Eventi

Eventi

Questa mattina presso l'aula consiliare del Comune di Sala Consilina il sindaco Francesco Cavallone insieme al vice sindaco Gelsomani Lombardi ed alla consigliera Rosa Melilli ha presenziato alla cerimonia di consegna dell'olio frutto del raccolto delle olive degli alberi presenti nella Villa Comunale. Da tre anni l'amministrazione Cavallone ha deciso di concedere in comodato d'uso la gestione delle olive al Centro sociale per consentire ai tanti ospiti di poter anche apprendere oltre che essere protagonisti delle operazioni legate alla raccolta delle olive. Un'azione di grande solidarietà,  no solo perché la gestione degli alberi di ulivo contribuisce a regalare agli ospiti del centor momenti di socialità e divertimento oltre che farli sentire utili alla comunità, ma anche perché il raccolto, viene donato alle parrocchie che, conoscendo meglio le difficoltà di tante famiglie che sono restie a chiedere aiuti e  potranno così consegnare l'olio ha chi ne ha più bisogno nel completo anonimato.

Le interviste realizzate questa mattina in occasione della consegna dell'olio ai parroci d Sala Consilina Don Gabriele Petroccelli, Don Luciano Laperuta, Don Paolo Longo, da parte della referente del Centro Una speranza Onlus.

Anna Maria CAVA

Eventi

Al via, oggi, UNISA Orienta, giunta alla sua XVII edizione. Si tratta della manifestazione annuale che l’Ateneo di Salerno dedica all’orientamento degli studenti delle scuole superiori campane e delle altre regioni del Mezzogiorno. Obiettivo prioritario dell’evento è supportare ed accompagnare i giovani, le Future Matricole, nella entusiasmante e al contempo delicata fase della futura scelta del percorso universitario.

UNISA Orienta si svolgerà quest’anno in modalità esclusivamente digitale. Parteciperanno all’edizione 2021 circa 15.000 studenti e 800 docenti, collegati da 110 scuole delle province di Salerno, Avellino, Benevento, Caserta, Napoli e Potenza. Talk di presentazione, sessioni di orientamento ed incontri one-to-one con studenti e docenti degli Istituti superiori animeranno la Settimana di Benvenuto dell’Ateneo.

Il format di quest'anno prevede, infatti, un incontro iniziale, programmato tutti i pomeriggi alle ore 15.00, con l’Opening Session. In questa sessione, l’Università presenterà i campus di Fisciano e Baronissi, i corsi di studio, i servizi e le strutture dedicate alle future matricole. Conoscere la vita universitaria significherà anche osservare più da vicino tutte le opportunità che si possono vivere nei campus: andare a lezione, partecipare a conferenze, seguire attività laboratoriali, studiare in biblioteca, fare sport e alternare così i momenti di studio a quelli di svago e passione.

A seguire, dalle ore 16.00, prenderà il via la Sessione di Orientamento tout court curata dai Delegati all’Orientamento dei Dipartimenti Unisa. I seminari informativi serviranno ad illustrare, nello specifico, l’offerta complessiva di corsi di studio dell’Ateneo per l’anno accademico 2020/21.

Federico D’ALESSIO

Eventi

In occasione della Giornata Della Memoria, che come ogni anno si tiene il 27 gennaio, ieri mattina gli studenti dell’istituto Cicerone di Sala Consilina hanno partecipato al convegno dal tema “La dimensione europea del campo di Ferramonti - il lager, la speranza, la salvezza".

L’evento, che si è svolto in modalità streaming, era inserito tra gli appuntamenti programmati dal Comune di Tarsia (Cs) per ricordare la Shoah concentrandosi in particolare sulla realtà del Campo di Ferramonti di Tarsia.

Al momento della promulgazione delle leggi razziali italiane (1938) i circa 10 mila ebrei stranieri apolidi presenti in Italia ebbero l'ingiunzione di lasciare il paese. Gran parte di loro riuscì a partire, ma per poco più di 3000 persone nel maggio 1940 scattò l'ordine di arresto. Molte di loro furono portate a Ferramonti, nel lager istituito dal regime fascista nel giugno del 1940 e in cui fino al 1943 vi transitarono circa 5000 prigionieri la maggior parte dei quali apolidi di religione ebraica provenienti da tutta Europa. Fu una realtà diversa dai lager nazisti dell’Europa centro-orientale, per i prigionieri passare per Ferramonti significò la salvezza grazie all'umanità di chi lo dirigeva e l'altruismo della popolazione locale.

Dopo i saluti istituzionali dei referenti degli enti coinvolti, oltre al Comune di Tarsia, il Museo della Memoria locale, la Comunità ebraica di Napoli, la Regione Calabria, il Comitato Dante Alighieri di Cosenza, i Parchi Letterari, ieri mattina ragazzi del Cicerone hanno potuto ascoltare diversi testimoni, diretti quindi ex internati, o indiretti come i figli di diversi internati, raccontare le loro storie.

 

Eventi

Il Comune di Montesano sulla Marcellana si è candidato ad essere una delle tappe del progetto  “La Divina Commedia in 100 Borghi” presentato dal network “I Borghi della Lettura” di cui fa parte.

Nel 2021 ricorrono i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, per onorare l'anniversario è stato pensato un recital itinerante che - spiega il promotore l'attore di teatro Matteo Fratarcangeli - ambisce a riaffermare e far rivivere la lingua italiana come punto di unione del popolo italico soprattutto nei luoghi geografici dimenticati, perché soprattutto quella è Italia.

Il progetto prevede che in ogni borgo che sarà tappa verrà presentata l’iniziativa, verranno promossi i prodotti, i paesaggi e le peculiarità del paese, anche attraverso video promozionali e immagini, e Fratarcangeli commenterà e reciterà un canto della Divina Commedia. Il viaggio parte il 25 marzo 2021 da Norcia in Umbria con il commento e la recitazione del I canto dell’Inferno e si completerà il 2 luglio a Ripi in provincia di Frosinone con la presentazione del XXXIII canto del Paradiso, dopo aver raggiunto 100 paesi e girato in largo e in lungo tutte regioni d’Italia.

Fra le 100 tappe c'è il Comune valdianese.

"Si tratta di un progetto ambizioso - dicono da Montesano - che conferma la scelta di puntare su un turismo lento e sostenibile e regalare al visitatore esperienze autentiche per valorizzare i territori anche dei borghi che non sono stati ancora contaminati dal turismo di massa pur custodendo un immenso patrimonio culturale".

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.