costituzionalmente orientata, rimarcando, tra le altre cose, l'importanza della collaborazione tra Pubblico Ministero ed avvocato ai fini processuali.

Al termine dell'incontro, introdotto e moderato dall'Avv. Di Iesu, vi è stato un ulteriore momento di approfondimento delle tematiche discusse, focalizzato sui risvolti pratici e normativi di maggior interesse.

Federico D'ALESSIO

 

Eventi

È stato presentato nei giorni scorsi presso la sede della Provincia di Salerno il prossimo appuntamento con il Forum Day, gli stati generale delle politiche giovanili per la provincia salernitana. Una due giorni che metterà al centro del dibattito proprio le politiche giovanili imponendo quindi un confronto tra i ragazzi di tutto il territorio provinciale e tra ragazzi e istituzioni con la presenza anche degli esponenti di diversi enti istituzionali a partire dalla provincia. Un programma che è stato realizzato in coordinamento con il consigliere provinciale delegato alle politiche giovanili Giovanni Guzzo che, dal momento in cui ha ricevuto l'incarico, ha manifestato la forte volontà di confrontarsi con i ragazzi sulle tematiche di maggior interesse per loro, avvicinandoli così alle istituzioni.

Ed è proprio seguendo questo indirizzo che Guzzo ha chiesto ed ottenuto di realizzare l'incontro di presentazione della due giorni di Forum Day 2019 in programma nei giorni del 5 e 6 ottobre a Petina, presso Palazzo Sant'Agostino ribadendo come i giovani devono vedere la sede della provincia non soltanto come la sede del forum provinciale ma come una casa ricordando anche come, il consiglio provinciale ha approvato una mozione, presentata dallo stesso consigliere Guzzo  rivolta a regione e ministero e presidenza del consiglio per finanziare materialmente le attività dei giovani. "Petina -ha dichiarato il consigliere provinciale Giovanni Guzzo - quest'anno sarà il punto di sbocco di un forum provinciale dove i ragazzi si incontreranno per discutere non soltanto dell'oggi ma del futuro. Petina - ha dichiarato in conclusione il delegato alle politiche giovanili - sarà quindi il punto di partenza di una riflessione che dovrà portarci a capire ciò che siamo e ciò che vogliamo essere".

Il 5 e 6 ottobre prossimi quindi, sarà Petina ad ospitare la 4^ edizione del Forum Day della Provincia di Salerno in cui si incontreranno tutti i giovani componenti dei diversi forum provinciale in una due giorni ricca di incontri che saranno dei veri e propri serbatoi di pensiero dove le idee e le aspirazioni dei ragazzi dovranno diventare le linee guida del futuro. Il forum day 2019, sarà anche occasione per vivere e visitare il suggestivo centro storico di Petina e consocerne le peculiarità e la storia grazie a visite guidate previste dal Forum dei Giovani locale.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.