Eventi

Eventi

 

Emozioni forti e la grandezza di una madre. Sono questi i sentimenti percepiti presso la scuola di Loc. Fonti a Sala Consilina per l’inaugurazione della sala Multisensoriale fortemente voluta da una mamma e da un papà per la loro bambina e per tutti i bambini con difficoltà, e realizzata grazie al buon cuore di alcuni sponsor che hanno chiesto di restare anonimi. Si tratta di una sala capace di stimolare le capacità cognitive dei bambini attraverso strumentazioni testate e ideate da specialisti. Una sala dove i bambini speciali, che maggiormente subiscono le fatiche della scuola, potranno rilassare le loro mente e, allo stesso tempo stimolare i 5 sensi per migliorare le loro capacità.

Una sala utilissima per la crescita di tutti i bambini e al servizio dell'intero territorio valdianese. Agnese Alberti, madre della piccola Lua, temendo difficoltà nel mandare la sua bambina a scuola, ha immaginato la presenza della sala. Un sogno che poteva sembrare difficile da realizzare ma che da ieri è invece diventato realtà e, allo stesso tempo anche occasione di festa. Grazie alla forza e alla resilienza di Agnese Alberti e di suo marito Gianluca Spinillo, la scuola di località Fonti rientra tra le pochissime strutture in Italia  ad essere dotata di una Snoezelen Room un ambiente accogliente e stimolate per le persone affette da autismo o da disabilità intellettiva ideata in Olanda negli anni '70. Per l'inaugurazione e la presentazione della sala Multisensoriale, erano presenti anche il sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone e la dirigente scolastica Patrizia Pagano che, sottolineando la forza e il coraggio di Agnese, hanno precisato come sia stati semplici strumenti per la realizzazione di un percorso che la famiglia Alberti Sinillo hanno voluto mettere al servizio si tutto il territorio.

Dopo i saluti il taglio del nastro e l'ingresso nella magnifica Snoezelen Room. Una volta all'interno è stato è stato proiettato un video in cui Agnese Alberti racconta la sua vita e quella della piccola Lua affetta dalla Sindrome di Rett. Una giornata di festa in cui i bambini delle scuole hanno poi allestito una serie di mini stand per l'esaltazione dei 5 sensi: il mimo per la vista, il giocoliere per il tatto, la musica per l'udito, piccole piantine degli odori utilizzati in cucina per l'olfatto, e un ricco buffet per tutti i presenti per stimolare il gusto.  

Anna Maria CAVA

Eventi

Tutto pronto a Sala Consilina per l'VIII Pararaduno Antonio Finamore l'iniziativa nata da un gruppo di amici del giovane Antonio Finamore deceduto in un incidente stradale, che si terrà domenica prossima 6 ottobre. Dalla sua morte si è costituita l'associazione di carattere sociale e che, nell'ambito di attività esclusivamente di volontariato e senza alcun scopo di lucro, cerca di offrire il suo supporto e il suo aiuto alle persone affette da disabilità.

Nell'ambito di questo impegno, l'associazione che vede tra i suoi componenti anche la madre di Antonio Finamore Gianna Aumenta, nel corso degli anni ha attivato l'iniziativa di altissimo valore solidale e sociale con il pararaduno per offrire una giornata di festa e di allegria alle persone diversamente abili e alle loro famiglie e, nel contempo, lasciare un ricordo del loro passaggio nei diversi comuni in cui il Pararaduno giunge, donando giostrine speciali per le aree dei parchi giochi comunali. Una ricetta che si ripete anche in questa 8^ edizione del pararaduno in programma domenica 6 ottobre con appuntamento alle ore 9,00 presso il piazzale antistante il ristorante Antros a Sala Consilina.

Dopo la colazione e l'effettuazione dell'iscrizione partiranno le auto d'epoca con a bordo, come coopiloti speciali i protagonisti assoluti delle iniziative dell'associazione, ossia le persone affette da disabilità che si sono iscritti all'iniziativa. Alle ore 10,30 partirà la carovana che attraverserà tutto il Vallo di Diano per far ritorno a Sala Consilina fermandosi presso la Chiesa di Sant'Anna dove inaugureranno le nuove giostrine per bambini speciali nell'area giochi adiacente alla Chiesa. L'iniziativa dell'Associaizone rientra nel progetto di sensibilizzazione denominato "Abbattiamo le barriere fisiche e mentali e vedrà quindi il momento conclusivo l'inaugurazione del "Parco del Fin Amore" su cui sono già in pieno svolgimento i lavori per la sua realizzazione.

Anna Maria CAVA

 

Eventi

Torna l’atteso appuntamento con l’arte, la cultura e la storia dedicato a “Padre Giovanni Minozzi”. Il 6° Concorso Internazionale di Arte e Poesia, organizzato dall’Associazione Nuove Idee, si terrà domenica 27 ottobre, a partire dalle ore 9, nella Certosa di San Lorenzo a Padula in occasione della 15° edizione de "La Giornata del Ricordo".

Il concorso, nato per diffondere e valorizzare la cultura e l’arte in tutte le sue forme, è dedicato a Padre Minozzi che fu il fondatore, insieme con Padre Giovanni Semeria, dell’Opera Nazionale per il Mezzogiorno d’Italia e quindi dell’Orfanatrofio della Certosa di Padula. Sono stati oltre 1000 gli orfani di guerra che in circa 40 anni di attività, dal 1923 al 1960, furono accolti nel monumento certosino garantendo a tutti un tetto, la sopravvivenza e l’istruzione.

L’iniziativa dell’Associazione Nuove Idee è riuscita a portare alla ribalta nazionale una pagina importante e a lungo sconosciuta della Certosa. Ogni anno la storia, l’arte e la cultura, per una giornata, si fondono in un unicum nel ricordo di Padre Minozzi.

Il concorso, come di consueto, comprende due sezioni: Arte e Poesia. Per le poesie, che possono essere sia edite che inedite, il tema è libero; mentre per l’arte le opere pittoriche, scultoree o grafiche oltre a potersi ispirare liberamente a qualsiasi argomento, possono essere dedicate alla Certosa di San Lorenzo o ai Padri Minozzi e Semeria e agli orfani. 

La partecipazione è aperta a tutti, italiani e stranieri. Gli interessati hanno tempo fino al 15 ottobre per consegnare le opere alla presidente dell’Associazione Nuove Idee Giuseppina Sorrentino.

Rosa ROMANO

Regolamento CONCORSO DI ARTE E POESIA  27.10.2019 Ass. NUOVE IDEE PADULA

Eventi

71512901 403740917185186 1614660012532039680 n

Domenica 6 ottobre, alle ore 19 presso il Teatro comunale Amabile a Sant'Arsenio approda il Baraccone dell'amore "Concerto-spettacolo" di Giampiero Moncada e Claudio Lardo. L’evento rientra nell’ambito della XIV edizione delle Ottobrate Musicali dell’Associazione Amici della Musica di Sant’Arsenio in programma tra il 6 e il 26 ottobre con tre appuntamenti.  Il primo, domenica, è Il Baraccone dell’Amore con Claudio Lardo che è la voce recitante; Annamaria Conte al flauto; Francesco Langone alla chitarra.L'amore raccontato con le parole e le musiche di grandi autori moderni e contemporanei

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.