Eventi

Eventi

Anche gli alunni delle classi quarte di tutti i plessi dell’istituto Marco Tullio Cicerone di Sala Consilina parteciperanno alla terza edizione del progetto “La vita è…il dono più bello che ci sia” organizzato dal Centro Regionale Trapianti, in collaborazione con l’Ospedale Cardarelli di Napoli. Il progetto è finalizzato alla promozione della cultura della donazione degli organi.

Lo scopo è infatti quello di sensibilizzare verso la donazione non solo di organi ma anche di cellule e tessuti. Il progetto sarà presentato agli studenti di Sala Consilina nel corso di un incontro, alla presenza di alcuni medici del Cardarelli di Napoli, in programma giovedì 28 marzo dalle 9.30 presso l’aula magna del Liceo Cicerone, per i ragazzi del Plesso del Liceo, a seguire dalle 11 presso l’Aula magna del Cat, per i plessi Cat, ITIS, Ipsasr (agricoltura e servizi rurali) e Ipsia (industria e artigianato).

I ragazzi incontreranno esperti in tema di donazione e trapianti tra cui il Dott. Elio Bonagura e la Dott.ssa Irene Scalera. Il progetto proseguirà dopo l’incontro di giovedì con alcuni appuntamenti che impegneranno gli alunni in attività da svolgere con i docenti e infine sarà realizzata una campagna di sensibilizzazione da diffondere sui social e su YouTube, per partecipare al concorso omonimo “la vita è il dopo più bello che ci sia”, entro il prossimo 20 aprile. Si tratta di uno spot video sul tema delle donazioni di organi che gli studenti dovranno realizzare rivolgendosi ai propri coetanei. L’iniziativa ha una grande valenza educativa in quanto non solo ha lo scopo di promuovere tra i giovani la cultura della donazione, ma anche di stimolare una riflessione sugli argomenti riguardanti la salute e la responsabilità civile, sociale e comunitaria, anche attraverso la conoscenza di aspetti etici e norme sanitarie.

Il progetto è molto ampio e coinvolge diverse scuole del territorio campano di tutti gli ordini e i gradi, e prevede azioni di informazione e sensibilizzazione rivolte agli alunni sui temi del dono, solidarietà, libertà e responsabilità di scelta affrontati da un punto di vista etico, medico scientifico e normativo.

Antonella D'ALTO

 

Eventi

È stata una giornata di grande interesse grazie anche alla presenza degli illustri relatori e allo spettacolo di Luca Maciacchini che ha permesso di conoscere e apprezzare l'avvocato Giorgio Ambrosoli ucciso nel 1979 per aver voluto combattere l'illegalità. Al Teatro Mario Scarpetta una giornata intensa partito con l'appuntamento del mattino con protagonisti gli studenti dell'Istituto d'Istruzione Superiore Marco Tullio Cicerone a cui è stata spiegata in maniera dettagliata con una precisa relazione curata da Giuseppe D'Amico chi era Giorgio Ambrosoli e cosa deve essere il suo insegnamento. Nel pomeriggio Giuseppe D'amico è stato ancora una volta protagonista della serata come coo-moderatore del convegno accanto a Ermino Cioffi che, dopo i saluti di Nicola Colucci organizzatore della manifestazione in qualità di referente per il Vallo di Diano dell'Associazione Giorgio Ambrosoli Salerno, del presidente dell'associazione Raffaele Battista e del sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone, ha visto le relazioni di Antonio Pandolfo vice direttore area mercato della Banca Monte Pruno che ha organizzato l'evento insieme all'associazione e al comune di Sala Consilina ricevendo anche il patrocinio dell'Ordine degli Avvocati di Lagonegro, il Prof. Giovanni Capo ordinario di diritto commerciale presso l'Università di Salerno e il dott. Gianfranco Donadio Procuratore della Repubblica del Tribunale di Lagonegro a cui sono state affidate le conclusione. Al termine la replica dello spettacolo di Luca Maciacchini dal titolo "Giorgio Ambrosoli".

Anna Maria CAVA

Eventi

Ancora un’importante iniziativa sul territorio valdianese a sostegno della salute dei cittadini e della sensibilizzazione alla prevenzione. A Sanza domenica 24 marzo, l’associazione SapieNza onlus, con il comune retto da Vittorio Esposito, e con il contributo della Banca di Credito Cooperativo di Buonabitacolo, diretta da Angelo De Luca, ha organizzato un’intera giornata dedicata alla salute, con un doppio appuntamento presso il centro Polifunzionale di Piazza XXIV maggio, a partire dalle 9.00.

In mattinata saranno effettuate visite gratuite per la chirurgia della mano. Un equipe di esperti fornirà informazioni sanitarie su patologie diffuse come il tunnel carpale molto frequente tra chi pratica attività lavorative che comportano movimenti ripetitivi delle dita e del polso, ma anche l’artrosi che è la più frequente tra le malattie delle articolazioni ed è caratterizzata dalla lenta e progressiva degenerazione della cartilagine articolare. Si potranno avere informazioni anche sulle patologie del dito a scatto, compressioni tendinee e nervose, traumatologia e patologie dell’unghia. 

Nel pomeriggio di domenica invece sempre presso il centro Polifunzionale di Piazza XXIV maggio, si parlerà ancora di salute e di prevenzione ma con attenzione puntata sul tema della medicina estetica e con la presenza di altri esperti che forniranno assistenza e informazioni ai cittadini sull’argomento.

Un team di  medici esperti dunque offrirà consulenza gratuita in merito ad esempio a fenomeni come la cellulite che colpisce 8 donne su 10, a qualsiasi età, ma anche su neoformazioni cutanee e sottocutanee, ipersudorazione, blefaroplastica che consente di migliorare l’aspetto estetico e la funzionalità delle palpebre, o la rinosettoplastica, intervento di chirurgia estetica molto richiesto per migliorare aspetto e respirazione nasale. Dunque doppio appuntamento, dalle 9.00 di domenica 24 marzo a Sanza, presso il poliambulatorio previa prenotazione al numero di cell. 3803481155.

Antonella D'ALTO

 

Eventi

ambrosoli22

Il tema della legalità e del rispetto delle regole sarà protagonista domani, 22 marzo, a Sala Conilina con un'intera giornata organizzata in collaborazione tra l'Associazione Giorgio Ambrosoli Salerno, la Banca Monte Pruno e l'amministrazione comunale. L'evento inizierà nella mattinata presso il Teatro Scarpetta dove oltre al momento culturale in cui esperti relatori spiegheranno ai ragazzi chi era Girgio Ambrosoli e perché merita di essere ricordato e di essere considerato un esempio, seguirà poi un momento di teatro canzone dedicato proprio all'avvocato ucciso nel 1979. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 16,00 lo spettacolo sarà riproposto sempre presso il Teatro Mario Scarpetta a margine di un incontro pubblico dal titolo "La vicenda umana e professionale di Giorgio Ambrosoli: quale lascito".  

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.