Eventi

Eventi

Il Parco del Cilento Vallo di Diano e Alburni intensifica la lotta contro i danni ambientali coinvolgendoi gruppi e le associazioni di protezioni civile per la gestione delle attività di monitoraggio e controllo del territorio.

Hanno aderito in 30 circa alla manifestazione di interesse pubblicata dall'Ente. E ieri c'è stata a Santa Maria di Castellabate la cerimonia di consegna dell'attestato di collaborazione.

Diversi i gruppi valdianesi presenti. C'era  l’Associazione di Protezione Civile di Sanza - Gruppo Lucano. A cui sono arrivate le congratulazioni anche dal sindaco, Vittorio Esposito, che ha rimarcato come il loro supporto sia stato fondamentale e necessario durante i mesi di gestione dell’emergenza Covid. Un importante riconoscimento dunque per i volontari locali, costituitisi in gruppo di Protezione civile tre anni fa e divenuti ora punto di riferimento per le istituzioni locali ed la popolazione.

Ieri sera a Santa Maria di Castellabate a ricevere l'attestato, tra gli altri, c'erano: il gruppo FATA Protezione civile di San Pietro al Tanagro che si occuperà del monitoraggio anche sul territorio di San Rufo; L'Orchidea emergenza OdV di Sassano; e la Protezione civile Vallo di Diano.

Le attività oggetto della collaborazione tra le associazioni e il Parco prevedono: il monitoraggio e controllo del territorio, la prevenzione degli incendi, la lotta all’abbandono indiscriminato dei rifiuti, il supporto alla lotta contro i danni ambientali, la protezione della duna costiera e controllo delle spiagge delle Aree Marine Protette di cui l’Ente è soggetto gestore.

Rosa ROMANO

Eventi

Nei giorni scorsi al Museo Vivo del Mare di Pioppi si è tenuta la Consegna delle 5 Vele di Legambiente e Touring Club Italiano. Il vessillo è assegnato ai comuni costieri più meritevoli per qualità dei servizi turistici e ambientali. E sono stati premiati i sindaci e gli amministratori dei comprensori Cilento Antico (composto dai comuni di Pollica, Castellabate, San Mauro Cilento, Montecorice) e Costa del Mito (composto dai comuni di San Giovanni a Piro, Camerota, Centola e Pisciotta).

Eventi

Una giornata dedicata all’arte prevista all’Accademia del Cilento, nel territorio di Bosco di San Giovanni a Piro, definita “fucina del pensiero e luogo di bellezza”.

Sabato 24 luglio, dalle 18, Emanuele Stifano, giovane scultore di Moio della Civitella, esporrà nella residenza d’artista del Rifugio del Contadino, una mostra fotografica delle sue opere più pregevoli. L’evento segue l’esposizione di Carla Passarelli, artista di Casalvelino che ha perfezionato la propria formazione sul mosaico antico, contemporaneo e sacro confrontandosi nelle più importanti mostre internazionali dedicate al mosaico artistico internazionale.

L’appuntamento di sabato rappresenta il lancio di un progetto ideato dal pittore e scultore Cesare Siboni, nato a Forlì ma cilentano d’adozione. “L’Accademia del Cilento – spiega Siboni – è un luogo in cui l’esigenza e la voglia di apprendere, di persone di ogni età e genere, incontrano il bisogno e la voglia di dare da parte di altrettante donne e uomini, eccellenze nel proprio campo, creando un confronto da cui ciò che scaturisce attiene alla sfera del libero pensiero, attraverso un raffinato spirito critico, rendendo la persona un po’ più consapevole, imparando il linguaggio dell’arte per acquisire, in piena coscienza, la consapevolezza di appartenere ad una comunità, scoprendo, infine, la propria identità”.

Per Siboni l’Accademia non è solo un contenitore di laboratori artistici, ma anche un presidio civile del territorio, per sensibilizzare e proporre eventi culturali, toccando tematiche importanti come la salvaguardia dell’arte e del paesaggio.

Antonella D'ALTO

Eventi

Ok dall'amministrazione comunale di Sala Consilina a concludere la stagione teatrale interrotta la scorso anno a causa del Covid. Dopo oltre un anno di stop a causa della pandemia tornano gli spettacoli della Stagione Teatrale di Sala Consilina al Polo Culturale Cappuccini. La rapida diffusione della pandemia, lo scorso anno, aveva impedito la realizzazione degli ultimi interessanti e attesi eventi previsti in cartellone per marzo 2020.

Sul palco del teatro comunale erano attesi Nancy Brilli con lo spettacolo A che Servono gli uomini e Biagio Izzo con lo spettacolo fuori cartellone Tartassati dalle Tasse. Nelle scorse settimane il direttore di Teatro Pubblico Campano aveva contattato il Sindaco Francesco Cavallone per valutare l'eventuale intenzione di recuperare gli spettacoli programmati per la stagione scorsa, previo sopralluogo sulla struttura per verificare la sussistenza delle condizioni d sicurezza atte a garantire la realizzazione degli eventi teatrali.

Nella giornata di ieri, la giunta Cavallone, a seguito verifica dell'idoneità del sito, ha dato il via libera per la realizzazione degli ultimi due spettacoli della stagione teatrale in programma il 31 luglio con l'arrivo presso l'arena Cappuccini del Polo Culturale Cappuccini di Nancy Brilli in scena con "A che servono gli uomini" e, il 7 agosto Biagio Izzo in scena con Tartassati dalle Tasse. Gli spettacoli, che prenderanno il via alle ore 21,00, si svolgeranno all'esterno del teatro comunale adottando adeguate misure di prevenzione e controllo.

Un segnale importante quello lanciato dall'amministrazione comunale di Sala Consilina che, attraverso la realizzazione dei due spettacoli con cui si completerà il cartellone di eventi programmato nella stagione 2019/2020 e bruscamente interrotto, vuole anche lanciare un messaggio di ripartenza e di normalità, seppur nel pieno rispetto delle regole in materia di anticontagio. L'amministrazione Cavallone prosegue così nella valorizzazione del Polo Culturale attraverso gli spettacoli la cui realizzazione seguirà un rigido protocollo come imposto dalle normative vigenti.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.