Eventi

Manca davvero poco all’atteso appuntamento con l’arte, la cultura e la storia dedicato a “Padre Giovanni Minozzi”. Fondatore, insieme con Padre Giovanni Semeria, dell’Opera Nazionale per il Mezzogiorno d’Italia, di cui quest’anno ricorre il centenario e da cui nacque l’Orfanatrofio della Certosa di Padula. Oltre 1000 gli orfani di guerra accolti in circa 40 anni di attività, dal 1923 al 1960. A tutti fu garantito la sopravvivenza, un tetto e l’istruzione.

Ogni anno l’Associazione Nuove Idee, presieduta da Giuseppina Sorrentino, ricorda la pagina importante ma a lungo sconosciuta della Certosa di San Lorenzo. E Ogni anno la storia, l’arte e la cultura, per una giornata, si fondono in un unicum. Il 15° convegno-incontro con gli ex orfani della Certosa “La Giornata del Ricordo” si unisce al 6° Concorso Internazionale di Arte e Poesia.

Domenica 27 ottobre, a partire dalle ore 9, presso l’Università Telematica Pegaso di Padula gestita da Antonella Pessolano, dopo i saluti istituzionali, interverranno: l’assessore provinciale Giovanni Guzzo, il presidente nazionale dell’Associazione ex orfani Alvaro Vitale, il direttore generale della BMP Michele Albanese, don Cesare Faiazza dell’Opera nazionale per il Mezzogiorno e l’assessore regionale Corrado Matera.  

Il Convegno – dicono gli organizzatori – vuole far rivivere con le testimonianze dirette degli orfani i ricordi giovanili e la vicinanza con la comunità padulese. Il contestuale concorso è nato invece per diffondere e valorizzare la cultura e l’arte in tutte le sue forme. E domenica 27 ottobre saranno premiati i vincitori delle due sezioni: Arte e Poesia.

Rosa ROMANO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.