Eventi

Eventi

Il 21 giugno si rinnova l’appuntamento con la “Festa Europea della musica”. In contemporanea con centinaia di città europee, giovedì, presso il Centro Sociale di Salerno, si terrà la manifestazione giunta ormai alla settima edizione cittadina. Vedrà l’alternarsi sul palco delle esibizioni di artisti provenienti dai Conservatori, dai Licei musicali e dalle Scuole private di musica.

La kermesse, con ingresso gratuito, è promossa ed organizzata dall’Associazione Free Song di Salerno e coinvolgerà: l’Orchestra dei fiati dell'Istituto Omnicomprensivo di Montesano sulla Marcellana, gli studenti dei Licei musicali “Perito- Levi” di Eboli e "Alfano I" di Salerno, e dei Conservatori di Salerno e di Potenza. Ed ancora pianisti, chitarristi, flautisti, cantanti solisti e gruppi corali: del Liceo “Perito Levi” di Eboli, “NovaSound”, “Music life”.

L’evento inizierà alle ore 18 e si concluderà in serata intorno alle 23, sarà un’occasione di incontro, socializzazione e svago. “Un momento di condivisione in cui la musica – dicono gli organizzatori – protagonista indiscussa valicherà i confini e i limiti di ogni divergenza di ideologia ed opinione per unire idealmente tutti i paesi della comunità europea e non solo”.

La Festa della Musica, uno degli appuntamenti annuali più importanti di cultura e spettacolo in Europa, si celebra il 21 giugno, giorno del solstizio d'estate. Nata in Francia nel 1982, la manifestazione ha assunto dal 1995 un carattere internazionale. E dal 1999 la Presidenza del Consiglio ha concesso l'alto patrocinio riconoscendone ufficialmente l'interesse pubblico e la valenza culturale. Tra i principi che la ispirano: innanzitutto la musica quale linguaggio universale che può veicolare messaggi e contenuti di altissimo significato e superare barriere culturali, politiche ed economiche; poi tutti i generi musicali potranno essere rappresentati, affinché la giornata diventi la festa di tutte le musiche; tutti gli artisti, dagli allievi delle scuole di musica ai musicisti di fama internazionale, devono poter trovare una scena nella quale esibirsi; e infine le manifestazioni dovranno essere aperte a tutti per favorire, con l'ingresso gratuito, la maggior partecipazione possibile.

La “Festa Europea della Musica” a Salerno è promossa ed organizzata dall’Associazione Free Song (presidente M° Alessandra Totoli e Direttore Artistico M° Romeo Mario Pepe) con il patrocinio del Comune di Salerno e la collaborazione della Scuola di Musica “Free Song”. Il pianoforte è messo a disposizione dalla ditta Santarpino.

Rosa ROMANO

Eventi

Si è conclusa con un bilancio più che positivo l’11^ edizione Festa del Pescato di Paranza che si tiene a Castellabate e ogni anno apre ufficialmente la stagione degli eventi estivi.

Eventi

Un convegno e un busto per Carlo Pisacane in occasione del 162esimo anniversario della “Spedizione dei Trecento”. L’iniziativa dal titolo “Padula 1857: Carlo Pisacane e il Mezzogiorno nell’unificazione italiana” si terrà il prossimo 29 giugno, alle 17,30, in Largo Primo Luglio a Padula, organizzata dal comune e dal Rotary Club Sala Consilina - Vallo di Diano, in collaborazione con Enti e Associazioni del Vallo di Diano, e con il contributo della BCC di Buonabitacolo.

Dopo i saluti del sindaco di Padula Paolo Imparato e del presidente del Rotary Club Antonello Rivellese, il convegno vedrà le testimonianze di Enzo Mattina, Enrico Padula, Federico Romano, Ernesto Pisacane, discendenti diretti dei protagonisti del Risorgimento Giovanni Matina, Vincenzo e Filomena Padula, Federico Romano e Carlo Pisacane. La relazione sarà del professore Carmine Pinto, ordinario di storia contemporanea all’Università di Salerno. Coordinerà i lavori il giornalista Giuseppe D’Amico. A fine convegno, don Giuseppe Radesca benedirà il busto dedicato a Carlo Pisacane, che sarà scoperto per l’occasione. Germano Torresi e alcuni alunni del liceo artistico di Teggiano descriveranno l’opera, mentre alcuni ragazzi del liceo scientifico di Padula leggeranno la poesia “La spigolatrice di Sapri” di Luigi Mercantini. Saranno presenti inoltre il magistrato emerito Rocco Colicchio, il Coro Polifonico Polimnia, il docente Miguel Sormani e l’assessore Filomena Chiappardo.

Al termine della manifestazione si terrà la proiezione del film “Quanto è bello lu morire acciso” di Ennio Lorenzini. Una giornata importante per ricordare il ruolo che ha avuto nel Risorgimento e nell’unificazione italiana il territorio di Padula, dove, nella Chiesa dell’Annunziata è ospitato il Sacrario dei Trecento, e sulle pareti la parola d’ordine scelta da Pisacane “l’Italia agli Italiani” e la risposta “gli italiani per Essa”.


Antonella D'ALTO

Eventi

Si è conclusa la 50esima edizione della Festa della Fragolina di Bosco a Petina. Fine settimana di eventi e di promozione del territorio per la Pro Loco di Petina e non solo che si sono attivati per trasferire in particolare ai giovani l'idea che, dalla fragolina di bosco, prodotto tipico locale, è possibile creare opportunità lavorative e, di conseguenza, dare le giuste prospettive di sviluppo e crescita per l'area e per chi la vive, senza dover lasciare le proprie terre in cerca di futuro.

Il presidente della Pro Loco, Cosimo Avallone, commentando l'esito della 50esima edizione della Festa evidenzia come sia indispensabile credere di più nelle potenzialità del settore agricolo ed in particolare della coltivazione della Fragolina di Bosco come opportunità per restare e crescere

Durante la due giorni di festa, oltre alla promozione della Fragolina di Bosco e delle numerose specialità gastronomiche realizzabili con il prodotto, è stato possibile anche ammirare numerosi stand con prodotti dell'artigianato locale e non solo.

Una festa quindi per rilanciare diversi settori economici che basano la loro produzione sulla qualità, sulla manualità e sulla cura dei dettagli. 

Anna Maria CAVA

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.