Eventi

18 anni di Associazione Imprenditori Vallo di Diano e di Consorzio Fidi insieme per sostenere le imprese del territorio. Un lungo periodo trascorso, attraversando i diversi cambiamenti che la società e il territorio hanno subito senza mai arrendersi. I due enti presieduti da Valentino Di Brizzi hanno proseguito nel loro lavoro affrontando e superando le difficoltà, volgendo sempre uno sguardo attento al futuro per individuare opportunità di sviluppo per il territorio. Inevitabile quindi che, per festeggiare la maggiore età, Associazione Imprenditori Vallo di Diano e del CONFIV insieme, sono in campo nuovamente per offrire un contributo di crescita con un evento informativo dedicato ai fondi europei.

Sabato 19 gennaio, per la festa dei 18 anni di AIV e CONFIV, presso il Castello Macchiaroli di Teggiano si terrà un convegno dedicato proprio ai finanziamenti in arrivo dall'Europa, che saranno presentati da esperti del settore con la partecipazione anche dell'eurodeputato On. Aldo Patriciello. A partire dalle ore 17,00, presso la Sala Stefano Macchiaroli, l'incontro dal titolo "Fondi Europei: finanziamenti a gestione diretta e indiretta - Per un'Europa più vicina ai territori" che si aprirà con i saluti e l'introduzione del presidente dell'Associazione Imprenditori Vallo di Diano e del Confiv Valentino Di Brizzi e del Presidente della Comunità Montana Vallo di Diano Raffaele Accetta. A seguire prenderanno la parola i relatori che esporranno seppur in maniera sommaria le numerose opportunità che offrono i fondi europei.

A relazionare saranno la Dott.ssa Antonella Siervo esperta di fondi europei nel territorio valdianese e provinciale e, direttamente da Bruxelles il Dott. Valerio Valla Esperto di sviluppo locale e di programmi comunitari e di fondi strutturali che svolge attività di consulenza a Roma e Bruxelles. le conclusioni saranno affidate all'On. Aldo Patriciello che spiegherà quali sono gli obbiettivi che l'Unione Europea si pone nell'erogazione dei fondi per lo sviluppo. Un tema di grande interesse e sopratutto importante anche perché, troppo spesso, si resta disinformati sulle reali e valide opportunità che arrivano dall'Europa in termini di finanziamenti. Ciò, come spesso accade, impedisce il completo utilizzo delle innumerevoli risorse a disposizione dei territori dall'Europa.

Anna Maria Cava

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.