Eventi

Eventi

Il duo composto dalla talentuosa flautista di Teggiano Ylenia Cimino e dal chitarrista Pasquale Vitale si esibirà domenica 5 luglio dalle 19:30, al Palazzo Baronale De Conciliis di Torchiara, per l’atteso appuntamento di riapertura del Cilento International Music Festival che riparte dopo il lungo periodo di sospensione dei concerti e delle attività culturali e sociali.

Il duo allieterà il pubblico con musiche di Caiazza, Castelnuovo-Tedesco, Casterede e Piazzolla, nell’ambito della Rassegna Smart Collection dedicata ai giovani musicisti emergenti ed entrata a far parte lo scorso anno del Cilento International Music Festival. L’idea della rassegna è nata con lo scopo di creare nuove opportunità di visibilità per i giovani talenti, in continuità con il Festival Internazionale che prevede concerti, seminari e convegni nei luoghi più belli del Cilento.

“Il nostro Festival – ha affermato Luciano Tortorelli, direttore artistico insieme a Mauro Tortorelli e ad Angela Meluso - riparte in segno di augurio con due nuove stelle del concertismo internazionale che rappresentano un vanto per la musica e la cultura del nostro territorio”. Ylenia Cimino, giovanissima, ha già una carriera costellata di successi con concerti come solista e in formazioni da camera in prestigiose sale. Numerosi anche i concerti all’attivo con il chitarrista Vitale, sia in territorio nazionale che internazionale.

“Dopo questi lunghi mesi di fermo dovuti all'emergenza COVID-19 – ha affermato Ylenia Cimino -, sono contenta di riprendere la mia attività concertistica. Sarà molto bello ripartire con i concerti dal vivo, ancora di più insieme a Pasquale Vitale e in un contenitore straordinario come quello del Palazzo Baronale De Conciliis di Torchiara”.

Antonella D'ALTO

Eventi

Il Toko Film Fest si reinventa e diventa itinerante: per la VII edizione, nei mesi di luglio e agosto, sarà in giro per il Vallo di Diano a portare cinema.

La rassegna cinematografica salese ("toko" è un'espressione salese per dire che qualcosa è giusta, simpatica, fatta bene) ogni estate, dal 2014, avvicina produttori cinematografici e pubblico del Vallo di Diano alla realtà dei nuovi talenti del cinema indipendente e sperimentale. Nata dalla necessità di ripopolare il centro Storico di Sala Consilina, quest'anno si estende ad altri borghi del comprensorio. 

"L’emergenza Covid - spiegano i giovanissimi promotori - non ha permesso l’avvio della macchina organizzativa del Festival come l’abbiamo conosciuto finora, ma è stata un’occasione per unire le forze con altri enti del territorio e creare una programmazione cinematografica organica, fruibile nel rispetto delle normative. Non possiamo accogliere tutti nella sola Chiazzaredda - continuano - ma questo non ci ha fermati. Abbiamo fatto rete con i Comuni e le associazioni del territorio per proporre una stagione cinematografica intera, fatta di serate più intime".

Saranno Sala Consilina, Atena Lucana, Buonabitacolo, Monte San Giacomo, Padula e Teggiano ad ospiterare un Toko Film Fest diffuso intitolato Cuore "perchè - assicurano - amiamo la nostra terra e vogliamo sia sempre viva e pulsante. Un’attenzione particolare è stata rivolta al recupero dell’ambientazione storica che vedrà l'apertura di vari edifici visitabili durante le serate. Sarà un’occasione per riscoprire luoghi suggestivi e centri storici del nostro Vallo di Diano. La chiusura sarà, come d’obbligo, alla Chiazzaredda di Sala Consilina".

Alle proiezioni, gratuite ma a numero limitato, si affiancheranno - assicurano in conclusione - di volta in volta dibattiti ed incontri con professionisti del cinema. Resta quindi una preziosa occasione di confronto. 

Per le date e i dettagli dell'evento bisognerà aspettare qualche giorno, a breve sarà pubblicato tutto sul sito www.tokofilmfestival.it e sulle pagine Facebook ed Instagram del Toko Film Fest.

Rosa ROMANO

Eventi

E’ dedicato alla letteratura per bambini il terzo appuntamento organizzato nell’ambito del progetto "Dialoghi" promosso dalla Pro Loco Athena Nova di Atena Lucana. Domani, giovedì 2 luglio dalle ore 20:00, sulla pagina facebook e sul canale youtube della Pro Loco si terrà la presentazione dell’ultimo libro di favole di Giuseppe Del Giudice dal titolo "Il ponte delle lumache". Ne parleranno con l’autore Raffaele Vertucci, doctor in philosophia presso l'Università Pontificia Lateranense e docente di sostegno presso la scuola secondaria di secondo grado, e Maria Lamonea, psicologa e psicoterapeuta.

