Eventi

Una celebrazione anomala oggi, per la festività di San Cono, santo protettore di Teggiano e dell'intera Diocesi di Teggiano Policastro. In una cattedrale silenziosa e vuota, il vescovo Mons. Antonio De Luca ha celebrato la Santa Messa con Don Giuseppe Puppo, parroco della Cattedrale ed i parroci di Teggiano che hanno concelebrato in questa giornata di festeggiamenti condizionati dalle norme anticontagio. Durante l'omelia, Mons. De Luca, pur ricordando l'importanza della Festività in onore di San Cono per tutta la diocesi, ha voluto anche dedicare un pensiero a questa fase emergenziale ed alle tante persone che si sono prodigate per aiutare quanti erano in difficoltà a causa delle restrizioni.

Alla Santa Messa erano presenti solo il sindaco Michele Caggiano, in rappresentanza dell'intera comunità teggianese ed il Maresciallo Francesco Pennisi, comandante della stazione carabinieri di Teggiano in rappresentanza delle Forze dell'Ordine. Dopo la Santa Messa, il piccolissimo corteo composto dal Vescovo che portava la reliquia di San Cono, dai sacerdoti insieme al Sindaco ed al Mar. Pennisi, ha raggiunto il centro della Piazza dove si è tenuta la benedizione dei fedeli e della comunità officiata da Mons. De Luca e Don Giuseppe Puppo, davanti ad una moltitudine di persone che, dotate dei dispositivi di protezione individuale e restando a debita distanza, ha seguito il momento di preghiera.

Successivamente il rientro in Cattedrale che ha così concluso il momento di celebrazione religiosa dando poi il via al momento dell'adorazione. Un momento che, come ha avuto modo di sottolineare Don Giuseppe Puppo proseguirà fino a tarda sera per consentire a tutti di poter rendere omaggio a San Cono. A tal proposito, il parroco ha voluto ringraziare i tanti volontari che, nel corso di questi giorni in preparazione della festa ed anche per la giornata di oggi, hanno contribuito a rendere sicure i momenti religiosi garantendo l'ordine ed il rispetto delle regole. I volontari saranno a lavoro, con questo fine, anche per tutta la giornata di oggi, consentendo a tutti di poter visitare San Cono nel rispetto delle distanze anticontagio. Anche il sindaco Michele Di Candia ha voluto ringraziare quanti si sono adoperati per far si che la festività di San Cono, in questo momento di particolare ristrettezza e divieti, potesse essere comunque celebrata e potesse essere consentito di rendere onore al Santo Patrono di Teggiano e della Diocesi

 

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.