Eventi

Il covid non ferma la cultura e così, lunedì prossimo 25 maggio si terrà la presentazione, seppur attraverso una piattaforma virtuale, di un volume scritto a più mani e che vede il contributo come autori di studiosi e giornalisti insieme per trattare la tematica della migrazione e dei rifugiati. "Italia-Rifugio. Storia, rappresentazioni e condizioni dei richiedenti asilo e dei rifugiati a trent'anni dalla morte di Jerry Essan Masslo" è questo il titolo del volume curato da Donato di Sanzo che sarà presentato lunedì alle ore 17,00 in video conferenza attraverso la piattaforma Zoom e con diretta facebook moderata dal giornalista Pasquale Sorrentino che ha anche partecipato al progetto come autore del libro in presentazione.

“Per me – dichiara il giornalista de Il Mattino - si tratta della seconda pubblicazione e ne sono emozionato. Mi è stato chiesto di scrivere dell’accoglienza nel Vallo di Diano e di come viene narrata e recepita. Ho svolto il mio lavoro da cronista – spiega ancora Pasquale Sorrentino - e quindi ho parlato di fatti concreti che sono avvenuti nel Vallo di Diano cercando di esaminare l’approccio del territorio e dei giornalisti”. Il libro, come detto, è stato scritto a più mani con il contributo, oltre che di Sorrentino, anche del giornalista Angelo Mastrandrea, di importanti studiosi quali Michele Colucci e Gennaro Avallone e attori di primo piano nella mobilitazione sociale e sindacale dei migranti come Marco Omizzolo e Jean- René Bilongo. Il libro è frutto di un'iniziativa nata nell'ambito del progetto SIPROIMI del comune di San Pietro al Tanagro, gestito dalla Cooperativa Sociale Iskra. Uscito lo scorso anno purtroppo non è stato adeguatamente diffuso a causa dell'emergenza coronavirus. Da lunedì parte ora la promozione del volume i cui contenuti si punta a divulgarli anche altri eventi “che – dichiarano gli ideatori - ci porteranno a riflettere sul valore dell'immigrazione e della presenza straniera per il nostro paese”. Il ricavato dalla vendita sarà interamente devoluto al finanziamento di azioni in favore di persone in condizione di fragilità”.

 

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.