Alla fine della presentazione si terrà un momento dedicato alla lettura delle favole del libro a cura di alcuni bimbi di Atena Lucana. Il volume "Il ponte delle lumache", con le illustrazioni di Anna Laviola, è risultato vincitore dell’ottava edizione del Premio Nazionale di Letteratura Italiana Contemporanea nella sezione “Fiabe e favole” per bambini dai 4 ai 7 anni. Un risultato importante raggiunto su oltre 5mila partecipanti. La favola inoltre parte di una Antologia che verrà distribuita in tutte le scuole d'Italia. Si tratta del secondo libro di favole per l'avvocato Giuseppe Del Giudice, già autore di "La volpe chiacchierina". 

Il "ponte delle lumache" è una favola sull'integrazione e sull’amicizia, con un finale a sorpresa che rappresenta il momento più emozionante. “Le favole – afferma Giuseppe Del Giudice - servono a chi le scrive, a chi le legge e ai bambini. La fanciullezza è l’epoca in cui i semi dei nostri campi sono eterni”.

Antonella D'ALTO

Eventi

alt

La rievocazione storica, 1535 CARLO V NE LA TERRA DE LA SALA”, organizzata a Sala Consilina per il passaggio dell’ Imperatore Carlo V di ritorno dalla spedizione di Tunisi, in scena ogni anno nel primo fine settimana di agosto, quest’anno purtroppo non si terrà.

"La nostra manifestazione - dicono da Arte e Mestieri - rappresenta un appuntamento fisso per migliaia di persone che apprezzano soprattutto l’altissima qualità degli spettacoli e la genuinità dei migliori piatti della tradizione gastronomica salese. Quest’anno sarebbe stata la XXVII edizione.

E’ con estremo dispiacere e tristezza che annunciamo questo: Vorremmo potervi dire che anche quest’anno la rievocazione ci sarà, così come ogni anno da ormai oltre 25 anni, ma la coscienza e il senso civico ci hanno fatto desistere. La salute e la sicurezza in primis di tutti coloro che partecipano alla rievocazione, poi i gruppi storici, artisti, il pubblico della rievocazione è sempre la nostra massima priorità. State tranquilli, lavoreremo sodo dietro le quinte per offrire a Sala Consilina una spettacolare edizione nel 2021, che chiameremo “la rinascita” nell’estate prossima, e non vediamo l’ora di festeggiare con voi. È difficile immaginare l’estate senza il nostro fine settimana annuale insieme, condividendo l’energia innegabile generata, il senso di aggregazione, la vitalità dei giovani, l’impegno nel centro storico, le prove, l’allestimento delle botteghe, quando tutto il Paese di Sala Consilina e non solo era unito per un unico scopo: la realizzazione della manifestazione.

Permetteteci di dire brevemente, che la realizzazione della nostra manifestazione si basa, per lo più, su contributi volontari da parte di operatori economici della zona che credono nel nostro progetto.

Quest’anno, non ce la sentiamo di gravare ulteriormente sulle loro spalle già messe a dura prova a causa di questo virus che non da tregua.

E’ giusto dare priorità, ora, alle cose essenziali, con la consapevolezza che torneremo più forti di prima, e con la voglia di fare ancora meglio.

Annulliamo, pertanto,  l’appuntamento, ormai parte integrante dell’identità  di Sala Consilina, come segno di rispetto per le numerose vittime del Covid-19 registrate nel Vallo di Diano, che ha pagato un tributo enorme di dolore e sofferenza in questi mesi di emergenza sanitaria. Le misure di precauzione, adottate a livello nazionale e regionale per evitare la diffusione del virus, inoltre, non permetterebbero il sereno svolgimento della manifestazione, che ogni anno vede la partecipazione di oltre 300 figuranti e la partecipazione di oltre 20.000 visitatori nelle tre sere. Non si può, dunque, organizzare un evento di tale portata nel rispetto delle norme di sicurezza sul distanziamento sociale. Con il cuore triste, ma la speranza viva di ritornare a sorridere, a sentirsi nuovamente comunità che gioisce e vive la sua storia, l’Associazione Arte e Mestieri da’ appuntamento all’anno prossimo per la XXVII edizione dell’evento che in questi ultimi anni ha avuto la capacità di accendere i riflettori nazionali sulla città grazie al lungimirante lavoro fatto di costante ricerca di nuove idee, nuovi spettacoli da portare in una delle tre giorni più attese del Meridione.

E’ doveroso da parte nostra, infine, ringraziare tutti coloro che fino ad oggi hanno lavorato assiduamente affinchè questa manifestazione crescesse e diventasse faro per altre realtà della zona.

Proponiamo, nel primo fine settimana di agosto, ossia i giorni 7/8/9 agosto, per non sentire troppo la mancanza, di condividere sui social, una foto, un ricordo, un video, delle passate edizioni, in modo da poter, in qualche modo, rivivere le emozioni che solo questa manifestazione ogni anno riesce a dare. 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.