Eventi

Eventi


Il GAL Vallo di Diano "La Città del IV Paesaggio" sarà presente alla 12^ edizione del Salone internazionale dell'Alimentazione "Cibo e Dintorni" in programma dal 4 al 6 novembre a Salerno. L'evento rappresenta una eccezionale vetrina che consentirà a produttori del settore alimentare del territorio valdianese di presentare le offerte gastronomiche. Sei aziende del Vallo di Diano saranno ospitate presso una sala istituzionale messa a disposzione del GAL Vallo di Diano. A rappresentare il comprensorio valdianese saranno: il Caseificio Mediterraneo di Michele Confuorto & C. di Sanza, il Consorzio Carciofo Bianco di Pertosa, la ditta Golden Bread srl di San Rufo, MDR Industria Dolciaria srl di Polla, Pasta Orosa di Montesano sulla Marcellana e il Comitato Promotore Sopressata Vallo di Diano. L'importante occasione che si presenta per la valorizzazione del settore alimentare del territorio è data anche dalla presenza, nel corso della 3 giorni di operatori del settore che arriveranno a Salerno da tutto il mondo e in particolare da Spagna, Giappone, Turchia, Svezia, Sud Africa, Bulgaria e Francia. Il GAL Vallo di Diano, attraverso la partecipazione delle aziende del territorio al Salone dell'Alimentazione, punta anche sull'informazione finalizzata alla crescita e allo sviluppo dell'area, grazie ai numerosi convegni e workshop in programma nel corso dell'evento, che affronteranno temi incentrati proprio sulla valorizzazione delle eccellenze alimentari. Due in particolare i temi che saranno affrontati. Il 4 novembre, subito dopo la cerimonia di inaugurazione del Salone presso il Grand Hotel Salerno, è in programma il convegno "Dieta mediterranea e reti d'impresa, nuove opportunità per l'agroalimentare d'eccellenza", mentre alle ore 18,15 si terrà un seminario-formativo sul tema"Il Marketing agroalimentare: una leva contro la crisi". Il GAL Vallo di Diano, aderendo a questa iniziativa, vuole offrire la possibilità alle aziende del territorio di confrontarsi anche con le altre realtà campane e soprattutto di presentarsi e presentare i prodotti locali ad acquirenti esteri, seguendo così quelle che sono le finalità di sviluppo locale portate avanti dall'ente

Eventi


Al Magic Hotel un week end dal sapore tutto toscano. Un nuovo appuntamento imperdibile organizzato da Colobina Marino per degustare ricette tipiche della gastronomia italiana unite alle bellezze del territorio. Da venerdì 1 novembre a domenica 3 novembre, sono previste 3 giornate dedicate all'enogastronomia chiantigiana con piatti tipici della tradizione culinaria toscana realizzate secondo le ricette tipiche e originali, il tutto accompagnato dall'ottimo vino di prestigiose cantine. Oltre a ricchi antipasti, saranno offerti anche i classici pici, tipica pasta fatta a mano della tradizione culinaria del sud della Toscana, che sarà proposta con i classici condimenti della zona d'origine come ragù al conghiale, aglione, cioè sugo di pomodoro saporito e agliato, e ai funghi porcini. Immancabile nel menù la Fiorentina e la polenta ai ferri. Senza dimenticare e tralasciare un'altra classica e imitata delizia che vede i classici cantuccini con il vin santo. A proposito di vini, 3 saranno le scelte possibili. Partendo dalle cantine Melini che dal 1705 continuano nella valorizzazione del Chianti classico con le sue marche tra le più diffuse nel mondo , attraverso anche una moderna metodologia utilizzata nella produzione; si potrà anche scegliere tra i vini della settecentenaria tradizione delle cantine Marchesi de Frescobaldi con le produzioni distribuite nelle aree più vocate della Toscana e per finire i vini di Castello Banfi di Montalcino che, nel corso degli anni, hanno contribuito alla rinascita dei vini toscani in tutto il mondo in particolare il prestigioso Brunello di Montalcino. Alla degustazione di specialità dal sapore tutto toscano, Colombina Marino del Magic Hotel ha scelto di unire le bellezze del nostro territorio in un mix tutto particolare. Sarà infatti possibile, nel corso della 3 giorni, partecipare agli eventi culturali in programma nel comprensorio. Primo fra tutti lo spettacolo realizzato all'interno delle Grotte di Pertosa e Auletta con l'inferno di Dante.

Eventi


Tutto pronto a San Rufo per la giornata dedicata al fenomeno dell'emigrazione, così importante e diffuso soprattutto nelle regioni del sud Italia. Il piccolo comune del Vallo di Diano nella giornata di giovedì affronterà a 360° il tema ha visto protagonisti milioni di famiglie italiane, attraverso le attività messe in campo dal progetto "Migrante. Migrazioni nelle Tradizioni". A dare inizio al succedersi dei tanti eventi in programma sarà una conferenza stampa di presentazione del progetto, in programma alle ore 17:00 nell'Aula Consiliare in via Roma, alla quale prenderanno parte il Sindaco di San Rufo, Gianna Pina Benvenga, e il Responsabile del progetto, Maria Pagano. "Un modo –sottolinea il primo cittadino di San Rufo- per illustrare l'importanza di un evento del genere nato con lo scopo di non dimenticare il nostro passato, ma, anche il nostro attuale presente poiché l'Italia è da sempre un crocevia migratorio". Tra le tante iniziative messe in campo per l'occasione, anche la produzione di un documentario con interviste, ed immagini d'epoca, ma soprattutto testimonianze dirette di emigranti che hanno lasciato San Rufo in cerca di lavoro e di un futuro per sé e per le proprie famiglie. Il documentario in questi giorni è visionabile sugli schermi di Uno Tv, i particolare oggi alle ore 15, 30 e 21,00 e giovedì alle ore 6,30, 11,30 e 14,30. Dopo la conferenza stampa il pomeriggio dedicato a "Migranti" continuerà a San Rufo con la tavola rotonda dedicata al progetto "Emigrazione: ricerca e nuove forme di finanziamento". Allestita anche nel centro storico cittadino una mostra dal titolo "Emigrazione: documenti degli archivi on-line". Spazio anche per il divertimento con spettacoli di animazione per i bambini, musica, canti e balli popolari, spettacoli ed e una degustazione di prodotti tipici organizzata nell'ambito della decima edizione della Festa della Castagna Sanrufese.

Eventi


A Teggiano il Comandante della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, tenente Emanuele Corda, ha presentato presso l'Istituto d'Istruzione Superiore "Pomponio Leto" il concorso "L'arma dei Carabinieri: duecento anni di storia. I valori da preservare...ieri, oggi...sempre". L'iniziativa rientra nelle celebrazioni per il bicentenario dei Carabinieri, e vede protagonisti gli studenti dei Licei artistici e degli Istituti d'Arte

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.