Eventi

Eventi


Una nuova consapevolezza, la voglia di prendere nelle proprie mani il proprio destino e di agire, ma soprattutto il desiderio di ribellarsi ad uno stato di fatto e a una mentalità –riassunta nel termine "questione anti meridionale"- che non si vuole più sopportare. Il SUD sta cambiando, e non si tratta di episodi isolati ma di un cambiamento radicato e irreversibile secondo Pino Aprile, che ieri sera a Polla ha presentato la sua ultima opera letteraria "Il SUD Puzza" presso la libreria Ex Libris Cafè. Affollatissima la libreria pollese di Michele Gentile per l'occasione, fortemente voluta dal giornalista Salvatore Medici e organizzata in collaborazione con l'Agenzia Segnali Forti. In tanti hanno voluto incontrare ed ascoltare il giornalista e scrittore nell'incontro moderato da Oreste Mottola, e che ha visto gli interventi introduttivi tra gli altri di Geppino D'Amico, Ivan Di Palma, Enzo D'Arco, Elia Rinaldi, Carmine Cocozza e ... Interventi che hanno evidenziato un parallelo tra l'attualità rappresentata dalle storie raccontate nel libro di Aprile ed il momento attraversato dal Vallo di Diano, caratterizzato da problemi, difficoltà e attacchi ambientali che hanno radici antiche ma anche di nuove energie positive e idee in movimento, iniziative inedite e coraggiose e un fermento di coscienza civica che si manifesta attraverso movimenti trasversali capaci sempre più di far sentire la propria voce per aprire la strada ad un auspicato cambiamento. Poi ovviamente spazio a Pino Aprile, che non si è certo risparmiato parlando del suo ultimo libro e della sua genesi, ma anche fotografando un rapporto di forza, quello tra nord e sud, che da 150 anni e dall'unità d'Italia si è sempre rivelato penalizzante nei confronti delle regioni del Mezzogiorno e delle loro popolazioni.

Eventi

Con la cerimonia di inaugurazione svoltasi domenica presso la chiesa di S. Michele Arcangelo di Padula, si è aperta ufficialmente la 19^ edizione di "Presepi in mostra", organizzata come sempre dall'Associazione "Amici del Presepe", sezione Pietro Gallo" di Padula. Si tratta di una edizione della mostra particolarmente ricca e interessante di proposte, che si possono come da tradizione ammirare nelle chiese del suggestivo centro storico cittadino di San Michele Arcangelo, San Nicola de' Domnis e Sant'Agostino. Ad accompagnare i visitatori lungo il percorso alcune suggestive installazioni lignee che raffigurano angeli, e che danno anche il titolo all'edizione 2013 della mostra presepiale che non a caso è "Segui l'Angelo". Quest'anno poi i presepi sono protagonisti anche nella Certosa di San Lorenzo, grazie alla collaborazione con la Soprintendenza di Salerno e Avellino e all'opera di Franco Scazzari, e nella chiesa della SS. Annunziata. La mostra sarà visitabile nei giorni 21, 22, 26, 28 e 29 del mese di Dicembre e nei giorni dell'1, 4, 5, 6 e 12 del mese di Gennaio. L'orario di apertura è fissato dalle ore 16 alle ore 21 nei giorni feriali e dalle ore 10,30 alle 13 e dalle 16 alle 21 nei giorni festivi. All'incontro di inaugurazione di "Presepi in Mostra" 2013 hanno preso parte, tra gli altri, Germano Torresi, presidente dell'Associazione "Amici del Presepe" padulese, il primo cittadino Paolo Imparato, il parroco Don Giuseppe Radesca, l'assistente spirituale del sodalizio Don Luciano La Peruta, il presidente dell'Osservatorio Europeo del Paesaggio Angelo Paladino, il responsabile area crediti Banca Monte Pruno Antonio Pandolfo, il presidente della BCC di Buonabitacolo Giovanni Rinaldi e Monsignor Antonio De Luca, Vescovo della diocesi di Teggiano – Policastro.

