Eventi

La vetta del Monte Cervati si prepara ad accogliere i turisti amanti della natura e che si lasciano ammaliare da paesaggi mozzafiato. A Sanza, l’amministrazione comunale, l’ufficio di promozione turistica e l’Associazione Tre T si sono adoperati in queste settimane per cercare di rendere i loghi di accoglienza del Monte Cervati pronti ad ospitare in tutta sicurezza i turisti. Il Covid non può fermare la possibilità di ammirare suggestivi paesaggi e poter godere di panorami mozzafiato che la vetta del Monte Cervati offre. Arrivando nel piccolo e caratteristico borgo di Sanza, ai piedi del Monte, si può poi percorrere l’unica strada che può portare alla vetta che sia a piedi, in bicicletta oppure in auto. Raggiunta la cima del monte è possibile ammirare tutta la meraviglia di un sud-ovest d’Italia che incanta chi ha la fortuna di ammirali.

Gli occhi potranno così godere della magica visuale che offrono le coste cilentane ed oltre, da Palinuro fino ad ammirare la meraviglia della Costa Calabra. E nelle belle giornate si può andare anche oltre, arrivando in cima al monte.  Si possono infatti vivere affascinanti emozioni alla vista all’orizzonte dei vulcani del sud, dal Vesuvio all’Etna, passando per lo Stromboli. Per far si che i turisti possano godere delle meraviglie della natura offerte dal Monte Cervati da Sanza sono state effettuate opere di sanificazione per gli ambienti.  “Abbiamo effettuato – annuncia il sindaco Vittorio Esposito - la sanificazione dei rifugi di montagna, dal rifugio di Vallevona alle baite in vetta dove i turisti potranno pernottare, grazie al lavoro prezioso dell’ufficio di promozione turistica del Comune e dei volontari dell’Associazione le Tre T del Cervati. Inoltre si è provveduto ad igienizzare e sanificare anche gli ambienti del Santuario della Madonna della Neve e la Grotta della Madonna. Un lavoro necessario per garantire ai turisti e ai fedeli il massimo della sicurezza sanitaria nel frequentare i luoghi dell’accoglienza del nostro Monte Cervati”.

È già possibile quindi fruire dei servizi turistici offerti dall’Associazione le Tre T del Cervati che organizza escursioni nella cavità carsica più importante d’Europa, l’Affunnaturo di Vallevona, presso il ghiacciaio perenne della Nevera e sulla vetta del Cervati a 1898 sul livello del mare. A Ruscio di Vallevona intanto domenica 12 luglio, dalle 9.30 l’Associazione le Tre T del Cervati organizza “la passeggiata e lezione di yoga” con il maestro Di Spirito che terrà una masterclass di rilassamento e di meditazione.

 

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.