Eventi

Sarà Filomena Lamberti e la sua storia, di dolore e di coraggio, l’assoluta protagonista del prossimo appuntamento di Librando a Sanza. Sabato sera, sabato 13 luglio, a partire dalle ore 20.30 in Piazzetta San Giovanni la lettura dei brani contenuti nel suo libro “Un’altra vita. Non è un romanzo. È il coraggio di testimoniare”.

Una storia drammatica. Il 28 maggio del 2012 Vittorio Giordano aggredì sua moglie nel cuore della notte, versandole sul volto una bottiglia di acido solforico e sfigurandola per sempre. Arrivata in ospedale, Filomena lottò per la vita per settimane e subì oltre 25 interventi di ricostruzione facciale, un calvario che dura da anni. Intanto il carnefice di Filomena ha scontato soltanto 16 mesi di carcere. Mentre la moglie si trovava ancora in ospedale, Giordano è tornato libero e, in un’intervista alla trasmissione Le Iene, ha persino dichiarato di "vivere tranquillamente e di non essersi pentito del gesto perché la moglie lo aveva portato all’esasperazione coi suoi comportamenti da prostituta".

Questi i temi al centro di Librando sabato sera. Interverranno: Marianna Citera, Assessore alle politiche sociali; Vittorio Esposito, Sindaco di Sanza (SA); Concetta Grimaldi, presidente Consulta delle Donne; Katia Pafundi, presidente Centro antiviolenza Aretusa; Vilma De Sario Tabano, presidente Spaziodonna - Salerno. Modererà l’incontro il giornalista Lorenzo Peluso, direttore di quasimezzogiorno.it.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.