Eventi


Proseguono gli appuntamenti organizzati dal Magic Hotel nell'ambito della 2^ edizione del Mercatino di Natale di Atena Lucana. L'evento organizzato da Colomba Marino e realizzato grazie al sostegno della Banca Monte Pruno, nella serata di ieri è stato caratterizzato dall'esibizione dei bambini delle scuole elementari di Atena Lucana che hanno intrattenuto i visitatori con uno spettacolo di canti natalizi e poesie. Immancabile anche ieri il momento enogastronomico con il caciocavallo arrosto e vino. Inoltre, per i bambini che si sono esibiti, è arrivato Babbo Natale con il suo sacco pieno di dono natalizi, consegnati singolarmente ad ognuno di loro. Il mercatino di Natale, proseguirà fino a domenica 22 dicembre, con un susseguirsi di eventi dedicati sia alla gastronomia che allo spettacolo. Da sottolineare soprattutto l'appuntamento di domani sera con l'Happy Hour di Beneficenza e Cristmas Rock della Band Christine. Tutte le prossime serate saranno comunque caratterizzate da tanta gastronomia: questa sera torna il caciocavallo con castagne e vino novello; donai sera pizza e prosecco; venerdì 20 sarà riproposta la serata dedicata a polenta, fonduta e Tartufo oppure peperoni cruschi, oltre alla possibilità di degustare i Sciuscielli atenesi tipicità della cucina di Atena Lucana; Sabato sera cuccia di legumi francescana in abbonamento alla Birra artigianale San Biagio e Domenica per finire Kaesekreiner bavarese. Naturalmente il mercatino di Natale presso il Magic Hotel, oltre a tanto divertimento, propone anche e soprattutto diverse idee regalo con le numerose proposte esposte negli stand di artigianato locale

Eventi

La storia di un risveglio, anzi di molti risvegli. Di occhi che nel martoriato SUD Italia si sono finalmente aperti su realtà inaccettabili, di persone che hanno potuto guardarsi le une con le altre, che si sono riconosciute e hanno deciso di fondersi in comunità. Ma anche un grido di protesta: "non vogliamo sopportare più". Tutto questo e molto altro è "Il Sud puzza", ultima fatica letteraria dello scrittore e giornalista Pino Aprile che, per presentarla, sarà giovedì nel Vallo di Diano alle ore 17,00 presso la libreria "Ex Libris Cafè di Polla". Un'occasione da non perdere per incontrare Aprile e dialogare con lui su temi di strettissima attualità e che il SUD non vuole più sopportare, come il ricatto "o salute o lavoro" che per decenni ha avvelenato Taranto nell'indifferenza generale, o i veleni della "monnezza" proveniente da molte zone d'Italia e accumulata in Campania. Veleni che si infiltrano nella terra, che uccidono il cibo e le persone, ma che arricchiscono la camorra e tutti quelli che fanno affari con la criminalità organizzata. Pino Aprile apre una finestra su un Sud al di fuori dei luoghi comuni, soffermando la sua attenzione su persone che agiscono, si spendono, rischiano, indifferenti al pericolo, al ricatto, alle minacce. Come Giuseppe Di Bello, tenente della Polizia provinciale in Lucania, la cui vita viene demolita per aver osato denunciare l'inquinamento di un lago, causato da infiltrazioni di petrolio. Le storie che Aprile racconta sono avvincenti come un romanzo ma reali, l'affermazione di un riscatto che sembra a portata di mano. E gli argomenti trattati sono attualissimi anche nel Vallo di Diano, di recente coinvolto nell'inchiesta Chernobyl per lo sversamento di rifiuti tossici avvenuti in alcuni terreni agricoli valdianesi. Insomma davvero tanti i motivi per partecipare giovedì 19 Dicembre alle 17 all'incontro con lo scrittore e giornalista Pino Aprile, organizzato dall'Agenzia di comunicazione Segnali Forti e fortemente voluto da Michele Gentile, titolare della Libreria "Ex Libris Cafè di Polla".

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.