Eventi

Eventi

Sarà presentato domani, venerdì 20 settembre alle ore 11:00 presso l’Auditorium MIdA01 di Pertosa, il volume “Nelle Terre dei Principi. Guida agli itinerari italo-greci in Campania”, che giunge a conclusione di un interessante lavoro di ricerca. Il volume si basa su una massa di informazioni raccolte in oltre un anno di indagini, che si sono concretizzate prima nell’allestimento di una mostra documentaria e poi in questa guida. L’appuntamento apre il festival “Voci dalla terra - I linguaggi del Silenzio”.

La mostra Nelle terre dei principi”, allestita al primo piano del MIdA 01, racconta le vicende legate alla migrazione di popolazione greca dalla Sicilia a seguito della conquista araba dell’isola, cominciata agli inizi del IX secolo. Protagonisti di questa migrazione furono i monaci che in fuga verso terre più sicure si insediarono nei domini longobardi dove fondarono monasteri, intorno ai quali si raccolsero comunità di emigranti, dando vita ad insediamenti stabili, molti dei quali ancora oggi esistenti.Dopo la mostra, dunque, è la volta della “Guida agli itinerari italo-greci” che descrive, per la prima volta, gli itinerari che collegano i siti del monachesimo bizantino nella Campania Longobarda. Lo scenario proposto nelle pagine è finalizzato ad un turismo esperienziale che racconta l’identità di un territorio: una terra di frontiera dove Oriente e Occidente si sono incontrati e convivendo in armonia, hanno dato vita ad un’eredità culturale unica, oggi riconosciuta come patrimonio dell’Umanità all’interno del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

La presentazione della guida domani prevede due relazioni sui temi del ruolo dei GAL nella progettazione degli itinerari italo-greci in Campania e La Guida: un ulteriore risultato del Protocollo d’Intesa “I Luoghi del Silenzio”. Le conclusioni saranno affidate all’assessore regionale al turismo Corrado Matera.

Antonella D'ALTO



 

Eventi

Torna anche quest’anno Puliamo il Mondo, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo, portato in Italia nel 1993 da Legambiente. Tantissime le iniziative anche sul territorio salernitano dal 20 al 22 settembre dedicate non solo all’ambiente ma anche all’abbattimento dei pregiudizi e delle tante discriminazioni sociali.

Eventi organizzati grazie all’instancabile lavoro di oltre 1.000 gruppi di "volontari dell'ambiente", che da 26 anni organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati, istituzioni locali e aziende. Nel Cilento l’appuntamento principale si terrà il 28 settembre con la tappa di Puliamo il Mondo promossa dal circolo Legambiente Freewheeling di Paestum nell’ambito del progetto Giglio d’Amare. Saranno coinvolti i richiedenti asilo, i ragazzi dell’Istituto comprensivo Capaccio-Paestum e dell’Istituto professionale per l’agricoltura Profagri, sezione di Capaccio. Giglio d’Amare è un’iniziativa che ha lo scopo di salvaguardare le aree dunali del litorale del Comune di Capaccio-Paestum attraverso la reintroduzione della specie del “Giglio di Mare” che ha la funzione di mantenere compatta la sabbia e proteggerla dalle intemperie.

Un evento che si svolge già da alcuni anni e che quest’anno coinvolgerà anche i richiedenti asilo proprio nell’ambito delle attività volte a sostenere l’integrazione, contro le barriere culturali e le discriminazioni. La campagna ambientalista incentrata sulla corretta gestione dei rifiuti e sulla promozione dell’economia circolare, sarà dunque anche un impegno all’insegna dell’ecologia umana, per l’inclusione sociale e la rimozione delle barriere culturali.

Antonella D'ALTO

Eventi

TANAGROBABY4

Il Ciclo Team Tanagro propone la 4^ edizione del Trofeo Tanagro Baby (giovanissimi under 13). Si terrà domenica 22 settembre a San Pietro al Tanagro.

Quest’anno la corsa avrà un ricco programma per l’abbinamento a prova unica di Meeting Regionale Giovanissimi sotto l’egida del comitato regionale Federciclismo Campania. Bambini e ragazzi, 200 gli iscritti, potranno cimentarsi contestualmente nelle prove su strada, fuoristrada e gimkana (in collaborazione con la Valsele Bike School).

Da Piazza Quaranta alle 10 l’inizio delle sei batterie di gara, dai G1 ai G6, su circuito cittadino di 1300 metri interamente chiuso al traffico. Nel pomeriggio tutti all’interno del Parco dei Mulini in via della Rimembranza con inizio delle gare alle 15:00 per lo svolgimento della gimkana (per G1-G2-G3) e short track (per G4-G5-G6) su un percorso di 400 metri.

Il team primo classificato avrà il titolo di società giovanile vincitrice del Meeting Regionale 2019 e premiato con il Trofeo Tanagro Baby - Memorial Raimondo Stabile con 50 scudetti da apporre sulle divise sociali.

Eventi

Seconda sessione informativa sulla salute per tutte le donne, nell’ambito del Progetto S.A.R.A. Sostegno Antiviolenza Rete Attiva, promosso dall’associazione Differenza Donna e finanziato da Fondazione con il Sud, allo scopo di rafforzare le azioni di contrasto, di prevenzione e di emersione del fenomeno della violenza di genere nei Comuni dei Piani Sociali di Zona S9 e S10 della provincia di Salerno, garantendo alle donne percorsi efficaci di autonomia e di uscita dalla violenza.

Dopo l’incontro dello scorso mese di giugno sul tema della Medicina di Genere e la prevenzione di patologie femminili, la seconda giornata si terrà giovedì 26 settembre e riguarderà l’argomento “Conoscere il proprio corpo: la salute sessuale e riproduttiva”. In totale sono programmati tre incontri e tutti si terranno presso la sala convegni del distretto Sanitario 72 di Sala Consilina – Polla, in Via A. De Marsico (ex tribunale), dalle ore 10.30 alle 13.00. All’incontro del 26 settembre saranno presenti il direttore del distretto Claudio Mondelli, il primario del reparto di Ginecologia ed Ostetricia del Presidio Ospedaliero Luigi Curto di Polla Francesco De Laurentiis e l’ostetrica Morena Concetta.

Inoltre ci saranno Maria Carmela Bruzzese Presidente FIDAPA e Caposala reparto di Ginecologia ed Ostetricia dell’ospedale Curto Polla e Michela Masucci Psicologa e Psicoterapeuta. L’iniziativa rientra nelle molteplici attività del progetto S.A.R.A. avviato nell’aprile del 2018 con durata di due anni, tra cui percorsi di screening sanitario per promuovere il diritto alla salute delle donne, percorsi specifici per donne con disabilità vittime di violenza, ma anche azioni di orientamento e accompagnamento al lavoro e di ricerca di soluzioni abitative per contrastare la violenza economica e promuovere l’autonomia delle donne.

Antonella D'ALTO

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.