Eventi

Eventi

Ieri 17 marzo 159esimo anniversario dell'Unità d'Italia. Un anniversario strano vissuto con timori ma anche con una grande Forza di Unità, seppur poi, da alcuni piccoli paesini sono invece stati lanciati messaggi divisori e di lontananza come il caso del Sindaco di Piaggine. A Sala Consilina, comunque, pur nelle difficoltà, non ci si è arresi. L'amministrazione comunale guidata dal Sindaco Francesco Cavallone e le guardie ambientali ANPA, nella giornata di ieri hanno voluto comunque celebrare la giornata dell'Unità d'Italia con un messaggio pubblicato sui social network e con l'inno di Mameli che ha accompagnato la serata a Sala Consilina. Nel  messaggio l'amministrazione comunale, ricordando il sacrificio dei nostri concittadini per l'Unità d'Italia, parla anche delle difficoltà che si stanno affrontando oggi a causa della dura battaglia contro il Covid 19 restando uniti .

"Dobbiamo perseguire - scrivono - l'unico obiettivo, rispettando i provvedimenti emanati dalle varie Autorità. Solo così, attraverso un comportamento logico e coerente, vinceremo anche noi la nostra battaglia". Il messaggio chiude invitando tutti a limitare le uscite. "Non uscire di casa se non per motivi strettamente indispensabili e - dicono in conclusione - fra qualche tempo ci abbracceremo tutti dopo aver sconfitto il nostro nemico. Viva l'Italia". Un inno all'italia unita che, nella serata di ieri è riecheggiata per le strade di Sala Consilina con le note dell'Inno di Mameli suonate dall'auto dei volontari dell'ANPA che sono partiti dalla casa comunale salutati dagli amministratori comunali tra cui anche il consigliere delegato all'ambiente Nicola Colucci e diversi operatori che sono sempre attivi presso il comune, con la bandiera tricolore sull'auto a far da cornice alla momento di forte intensità per lanciare un messaggio di speranza e di forza a tutti i cittadini salesi.

Anna Maria CAVA

Eventi

L’amministrazione comunale di Sanza, guidata dal sindaco Vittorio Esposito, anche quest’anno ha aderito all'iniziativa "M'illumino di Meno", la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili. Giunta all’edizione numero 16, la campagna di quest’anno è dedicata all'aumento degli alberi, delle piante e del verde in generale che ci circonda, per invertire il cambiamento climatico e frenare il riscaldamento globale.

“Abbiamo preparato oltre 200 piantine di lavanda, lavorando alle talee di piantine che avevamo messo a dimora negli ultimi due anni, e nelle prossime settimane, con l’arrivo della primavera, renderemo il nostro borgo un giardino fiorito” ha commentato il Consigliere comunale, con delega al turismo, Angelo Marotta.

Da sempre sensibile ai temi ambientali, l’amministrazione sanzese è ora impegnata in un progetto di piantumazione di piante autoctone, circa 350, fornite dai vivai della Regione Campania per il riequilibrio ambientale ed il superamento di alcune emergenze di dissesto idrogeologico.

"Aderiamo con grande soddisfazione, anche per questa edizione, a M'illumino di Meno - dice il sindaco Esposito - ; come sempre, quest’anno provvederemo a spegnere le luci del Municipio dalle 18 di questa sera. Stavolta ci presentiamo all’appuntamento con la sostenibilità ambientale del risparmio energetico con un’importante novità. Abbiamo infatti rinnovato, negli ultimi mesi, tutto l’impianto di illuminazione pubblica con un progetto assolutamente innovativo e all’avanguardia - ha proseguito il primo cittadino - , con l'illuminazione al led in tutto il paese e la messa in sicurezza dell’impianto. L’illuminazione pubblica, pensata ed ispirata al bello del paesaggio urbano ed architettonico, ha reso il nostro borgo di sera ancora più bello. Non solo proclami per la giornata del risparmio energetico, ma soprattutto fatti concreti” ha concluso il sindaco Vittorio Esposito.

