Eventi

Eventi

Importante occasione per le famiglie, per i giovani e per i meno giovani, di godere delle bellezze offerte dal territorio, da oggi al 10 marzo con la #settimanadeimusei. Per 6 giorni consecutivi, dunque, tutti i musei e i siti statali saranno aperti a tutti gratuitamente. L'iniziativa è una delle grandi novità introdotte dal Decreto firmato dal ministro per i Beni e le attività culturali Alberto Bonisoli lo scorso 9 gennaio, ed entrato in vigore il 28 febbraio, nel quale rientra la nuova campagna #iovadoalmuseo.

Naturalmente sono interessati dall'evento tutti i musei e i siti della Campania.

Nella Vallo di Diano da oggi al 10 marzo si potrà visitare gratuitamente la meravigliosa Certosa di San Lorenzo a Padula. Anche il Sistema Museale di Padula aderisce alla Settimana dei Musei: con un euro si potranno visitare la Casa Museo Joe Petrosino e il Museo Civico Multimediale da martedì a venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 e sabato e domenica dalle 10 alle 18 con orario continuato.

“Cogliamo ogni occasione per promuovere la Certosa di San Lorenzo e i Musei Civici di Padula – dichiarano il sindaco di Padula Paolo Imparato e l’assessore alla Cultura Filomena Chiappardo – L’invito è quello alla visita del Museo Civico Multimediale e della Casa Museo Joe Petrosino, nel centro storico di Padula, portando avanti con impegno il percorso intrapreso con Arte’m nella promozione del nostro importante patrimonio culturale”.

Rientrano nella settimana di visite gratuite il Parco archeologico di Elea-Velia ad Ascea, il Parco Archeologico di Paestum e il Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno, dove fino al 19 maggio prossimo è visitabile la mostra “Le donne, i cavalieri, le armi, gli amori” dedicata ai costumi e ai rituali funerari attestati nella Valle del Sarno fra il IV e il III secolo a.C.

Inoltre fino al 10 marzo aperture gratuite al Museo archeologico nazionale di Eboli e della media valle del Sele ad Eboli e al Museo archeologico nazionale di Pontecagnano, dove l'8 marzo sarà inaugurata la mostra fotografica di Romeo Civilli dedicata ai Saharawi, popolo del Sahara occidentale, già colonia spagnola, che combatte per il riconoscimento di uno Stato.

Con la Campagna #iovadoalmuseo, è stata introdotta anche un'altra importante novità, le giornate ad accesso gratuito infatti aumentano, passando da 12 a 20 all’anno. Per migliorare l'offerta e aumentare la fruibilità dei luoghi della cultura del Mibac, inoltre, 8 giornate gratuite saranno autonomamente gestite dai direttori dei singoli siti o musei. Il decreto si rivolge anche alle nuove generazioni, per le quali è stata istituita una tariffa di soli 2 euro per i ragazzi e le ragazze dai 18 ai 25 anni. Tante occasioni dunque per l’accesso alla Cultura e la fruizione dei beni culturali.

Antonella D'ALTO

Eventi

Tornerà a fine aprile l’appuntamento con Bianco Tanagro, il festival dedicato al carciofo bianco del territorio. L’edizione alle porte sarà quella del decennale, un traguardo importante. L’inaugurazione è prevista il 27 aprile alle ore 17,00, e darà il via alle innumerevoli attività in programma. Come sempre, l’evento ideato da Giuseppe Lupo è organizzato dalla Pro Loco di Auletta.

Dieci anni fa non potevo immaginare saremmo arrivati a questo punto, eravamo mossi dal desiderio di fare qualcosa per il nostro territorio e dare una speranza ai nostri giovani e, anche se la strada è ancora lunga, penso che possiamo dire di esserci riusciti. Siamo orgogliosi ma anche pronti a migliorare sempre di più”, racconta, soddisfatto, Lupo.

A partire dallo scorso anno il festival è molto attento all’ambiente, visto che ha azzerato la presenza di plastica ed ha lanciato le family bag; ciò consentirà di portare a casa ciò che non è stato consumato ai tavoli. Nelle cucine, come sempre, ci saranno i contadini di Auletta che producono il carciofo bianco e proporranno il proprio prodotto, declinandolo nelle ricette locali e della tradizione.Centrali le “Tabernae Parlanti”, ovvero i salotti gastronomici condotti dalla giornalista gastronomica Antonella Petitti, dove ogni giorno si alterneranno esperti del settore come chef, pasticceri, pizzaioli, sommelier e rappresentanti istituzionali.

L’obiettivo è accendere i riflettori sulla versatilità del carciofo bianco, nonché continuare a riflettere su quanto sia possibile fare per favorire la crescita sostenibile dei piccoli centri d’entroterra e della loro agricoltura familiare.Di grande impatto, da qualche anno, il contemporaneo “Bianco Festival” che si svolge in maniera itinerante tra le strade di Auletta e che lì porta i migliori artisti di strada.

