Eventi

Il Parco del Cilento Vallo di Diano e Alburni intensifica la lotta contro i danni ambientali coinvolgendoi gruppi e le associazioni di protezioni civile per la gestione delle attività di monitoraggio e controllo del territorio.

Hanno aderito in 30 circa alla manifestazione di interesse pubblicata dall'Ente. E ieri c'è stata a Santa Maria di Castellabate la cerimonia di consegna dell'attestato di collaborazione.

Diversi i gruppi valdianesi presenti. C'era  l’Associazione di Protezione Civile di Sanza - Gruppo Lucano. A cui sono arrivate le congratulazioni anche dal sindaco, Vittorio Esposito, che ha rimarcato come il loro supporto sia stato fondamentale e necessario durante i mesi di gestione dell’emergenza Covid. Un importante riconoscimento dunque per i volontari locali, costituitisi in gruppo di Protezione civile tre anni fa e divenuti ora punto di riferimento per le istituzioni locali ed la popolazione.

Ieri sera a Santa Maria di Castellabate a ricevere l'attestato, tra gli altri, c'erano: il gruppo FATA Protezione civile di San Pietro al Tanagro che si occuperà del monitoraggio anche sul territorio di San Rufo; L'Orchidea emergenza OdV di Sassano; e la Protezione civile Vallo di Diano.

Le attività oggetto della collaborazione tra le associazioni e il Parco prevedono: il monitoraggio e controllo del territorio, la prevenzione degli incendi, la lotta all’abbandono indiscriminato dei rifiuti, il supporto alla lotta contro i danni ambientali, la protezione della duna costiera e controllo delle spiagge delle Aree Marine Protette di cui l’Ente è soggetto gestore.

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.