Eventi

Eventi

WhatsApp Image 2020-01-14 at 19.52.16 1

In occasione di questo anno scolastico in cui ricorre il 60esimo anniversario dalla istituzione dell storica ragioneria oggi Istituto Tecnico Economico, dedicato a Mons. Antonio Sacco, la scuola diretta dalla prof.ssa Rosaria Murano ha voluto realizzare un appuntamento speciale in questo periodo di Open Day aprendo le porte dell'istituto nelle ore serali a partire dalle ore 20,00 e fino alle 24,00 quando la serata si concluderà con la Pizza di mezzanotte. Un appuntamento ricco di eventi e iniziative con il coinvolge direttamente i ragazzi con tornei di scacchi, Pallavolo, Ping Pong, Calcio Balilla. Inoltre sono in programma anche spettacoli musicali con canti e balli e poi un ricco buffet. La festa, aperta a tutto il territorio, sarà occasione, per i ragazzi e le famiglie che sono impegnati nella scelta dell'istituto d'istruzione superiore in cui iscriversi, di visitare l'intero plesso e conoscere la ricca offerta formativa, grazie anche alla presenza in loco di docenti e dirigente scolastico, potendo anche valutare direttamente sul posto il piano formativo.

Anna Maria CAVA

Eventi

“Domeniche in dimora” è l’iniziativa culturale promossa dalla Regione Campania attraverso SCABEC in collaborazione con l'Associazione Dimore Storiche italiane, che dal prossimo 26 Gennaio al 26 Aprile ogni ultima domenica del mese proporrà diversi percorsi in tutta la Campania aprendo ai visitatori le porte di Palazzi, Ville, Torri, Masserie, Antichi Opifici e Mangioni. Il 29 Marzo tra i percorsi proposti nella provincia di Salerno si potrà passeggiare nel centro storico di Teggiano e si apriranno anche le porte del Castello Macchiaroli, di epoca Normanna. La famiglia Macchiaroli oltre ad aver apportato notevoli ristrutturazioni al Castello ha aggiunto con il passare degli anni una notevole potenzialità di accoglienza turistica ospitando mostre, concerti e spettacoli teatrali ed essendo scenario della rievocazione storica “Alla tavola della Principessa Costanza”. Sempre attenta alla cura del Castello e a farne conoscere la bellezza e l’importanza storica, la famiglia Macchiaroli è lieta di accogliere i visitatori e raccontarne gli aneddoti. 

Katia LUCIANO

Eventi

Nei prossimi giorni i bambini delle scuole di Sala Consilina riceveranno il Calendrone 2020. L'aula consiliare del Comune di Sala Consilina ha ospitato ieri l'evento di presentazione in cui è stato illustrato il progetto ideato da Pierluigi Paciello e subito accolto dall'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Francesco Cavallone, a cui hanno poi aderito tantissimi cittadini che, con il loro contributo, hanno reso l'opera un vero scrigno di storia e cultura salese.

Partendo dalle suggestive immagini del centro storico di Sala Consilina riprese con un drone, Pierluigi Paciello, grazie alla condivisione del progetto con un gruppo di cittadini innamorati della loro città come Michele Esposito, Maddalena Petrocelli, Martino Urru, Antonella Lapelosa, Teresa Menafra, Maria Lopardo, Elisabetta Giordano, Erminio Cioffi Squitieri, Felice Tuozzo, Anna Ricciardi e Tonino Arpea, è stato possibile realizzare un'opera ricca di cultura e sicuramente immortale. In ogni pagina che scandisce il tempo che passa, viene ben amalgamato il passato con il presente destinato al futuro.  Un pezzo di storia antica come recente, un personaggio illustre che è nato o ha avuto comunque un ruolo importante nella storia di Sala Consilina, antichi proverbi, ricette e tanto altro ancora. Inoltre il calendrone si rivela anche un'utile opera vista la presenza di info utili alla quotidianità come spiegato dal sindaco Cavallone

Inoltre, come spiegato dal Pierluigi Paciello durante la presentazione, è possibile anche avere le gigantografie delle foto riportate sul calendrone, rivolgendosi allo studio Fotografico di Tonino Arpea.

Anna Maria CAVA

 

 

Eventi

Cosa è successo a Camerota nel 2019? Quanti soldi sono entrati nelle casse dell’Ente? Cosa è cambiato nei vari uffici? Quali sono i progetti futuri? Gli amministratori hanno risposto a queste e ad altre domande ieri nel corso del consueto incontro di bilancio, voluto fin dal primo anno di insediamento, nel 2017, dalla squadra di maggioranza Terradamare, per rendere partecipi i cittadini su ciò che avviene all’interno della Casa comunale. Passerà alla storia della cittadina come Operazione trasparenza e quest’anno l’incontro si è tenuto presso l’hotel ‘La Scogliera’ di Marina di Camerota.

Prima è stato proiettato un video-presentazione con il quale il sindaco Mario Salvatore Scarpitta ha voluto mostrare alla cittadinanza le opere inaugurate, i cantieri aperti e la progettualità in programma per i prossimi anni. Poi il primo cittadino ha parlato delle entrate: i parcheggi hanno incassato nel 2019 oltre 570mila euro. La tassa di soggiorno è cresciuta del 560%, con un incasso nel 2019 che supera i 380 mila euro. Il porto, invece, che per le amministrazioni precedenti era una perdita (-700 mila euro nel 2016), ora fa registrare un incasso annuale che si aggira attorno ai 200mila euro. Con l’azione di accertamento dei tributi centinaia di migliaia di euro di tasse sono state recuperate da contribuenti fantasma non conosciuti prima d’ora agli uffici del Comune. Il sindaco ha poi chiarito la vicenda Kamarina, la lottizzazione del Castello e il rilascio del permesso a costruire di alcune villette situate all’ingresso della frazione Marina. Per quel che riguarda la raccolta differenzia, si è passati da una percentuale del 58,48% del 2018 ad una percentuale del 71,96 nel 2019. La percentuale sale, la base dei contribuenti (grazie agli accertamenti) cresce e le bollette sono meno pesanti. Scarpitta ha poi concluso l’incontro svelando il progetto, anche se in fase embrionale, delle 3Perle. Un’idea per valorizzare la ricettività sul territorio di Camerota e aumentare i servizi a favore degli ospiti.

“Sono numeri che attestano i grandi sacrifici e il lavoro certosino portato avanti da questa squadra e dagli uffici comunali – ha dichiarato Scarpitta -. Non è semplice ogni giorno combattere contro la burocrazia e ostacoli vari. La situazione nella quale versava l’ente al nostro arrivo è ormai nota a tutti: montagne di decreti ingiuntivi e debiti per milioni di euro. Chiudo questo momento con un’unica promessa – ha detto il sindaco – l’impegno sarà sempre più assiduo per Camerota e i miei concittadini”.

Rosa ROMANO

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.