Eventi

Eventi

Torna anche quest’anno ad Atena Lucana Scalo la manifestazione "Briganti nel III millennio, tra natura e cultura" in programma domenica 28 luglio, presso l'area attrezzata Arenaccia, organizzata dall’associazione “Amici in Movimento”, presieduta da Francesco Bellomo. Un evento che prevede diverse iniziative nel corso della giornata con lo scopo di offrire ai presenti tanto divertimento all’insegna dell’arte, dello sport, della natura e soprattutto dell’integrazione. Nell’ambito dell’iniziativa domenica 28 luglio, si svolgerà la passeggiata escursionistica a cavallo guidata dai soci dell'associazione “Amici in Movimento” Ciro Cicchetti, Ciro Esposito e Ciro Chechile, a cui seguirà uno spettacolo equestre nel primo pomeriggio.

L'idea nasce in seguito all'incontro avvenuto tra il presidente dell'Associazione, i vari soci, l'amministrazione comunale ed il responsabile organizzatore dello spettacolo equestre Gianpiero Forlano. L'escursione a cavallo lungo il sentiero " Le grotte dei Saraceni" prevede un raduno alle ore 8.00 con successiva partenza dall'area attrezzata Arenaccia di Atena Lucana Scalo per poi risalire verso zona contrada tempa degli Arnici, dove si sosterà per una pausa aperitivo presso un ristorante del posto e riscendere, per ritrovarsi tutti insieme ad ora di pranzo e degustare menù tipico locale. Lo spettacolo equestre, previsto nel primo pomeriggio, è un evento per grandi e piccini e sarà un momento di intrattenimento ed aggregazione sociale anche per i ragazzi diversamente abili del Centro Iris i quali prenderanno parte alla giornata. Una bella occasione per socializzare, per dare spazio all’integrazione, e anche per ammirare le bellezze paesaggistiche del territorio.

 

Antonella D'ALTO 

Eventi

Giunge alla sua seconda edizione San Martino in festa per il Re Federico I d’Aragona in programma a Sanza, l’11 e il 12 agosto. I giovani della Pro Loco sono impegnati in questi giorni nella realizzazione dei costumi e del corteo che vedrà impegnati un centinaio di figuranti. Grazie alla BCC di Buonabitacolo ed alla collaborazione di tanti cittadini, la Pro Loco e l’amministrazione comunale faranno rivivere, ancora una volta, la storia di Re Federico I d’Aragona che 1498 incontrò la comunità di Sanza.

Nella seconda metà del 1400, il ceto baronale del Meridione, filoangioino, si ribella agli Aragonesi. Capo della sommossa è Antonello Sanseverino, principe di Salerno e signore di Diano, sposo di Costanza da Montefeltro, figlia del duca di Urbino. Alla fine del Quattrocento, il re di Napoli Federico I d’Aragona arriva con le sue truppe nel Vallo di Diano e assedia i ribelli chiusi nei castelli di Sala Consilina e di Diano. Nel dicembre del 1497 le due roccaforti capitolano. Antonello Sanseverino, col permesso del re, va in esilio nelle Marche, a Senigallia, privato di tutti i suoi beni. Dopo aver sedato la rivolta, Re Federico, ammalato di gotta, si ferma nella Certosa di San Lorenzo a Padula sino al 23 gennaio del 1498. Per fare ritorno a Napoli decide di imbarcarsi a Policastro Bussentino. Lasciata la Certosa, incamminatosi verso il Golfo, giunge a Sanza dove rimase bloccato per due giorni, a causa, tra l’altro, di una copiosa nevicata. Dopo due giorni a contatto con la comunità sanzese, Federico I riprende faticosamente il cammino ed arriva sulla costa, imbarcandosi per Napoli il 6 febbraio.

Da questi fatti nasce dunque l’idea di riproporre la manifestazione, un viaggio nel tempo, indietro di ben seicento anni: per due giorni Sanza rivivrà un suggestivo momento del suo passato medievale. Oltre al Corteo ci saranno sbandieratori e tamburelli, un percorso artistico e gastronomico, con arti e mestieri antichi. L’iniziativa è inserita nel Meeting del Cervati 2019.

Antonella D'ALTO

Eventi

Per quattro serate, da giovedì a ieri, la Villa comunale di via Pozzillo a Sala Consilina è tornata ad animarsi grazie alla VI edizione di Villa in Festa dell’Associazione Happy Green presieduta da Michele Cervino.

Il riscontro entusiasta del pubblico delle precedenti edizioni ha spinto gli ideatori a realizzare anche quest’anno una manifestazione che incontrasse i gusti di tutti e coinvolgesse grandi e piccoli in spettacoli (con le esibizioni di Life Gym, Dance All Dance, ASD Sport Zone e Dance Studio 2), musica (con Zampy, DJ Art e Cono D'Elia Band) e gastronomia. Tra le centinaia di piante di ulivo di cui l’area è ricca si sono ritrovate famiglie e comitive di amici per trascorrere qualche ora di svago.

Ma Villa in Festa non è solo intrattenimento in armonia con la bella stagione. È molto di più. È un momento di cittadinanza attiva e solidale. Che parte dalla valorizzazione del verde pubblico coniugato all’impegno sociale. Due elementi che fanno della manifestazione dell’Associazione Happy Green un evento che va al di là del semplice momento ludico-aggregativo.

Per quattro giorni l’Associazione, e per il suo tramite la comunità, si riappropria di uno spazio pubblico e lo vive. Nel rispetto del luogo e dell’ambiente, l’evento è infatti plastic free. Negli anni passati gli organizzatori della kermesse hanno sostenuto le attività della ConRett onlus, quest’anno hanno sposato la causa dell’Associazione Ascoltami che si occupa dei bambini speciali del Vallo di Diano e delle loro famiglie.

"Ringrazio - ha dichiarato Michele Cervino - quanti credono in questa manifestazione dando quella fiducia necessaria per l'organizzazione del tutto e l'amministrazione comunale per la concessione di uno spazio così importante come la Villa comunale. Organizzare simili eventi non è mai semplice e riuscire a creare momenti di divertimento è motivo di soddisfazione. Ringrazio infine quanti hanno preso parte a queste quattro serate, spero che la VII edizione regali tanto altro".

Rosa ROMANO

 

 

Eventi

Grande successo per l’edizione 2019 della Pisatura a Prato Perillo di Teggiano. L’evento, giunto alla sua 5^ edizione e organizzato dall’Associazione Culturale As.CAM, ha visto la partecipazione di un folto pubblico che ha affollato per tutte e tre le serate, da venerdì 12 a domenica 14 luglio, il viale Sacro Cuore nella frazione Prato Perillo di Teggiano.

Tanto buon cibo, musica e divertimento hanno caratterizzato la manifestazione che ha riproposto per ogni serata la rievocazione in abiti d’epoca delle fasi della “pisatura”, l’antico metodo di separazione della spiga di grano dal chicco, mediante l’utilizzo di una pietra (lu trigliu) trainata da una coppia di buoi che girano in tondo nell’aia. Un evento per grandi e piccini che hanno anche avuto la possibilità di provare l’esperienza della mungitura grazie alla mucca Lola. Spazio anche all’esposizione di trattori d’epoca, e ieri, in occasione della giornata conclusiva si è svolta la prova di abilità con trattori e la relativa sfilata d’epoca.

Non sono mancati i balli folcloristici e un intrattenimento musicale d’eccezione curato da Agostino Lacava band. Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente dell’associazione As.Cam. Carmine Marino, per la buona riuscita di questa quinta edizione della manifestazione.

 

Antonella D'ALTO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.