 

Federico D'ALESSIO

Eventi

Torna per il nono anno consecutivo a Castelnuovo Cilento l’evento denominato “Cittadella della Legalità”, promosso da Asse4 – Rete d’Imprese, nell’ambito di percorsi formativi finalizzati a diffondere la cultura d’impresa e la legalità attraverso la metodologia del learning by doing. Asse 4 nasce infatti con l’obiettivo di orientare i giovani verso il mondo del lavoro, integrando attività scolastiche ed occupazionali, attraverso stage aziendali, corsi ed eventi in Italia e all’estero.

La manifestazione Cittadella della Legalità è nata nel 2011 a Castelnuovo Cilento, con l’intento di incoraggiare giovani studenti ad interessarsi alla realtà che li circonda e ai problemi della società moderna. L’evento si sviluppa in cinque Regioni d’Italia e fino ad oggi ha già coinvolto più di cento Istituti d’Istruzione Superiore. A Castelnuovo Cilento sono previste tre giornate di incontri con gli studenti per affrontare diverse tematiche legate al concetto di Legalità: il contrasto alle dipendenze, la lotta alle mafie, la cittadinanza attiva, il bullismo, la sicurezza stradale, il rispetto delle leggi civili, i diritti umani, l’alimentazione, la difesa dell’ambiente e la valorizzazione del territorio.

I seminari si terranno nei giorni 17, 21 e 23 aprile dalle ore 10:00 alle ore 12:30, presso la Sala Conferenze di Velina, nel Comune di Castelnuovo Cilento. Circa 100 i ragazzi e le ragazze che prenderanno parte alla tre giorni, provenienti da Scuole Superiori di diverse zone d’Italia, tra cui il territorio che ospita la manifestazione. Gli studenti incontreranno personaggi di spicco che operano nell’ambito della Legalità e saranno impegnati in attività pratiche e visite del territorio. Al termine degli interventi dei relatori, sarà aperto il dibattito e gli studenti potranno esprimere dubbi e curiosità, facendo tesoro del contributo che le personalità presenti potranno apportare.

Antonella D'ALTO

Eventi

Camerota, Paestum e Velia sono pronte per firmare un protocollo d'intesa per un ampio progetto turistico che tende a valorizzare bellezze materiali e immateriali del territorio.  L'incontro "Un altro turismo è possibile" si terrà giovedì 5 marzo alle ore 17 presso l'Hotel America di Marina di Camerota. Tra i relatori che siederanno al tavolo ci saranno i sindaci dei comuni interessati, assessori, docenti e responsabili del settore turismo e cultura. 

Il sindaco di Marina di Camerota, Mario Salvatore Scarpitta, spiega che l'incontro mira a creare una filiera di valorizzazione del patrimonio dell'intero Cilento, attraverso, naturalmente, il museo archeologico di Peastum e Velia come principali attrattori, e continua dicendo che  "il comune di Camerota dispone di un enorme patrimonio e di un bacino turistico molto ampio a livello internazionale e per questo può sicuramente favorire questo processo unendo bellezze e competenze".  A margine del convegno sarà sottoscritto il protocollo d'intesa tra il Parco Archeologico di Peastum e Velia e il comune di Camerota.  Secondo l'assessore al turismo di Camerota Teresa Esposito: "con l'accordo si vuole dare opportunità innovative e strategiche al patrimonio culturale del Comune di Camerota" .

A questo il sindaco Scarpitta aggiunge : "il lavoro che sta mettendo in campo questa amministrazione è di grande valorizzazione del territorio se si pensa che Camerota viene scelta dalla Borsa Internazionale del Turismo di Milano  per aprire i convegni nello stand della Regione Campania e al prestigio di diventare con SpeleoKamaraton  la capitale della speleologia per l'anno 2021, a dimostrazione che oltre al meraviglioso mare c'è anche altro"." Il Cilento - continua Scarpitta - ha avuto una grandissima crescita negli ultimi tempi e ora, con questi segnali di unione e cooperazione, si farà il salto di qualità definitivo che collocherà il territorio cilentano più in alto nella classifica delle mete più ambite d'Europa". 

Katia LUCIANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.