Eventi

Eventi

Manca davvero poco per l'attesissima edizione 2019 della festa organizzata ad Auletta per valorizzare e promuovere il prodotto tipico del settore agricolo locale: il carciofo bianco. Un'edizione ancor più ricca ed importante restando però sempre fedeli a quella che è ormai una tradizione locale intorno al quale si creano tutta una serie di iniziative finalizzate a promuovere il territorio in maniera globale. A partire da sabato 27 aprile, la Pro Loco di Auletta presieduta da Giuseppe Lupo sarà pronta ad accogliere la ricca manifestazione che quest'anno festeggerà anche i 10 anni dedicati al Carciofo Bianco e che è riuscita in poco tempo a promuovere e valorizzare il prodotto tipico locale.

Ad anticipare la manifestazione sarà anche una squisita cena di beneficenza in programma giovedì prossimo 25 aprile presso il Magic Hotel, dove, nell'assaggiare alcune delle specialità gastronomiche che hanno come ingrediente base il carciofo bianco di Auletta, gli organizzatori invitano ad un gesto di solidarietà con la raccolta fondi da devolvere all'Hospice Vallo di Diano. Sabato 27, poi, alle ore 17,00, il taglio del nastro di questa decima edizione. “Sono stati dieci anni intensi- dichiara il presidente della Pro Loco di Auletta Giuseppe Lupo -  in cui il nostro carciofo bianco è diventato davvero il simbolo della rinascita di tutta la nostra comunità. Dai nostri orti abbiamo salvato il nostro futuro e Bianco Tanagro è l’appuntamento annuale attraverso cui invitiamo tutti a conoscere il nostro borgo, la nostra preziosa cultura contadina e la nostra identità gastronomica”.

Un'edizione ricca in cui le migliaia di visitatori che raggiungono Auletta ogni anno per il festival Bianco Tanagro, che quest'anno sarà anche Plastik Free e conbtro lo spreco alimentare con la Family Bag Gratuita per portare a casa il cibo non consumato, potranno essere protagonisti di numerose iniziative come  i cooking show a cura della giornalista gastronomica Antonella Petitti, all’interno del Complesso Monumentale dello Jesus,con importanti ospiti come Peppe Barra e Tony Esposito;  la consegna del premio “Carciofo d’Oro” che quest’anno sarà assegnato a Casa Surace.  “Ambasciatori del carciofo bianco” saranno gli chef Giuseppe Misuriello di Locanda Severino e Tommaso Morone del ristorante Falavella, i pizzaioli Michele Croccia de La Pietra Azzurra e Rodolfo Sorbillo di Via Tribunali ed il giornalista Enzo Landolfi e, per individuare i futuri ambasciatori ci sarà l'appuntamento con il Contest “Cucina Identità”. Tema di questa 10ima edizione “la pizza”, intesa come simbolo del Made in Italy e base versatile per indefinibili interpretazioni e molteplici stili.

Anna Maria CAVA

Eventi

Uno Sguardo senza Tempo né Spazio è il titolo della mostra che celebra l’estro di Enzo De Filippo. La prima dopo la scomparsa dell'artista ad essere organizzata fuori da Lagonegro, suo paese natio.  Sarà inaugurata domani, 20 aprile, a partire dalle ore 17, presso la Certosa di San Lorenzo a Padula dove sarà fruibile, nella Sala dello Speziale, dal 23 aprile al 5 maggio dalle ore 9.00 alle ore 19.00.

“Enzo de Filippo è stato un pittore poliedrico - raccontano gli organizzatori - Abbandona presto paesaggi e figure umane per dedicarsi a forme astratte e giochi cromatici. La sua arte, rivolta ai grandi temi attuali e sociali, diviene sin da subito un mezzo di comunicazione efficiente e di espressione personale profonda. Fra i vari premi tributati: il David D'Oro e il Dio Pan a Firenze, il Leonardo Da Vinci e il Virgilio d'oro a Milano, il Colosseum a Roma e il Berlino Festival".

La suggestiva cornice della Certosa di San Lorenzo apre quindi le porte alle opere di uno dei più brillanti artisti del Sud Italia a quasi sette anni dalla sua scomparsa.  Saranno esposti undici dipinti afferenti al suo periodo astratto, un viaggio attraverso forme labili che delineano lentamente i contorni di un racconto del tutto metafisico. La mostra, fortemente voluta dai familiari dell'artista, è organizzata dall'associazione A Castagna ra Critica in collaborazione con il Salotto Letterario Donata Doni e con il patrocinio dei Comuni di Padula e Lagonegro.

