Eventi

Interrotto per qualche anno, è tornato il Premio Pietro Laveglia. La cerimonia si è tenuta questa mattina a Sant’Arsenio. Sono stati consegnati i riconoscimenti agli studenti degli Istituti Superiori del Vallo di Diano che hanno riportato la votazione media più alta nei primi 4 anni di ciascun corso di studio frequentato. L’iniziativa è promossa dal Centro Studi e Ricerche Vallo di Diano e dedicata a Pietro Laveglia. Originario di Monte San Giacomo è stato un editore e attivista culturale italiano.  Le scuole che hanno aderito sono quelle di Montesano sulla Marcellana, Padula, Sala Consilina, Sant’Arsenio e Teggiano. Il premio consiste in copie di libri forniti dalla Casa Editrice “Laveglia&Carlone” e dal Centro Studi valdianese. A essere premiati: Francesca Barone, Elvira Maria La Veglia, Silvia Lomonte, Sara Monti, Antonio Vincenzo. Nell’occasione della cerimonia, coordinata dal giornalista Pietro Cusati, si è svolto il convegno dal titolo “Stili di vita e prevenzione oncologica”, organizzato dal Centro Studi con l’Università di Salerno – Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria “Scuola Medica Salernitana”, la Fondazione con il Sud e l’Associazione Angolo di Aviano. Un momento formativo e divulgativo sui corretti stili di vita per prevenire rischi alla salute.

Le interviste ad alcuni dei protagonisti della giornata: la prof. Cristiana Stellato dell’Università degli Studi di Salerno, il dott. Aldo Rescinito dell’Associazione Luigi Pica e Carmine Carlone presidente del Centro Studi Laveglia.

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.