Eventi


Presentato ieri pomeriggio a Sala Consilina il libro "Sala Consilina nella seconda metà del '700" scritto da Angelo Sica. L'incontro, moderato dal giornalista Geppino D'Amico, si è svolto presso la gremita Aula Magna delle Scuole Elementari di Via Matteotti. Nel corso della presentazione si sono susseguiti vari interventi, ed in particolare quelli dei relatori don Antonio Cantelmi, Padre Spirituale del Seminario Metropolitano di Salerno, di Alfonso Andria, già Senatore della Repubblica, di Margherita Dini Ciacci, Presidente UNICEF Campania, di Carmine Pinto, Docente dell'Università di Salerno, e di Mons. Pasquale Cascio, Arcivescovo di Sant'Angelo dei Lombardi- Conza- Nusco- Bisaccia. Alla fine l'intervento dell'autore Angelo Sica, accolto da una vera e propria "standing ovation". L'evento è stato accompagnato da Silvio e Matilde De Filippo, con chitarra e voce, e nel corso della serata Lina e Lucio Mori hanno letto alcuni passi del volume, che ripercorre la storia di Sala Consilina tra il 1750 e il 1800. Un affresco che rispecchia la situazione socioeconomica di tutto il vallo di diano in quel periodo, quando il popolo, sotto il regno di Napoli, viveva in condizioni estremamente tristi, subissato da tasse alte e salari bassi. Molti riferimenti sono di estrema attualità nell'attuale momento storico, come ad esempio la mancanza di prospettive più idonee, che spingeva la cittadinanza (allora come ora) ad accettare e difendere il presente, per la paura di perdere anche il minimo di sicurezza, o meglio di insicurezza.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.