All’inaugurazione prenderanno parte Paolo Imparato, sindaco di Padula, Giovanni Santarsenio, vicesindaco di Lagonegro, Filomena Chiappardo, assessore alla Cultura del Comune di Padula, Maddalena Falabella, presidente “A castagna ra critica”, Agnese Belardi, presidente salotto letterario “Donata Doni”, lo storico dell'arte Marco Tedesco e lo scrittore Nunziante Capaldo.

Rosa ROMANO

 

Eventi

Domani mattina, sabato 20 aprile, a Buonabitacolo giornata di solidarietà grazie all'iniziativa che vede insieme l'associazione Donatori Midollo Osseo, il Comune di Buonabitacolo e i volontari del servizio civile Politeia Fare Cultura di Buonabitacolo dal titolo  “tipizziamoci”: potresti essere tu il tipo giusto". A partire dalle ore 10,00 del mattino e fino alle 13,00, presso la biblioteca Parascqandolo tutti i giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni potranno ricevere informazioni utili e significative in merito alla donazione del midollo osseo, in cosa consiste e in che modo diventare donatori e poter contribuire a diventare donatori.

L'iniziativa nasce dall'esigenza di individuare un donatore per una bambina di 9 anni che vive in Olanda affetta da una grave patologia e che, purtroppo, risulta incompatibile coni suoi genitori. Essendo la sua famiglia originaria della Campania, e considerato che, secondo ricerche scientifiche, l'origine è un fattore importante per riuscire ad individuare un nuovo donatore, il comune di Buonabitacolo e i volontari del servzio civile, vista la correlazione con le caratteristiche umane, ha deciso di organizzare questa mattinata di solidarietà che, oltre a consentire di individuare se vi sia la presenza o meno di un eventuale donatore che possa essere compatibile con la piccola, consentirà anche di raccogliere, per chi volesse, campioni di saliva da inserire nel database in caso di necessità.

Il prelievo è semplicissimo perchè avviene attraverso un tampone per prelevare la saliva e i partecipanti, dopo aver ricevuto tutte le informazioni in merito, potranno decidere se dare o meno il proprio consenso all'utilizzo del campione anche in futuro. Anche nel caso in cui si decide di iscriversi come donatori di Midollo Osseo, tale consenso potrà comunque essere ritirati. Domani quindi giornata importante a Buonabitacolo a cui sono invitati ad aderire tutti coloro che sentono di voler in qualche modo contribuire per cercare di salvare una vita. Le nuove metodologie consentono di poter donare il midollo osseo attraverso un prelievo di sangue periferico. Un piccolo gesto che però può consentire la cura di un gran numero di patologie anche gravi.

Anna Maria CAVA

 

 

 

Eventi

Il Teatro Scarpetta ha ospitato ieri sera la cerimonia conclusiva del progetto di Educazione Civica nelle scuole primarie che ha visto il presidente del Consiglio Comunale Maria Stabile coinvolgere un gruppo di volontari civici che, ormai in pensione, hanno messo a disposizione dei bambini le loro conoscenze e le loro esperienze nella trattazione di tematiche di grande valore sociale come la storia, la tradizione locale, l'ambiente.

Ed è proprio il rispetto dell'ambiente che è stato protagonista centrale della serata conclusiva del progetto presentata da Pasquale Sorrentino nel corso del quale sono state consegnate ai bambini dell'istituto comprensivo Sala Consilina Viscigliete le borracce in alluminio per sensibilizzare piccoli e le loro famiglie sull'importanza di ridurre l'utilizzo della plastica il cui smaltimento è particolarmente difficile.

A regalare le borracce ai piccoli allievi della dirigente scolastica Patrizia Pagano la Consac Gestioni Idriche che ha collaborato al progetto denominato Dialoghi di Educazione Civica che, come ricordato dalla promotrice Maria Stabie anticipa quella che è la nuova normativa in approvazione in queste settimane sulla reintroduzione dello studio dell'educazione civica in classe, voluta dal Ministro Bussetti. Soddisfatta dell'iniziativa e della collaborazione tra istituzione e scuola anche al dirigente scolastica Patrizia Pagano.

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.