A ricevere l’ormai ambito “Carciofo d’Oro” quest’anno saranno gli inquilini di Casa Surace, i quali hanno promesso di mettersi ai fornelli e raccontare “a modo loro” la straordinarietà del “guerriero” dal cuore tenero.

Federico D’ALESSIO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Eventi

Padula sempre più legata al suo concittadino più illustre e ai suoi insegnamenti di legalità. Da sabato prossimo 9 marzo il Comando della Polizia Municipale di Padula sarà intitolato a Joe Petrosino, il poliziotto italo americano prima vittima innocente della mafia che, ucciso a Palermo, è considerato in America un vero eroe ed in Italia viene ricordato per il suo sacrificio nella lotta alle mafie.

A quasi 110 anni dall'omicidio di Joe Petrosino e il Comune di Padula, per ricordare il suo sacrificio ha deciso di intitolare un luogo di legalità al poliziotto nativo di Padula. Il 12 marzo a Palermo, ogni anno si svolgono cerimonie di commemorazione a cui partecipa anche l'amministrazione comunale di Padula e l'associazione Internazionale Joe Petrosino di Padula. Ma prima della partenza, Padula ricorderà il sacrificio del suo eroe dedicandogli il comando di Polizia Municipale in una cerimonia di commemorazione che avrà inizio alle ore 9,30 in Via Chiusa dove ha sede il comando per la cerimonia di intitolazione a cui prenderanno parte autorità civili, militari e religiose, oltre ad una delegazione della Joseph Petrosino Association in America e del New York Police Department.

A seguire ci si sposterà presso la Casa Museo Joe Petrosino per una visita dei luoghi che hanno visto i natali dell'illustre poliziotto. La delegazione Padula partirà poi domenica in direzione Sicilia dove martedì 12 marzo, in occasione dell'anniversario dell'omicidio di Joe Petrosino, presso la Residenza Universitaria è in programma un incontro a cui prenderanno parte anche l'assessore alla cultura del Comune di Padula Filomena Chiappardo e il presidente dell'associazione Internazionale Joe Petrosino Vincenzo Lamanna.

In tale occasione, dopo il convegno dedicato alla figura di Joe Petrosino, è previsto anche un momento di raccoglimento in Piazza Marina con la deposizione di una corona sul luogo dell'assassinio di Joe Petrosino e la scopertura di una lapide realizzata e donata dal Pippo Madè.

Anna Maria CAVA

Eventi

Carnevale di Festa e colori in tutto il Vallo di Diano. Non sono mancati i momenti di divertimento per grandi e piccini in diversi comuni del Vallo di Diano con le feste in maschera e le sfilate per le vie dei paesi. Sorrisi, musica, spettacoli sono stati protagonisti assoluti di questa domenica di carnevale. A Sala Consilina in particolare si è rivelato un successo la festa del Carnevale Storico Salese che ha messo insieme tutte le associazioni locali per regalare una giornata di divertimento.

Sin dal mattino i numerosi carri allegorici preparati dalle diverse associazioni hanno rallegrato la domenica di carnevale con la sfilata che, partita da Sala Consilina ha raggiunto Trinità dove bambini e adulti in maschera sono saliti sui carri per continuare i festeggiamenti in piazza Umberto I tra spettacoli, pop corn, chiacchiere e tanta musica, circondati dai colori dei tantissimi coriandoli dei bambini. La festa a Sala Consilina è proseguita anche nel pomeriggio con la caccia al tesoro e gli spettacoli musicali e dei trapezzisti.

La macchina organizzatrice trainata dall'amministrazione comunale e da tutte le associazioni salesi quali la Soc. Operaia Torquato Tasso, Io C’entro, Radici, Il Percorso, New Dance all Dance, I Ragazzi di San Rocco, Allegra Core e la locale Pro loco, è riuscita così a regalare una grande giornata di festa e di partecipazione per la terza edizione del Carnevale Storico Salese. L'unità è stata la forza anche per la festa di carnevale che si è svolta a Sassano dove le diverse associazioni, partendo dalla Pro Loco di Sassano, insieme all'amministrazione comunale,e i gruppo associativi di Settembre al Borgo, In Cammino con Padre Pio e il Gruppo Teatrale Sassanese, hanno regalato ai bambini un pomeriggio di musica e colori in Piazza Umberto I, degustando tantissime bontà. Festa grande anche a Buonabitacolo, dove si è rivelato ancora una volta un successo il Carnevale Buonabitacolese con i carri di Peter Pan. Ma feste e sorrisi hanno riempito un pò tutti i comuni del Vallo di Diano segno di quanto si senta forte il desiderio di tornare a divertirsi con poco nella sola volontà di stare insieme.

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.