Eventi

Eventi

Per gli studenti dell'Istituto Comprensivo Camera, domani mattina, sarà giornata dedicata alla sensibilizzazione e allo studio sui temi della legalità e della giustizia. Domani mattina 21 marzo anche Sala Consilina celebrerà la Giornata della Legalità e in memoria delle vittime innocenti di tutte le mafie con l'evento "La Primavera è Libera".

Il 21 marzo, giorno di primavera, infatti, è stato scelto proprio per ricordare l'importanza della legalità anche al fine di non tradire la memoria delle tante vittime innocenti della malavita. La giornata delle legalità si aprirà alle ore 10,30 quando, dall'istituto Camera partirà la marcia per la legalità in direzione polo culturale Cappuccini.

A seguire sono previsti numerosi momenti di spettacolo e cultura con l'esibizione, a partire dalle ore 11,00 presso il teatro Scarppetta del Coro della scuola e quindi “La ballata di Pinocchio” portata in scena dalla cooperativa culturale La cantina delle Arti e del maestro Enzo D’Arco. Seguirà poi un dibattito con l’intervento della dirigente scolastica, Ermelinda Rocciolo e l’intervista a tutto campo del giornalista Lorenzo Peluso a S.E. Mons. Angelo Spinillo, vescovo della Diocesi di Aversa.

Domani dunque anche a Sala Consilina, la ventiquattresima giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. La celebrazione del 21 marzo in Campania ed a sala Consilina rappresenta allo stesso tempo un riconoscimento importante al lavoro portato avanti su questi temi anche dal mondo cattolico oltre che dalla scuola.

Uno sprone ad andare avanti su questa strada con determinazione e schiena dritta. “Nessun territorio o comunità si può ritenere salva dalla pervasività criminale camorristica, neppure il Vallo di Diano – afferma l'Assessore alle Politiche sociali e alla Pubblica Istruzione di Sala Consilina, Domenica Ferrari – per cui la Stato gli enti e i cittadini devono essere vigili e denunciare prevenendo tutte le forme di criminalità. sarà un momento di confronto con le parole e l’esperienza di Mons. Spinillo, impegnato ogni giorno in prima linea a combattere i fenomeni criminosi in una diocesi complessa e ad alto rischio infiltrazione criminale”.

Anna Maria CAVA

Eventi

In occasione della cerimonia di presentazione della 14esima edizione della Giornata dell'Emigrazione promosse ogni anno dall'Asmef per raccontare, approfondire e soprattutto ricordare i tanti concittadini del mezzogiorno d'Italia partiti alla ricerca di Lavoro e fortuna in altre terre, Filippo Gagliardi e Montesano sulla Marcellana sono stati tra i principali protagonisti dell'appuntamento.

Nel pomeriggio di ieri grande emozione a Roma presso la Camera dei Deputati dove si è tenuto l'incontro di presentazione delle Giornate dell'Emigrazione e dove il sindaco di Montesano Giuseppe Rinaldi, riallacciandosi alle storie raccontate da Felice De Martino nel suo libro "La Repubblica dei Gigli" sulla storia di Filippo Gagliardi emigrato in Venezuela dove riuscì ad arricchirsi, ha ricordato quanto fatto per Montesano e non solo da Gagliardi.

La figura delle benefattore montesanese e la costituzione della Fondazione sono arrivati a Roma grazie alla volontà dell'Associazione Asmef, presieduta da Salvo Iavarone che ha riconosciuto l'impegno e l'attenzione di Filippo Gagliardi per il territorio natio. Le Giornate dell'Emigrazione hanno infatti come scopo anche quello di promuovere quanti.

Dopo aver lasciato i loro paesi e le loro famiglie alla ricerca di maggiore fortuna, non dimenticando le loro origini, hanno poi deciso di investire nel meridione e nelle loro terre d'origine pare delle loro ricchezze. Filippo Gagliardi è sicuramente tra i principali benefattori di tutto il mezzogiorno.

Il sindaco di Montesano Giuseppe Rinaldi, nel suo intervento di ieri presso la Camera dei Deputati, ha infatti voluto ricordare come a beneficiare delle donazioni del Gagliardi non è stato solo Montesano che oggi vanta, tra le tante opere, magnifica chiesa di Sant'Anna la cui maestosità e visibile in tutto il Vallo di Diano, ma ben 86 comuni del meridione e non solo.

Opere che vanno dalla realizzazione di strade, scuole, servizi sociali e sanitari. Inoltre, come sottolineato da Rinaldi, Filippo Gagliardi si occupò anche di favorire lo studio e la formazione dei suoi concittadini proponendo scuole serali e incontri culturali. Per Giuseppe Rinaldi, parlare ieri presso la sede della Camera dei Deputati della Fondazione Filippo Gagliardi e dell'illustre benefattore, ora protagonista delle Giornate dell'Emigrazione promosse da Asmef come voluto da Salvo Iavarone, ha rappresentato un momento di grande emozione che sarà incancellabile

Anna Maria CAVA

Eventi

Sabato scorso presso il Cineteatro Totò di Sassano si è tenuto un incontro per informare, conoscere e riconoscere la violenza di genere. Ha fatto il suo debutto “A Silvia”, un lavoro registico di Adriano Giotti accompagnato dal brano inedito “Silvia” di Nicola Linfante. Il videoclip racconta le storie di otto ragazze, adolescenti, donne che hanno conosciuto vessazioni, soprusi e molestie. La proiezione del cortometraggio è stato interpretato dalle presenze femminili del Luna Music Center.

Le interviste di Pietro CUSATI

Eventi

Era la sera dell'11 luglio 1979 quando 4 colpi di pistola sparati da uno sconosciuto uccisero l'Avvocato Giorgio Ambrosoli, poche ore prima che l'avvocato sottoscrivesse una dichiarazione formale che comprovava la responsabilità del banchiere siciliano Michele Sindona nel crack della Banca Privata Finanziaria. Ambrosoli poteva aver salva la vita. Sarebbe stato sufficiente cedere alle pressioni e alle minacce per avallare documenti che comprovavano la buona fede di Sindona escludendolo quindi da ogni responsabilità. Giorgio Ambrosoli lo sapeva di rischiare la vita ma ha voluto sacrificarla in nome della legalità e la giustizia.

Il suo esempio e il suo sacrificio saranno protagonisti della giornata della Legalità a Sala Consilina, grazie all'associazione Giorgio Ambrosoli Salerno ed al referente per il Vallo di Diano Nicola Colucci, e alla Banca Monte Pruno, visto anche l'accordo di collaborazione sottoscritto in questi giorni per la divulgazione dell'opera e dell'impegno dell'Avvocato Ambrosoli sprezzante del rischio che stava correndo, per il rispetto della legalità e della giustizia.

Il primo evento che sancisce la collaborazione tra l'istituto di Credito e l'associazione Ambrosoli, è stato organizzato in collaborazione con l'amministrazione Comunale di Sala Consilina guidata dal sindaco Francesco Cavallone ed in particolare dell'assessore alla cultura Gelsomina Lombardi in occasione della Giornata della Legalità, della memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie. Venerdì 22 marzo l'azione e il sacrificio di Giorgio Ambrosoli sarà protagonista di due appuntamenti: la mattina a partire dalle ore 9,30 presso l'istituto Cicerone rivolto prevalentemente ai ragazzi e, nel pomeriggio alle ore 16,00, presso il Teatro Scarpetta con l'incontro "La vicenda Umana e professionale dell'Avv. Giorgio Ambrosoli: quale Lascito".

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.