Eventi

Eventi

La cultura del rifiuto ma soprattutto la cultura dell'attenzione all'ambiente. La Pro Loco Athena Nova ha organizzato per il prossimo venerdì 24 settembre un incontro che vuole essere di sensibilizzazione verso le comunità affinché si instauri una maggiore consapevolezza sullo smaltimento dei rifiuti in maniera lecita e rispettosa delle regole per evitare danni irreversibili anche e soprattutto in tema di legalità.

Partendo dall'Operazione Shamar che ha portato alla scoperta di sversamenti illeciti di rifiuti ritenuti tossici, la Pro Loco Athena Nova, presieduta da Mariella Di Santi, ha voluto organizzare un incontro di riflessione finalizzata ad aprire una seria discussione sulla gestione dei rifiuti anche nel Vallo di Diano. Le parole di presentazione dell'evento che si terrà venerdì prossimo 24 settembre presso l'auditorium Cirillo di Atena Lucana Scalo, è già un primo invito alla riflessione, ricordando come, il territorio è colpevole di aver coltivato più la Paura del rifiuti e non la Cultura del Rifiuto.

"Per ogni impianto non costruito, la criminalità ringrazia - ricordano dalla Pro Loco". I rifiuti smaltiti non in maniera corretta, perché ritenuto troppo oneroso, così come i continui e costanti sversamenti illeciti da parte dei privati cittadini nell'ambiente dando vita ovunque a micro discariche abusive sparse ovunque sul territorio, rappresentano sempre un regalo fatto alla criminalità che trova così terreno fertile dove poter operare e che provoca, nel contempo, un danno economico importante anche per le comunità costrette a pagare per i danni derivanti dalle condotte illecite e che si riversano sulle generazioni future.

"Molto probabilmente - scrivono dalla Pro Loco Athena Nova - con una comunità attenta, informata e soprattutto ben guidata, l'ecomafia non avrebbe avuto terreno fertile sul quale crescere". Da qui la volontà quindi di voler aprire un dibattito sul tema in una tavola rotonda che, coordinata da Francesco Di Santi, vedrà tra i relatori il sindaco Luigi Vertucci, consigliere delegato all'Ambiente del Comune di Atena Carmine Cancro, il presidente della Comunità Montana Vallo di Diano Francesco Cavallone, il consigliere provinciale Giovanni Guzzo e Michele Bonomo della direzione nazionale di Legambiente.

Anna Maria CAVA

Eventi

"Comunichiamo per raccontarci" è il titolo della mattinata organizzata sabato scorso dal Lions Club Sala Consilina Vallo di Diano. Un service pensato per migliorare le strategie comunicative dell'associazione, per insegnare ai soci a raccontarsi in modo efficace e professionale adeguandosi ai cambiamenti in atto e prendendo confidenza con i nuovi strumenti a disposizione: sui social e sulla loro portata comunicativa i soci del Lions sono stati "guidati" sabato mattina dai giovani del Leo Club.
 
Abbiamo intervistato: Vincenzo Puglia, presidente Lions Club Sala Consilina Vallo di Diano; Maria Stefania Camerlengo, responsabile distrettuale team comunicazione; Francesco Accarino, Governatore distretto 108 YA; Giuseppe Viola, presidente comitato marketing e comunicazione.

Eventi

Il coraggio, la determinazione e la forza di credere nei propri sogni hanno portato ieri sera all'apertura di un nuovissimo centro ottico e fotografico a Padula Scalo, nei pressi della Clinica Fischietti, al confine con Montesano Scalo. Dante Sanseviero e Lucia D'Alessio, marito e moglie, hanno coronato ieri sera il loro sogno di poter mettere insieme le loro professionalità, di esperto fotografo l'uno e di optometrista l'altra, aprendo un centro specializzato che possa soddisfare i desideri di quanti vorranno affidarsi alla loro esperienza.

In un momento difficile, dove il futuro rappresenta un'incognita, Lucia e Dante hanno superato ostacoli, assaporando importanti gioie mentre si progettava la nascita di questa nuova attività come l'arrivo del piccolo Alfredo.

Ieri sera il taglio del nastro, con la benedizione affidata a Don Donato Varuzza, parroco della Chiesa di Montesano Scalo alla presenza del sindaco di Padula e dei rappresentanti istituzionali di Montesano e Buonabitacolo, che ha sancito ufficialmente il coronamento del sogno di Lucia e Dante aprendo un centro ottico,  fornito delle più prestigiose marche di occhiali da vista e da sole per venire incontro alle esigenze dei clienti, anche di quelli più esigenti, dove è anche possibile effettuare misurazione e controlli della vista grazie alla professionalità di Lucia, ed un centro fotografico per rendere immortali i momenti più importanti della propria vita grazie alla capacità ed alla professionalità di Dante Sanseviero già pronto a nuove importanti sfide. 

Anna Maria CAVA

Eventi

Nello scorso fine settimana, nel cuore del borgo medievale di Brienza, il Premio nazionale La Voce del Fiume. Organizzato all’interno dell’omonima Dimora di charme, che è un’esperienza imprenditoriale nata dal sogno di Rocchina Adobbato da due anni madrina e promotrice dell'iniziativa, vuole essere innanzitutto l’occasione per far conoscere il territorio e le sue peculiarità, le aziende che vi operano da anni per lo sviluppo del settore turistico.

La prestigiosa onorificenza nazionale è riservata a lucani e non che si sono distinti nel corso dell’anno in vari settori, dallo spettacolo alla musica, dall’arte alle professioni.

I premiati di questa seconda edizione, condotta da Annamaria Sodano, sono stati: l'attrice Anna Rita del Piano, la giornalista e scrittrice Imma Vitelli, lo stylist Giovanni Ciacci, l'imprenditore Fabrizio Tarricone e il soprano Paola Francesca Natale premiata dal Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese intervenuto alla serata con il Vice Presidente Antonio Ciniello.

“Il nostro territorio - ha commentato il direttore albanese - ha bisogno di farsi conoscere, soprattutto sotto il versante turistico e culturale e con iniziative di questo tipo, attraverso le proprie eccellenze, insieme ad una costante ricerca delle tradizioni che contraddistinguono la nostra terra, abbiamo l’opportunità di creare quel valore aggiunto capace di garantire una maggiore visibilità nei principali mercati nazionali ed internazionali. Ed in tutto questo la Banca del territorio come la Monte Pruno, assume un ruolo fondamentale, di autentico riferimento territoriale in un contesto sociale ed economico in continua evoluzione”.

"Anche quest'anno - ha spiegato Rocchina Adobbato - abbiamo premiato grandi nomi non solo lucani! É un premio dai grandi orizzonti che nasce nella culla della ospitalità lucana. É stata una serata ricca di emozioni che rimarrà nei miei ricordi più belli, ho conosciuto e premiato persone straordinarie che rimarranno nel mio cuore per sempre".

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.