Cultura

Domenica 9 Febbraio al Teatro Comunale Mario Scarpetta di Sala Consilina un altro importante appuntamento con il teatro e con la cultura attraverso la rassegna nazionale "Teatro in Sala". Per la  seconda serata dedicata  alle espressioni teatrali di base del territorio sarà la neonata  compagnia valdianese "La Fenice" di Atena Lucana  diretta da Biagio Carlomagno a salire sul  palco portando in scena "Aggia ji a dda' parola": una commedia geniale tratta da un testo di libera ispirazione. Lo spettacolo si struttura, secondo i canoni classici della commedia, in tre atti: nel primo in cui si costruisce la situazione, la storia decolla in una serie di ingarbugliate vicende dando luogo ad equivoci ed eventi paradossali che sfociano in una comicità sia di situazioni sia di battute. Titina Sanguetti, moglie modello, dolce e premurosa di un medico di “chiara fama”, scopre casualmente che il marito la tradisce. La donna, incredula, si sente stupida ed ingenua e per questo decide di rendere al marito pan per focaccia e, quindi, prova ad offrirsi al primo uomo che la sorte le indica. Sono complici, in questo disegno, il telefono ed uno sventurato avvocato che, dopo anni di attesa, finalmente deve dare parola ma che è estremamente sensibile al pianto femminile. Da qui si parte con una serie di eventi e situazioni che offrono  momenti di allegria continua.

Come di consuetudine, ad aprire la serata sarà la presentazione di un  "talento nostrano". E' la volta di Pasquale Di Maria, regista e fotografo. Dopo aver studiato cinema, televisione e produzione multimediale al Dams di Bologna e Fotografia presso Ilas , Istituto di Comunicazione Visiva a Napoli e dopo aver lavorato nel reparto Regia per diverse produzioni tra cui la Factory di Casa Surace,  lavora  attualmente come assistente alla regia sul set della terza stagione della serie televisiva " I Bastardi di Pizzofalcone"  e  insegna Regia e Sceneggiatura presso "La scuola di Cinema di Napoli". Pasquale Di Maria nel 2013 ha ideato il progetto di ricerca rivolto al turismo sostenibile delle aeree del Sud Italia "Vallo a conoscere" per cui ha eseguito reportage fotografici e walking tour nel Vallo Di Diano, in Irpinia, in Basilicata e a Napoli. Nel 2019 ha partecipato con alcuni scatti del centro storico di Napoli al "24hourproject" una maratona fotografica e gli stessi scatti sono stati poi ripresi dal quotidiano La  Repubblica . Ultimo suo lavoro è il cortometraggio "Un amore mai visto"  di cui ha curato Regia e Sceneggiatura e che si è classificato secondo al concorso "Arte che cura" organizzato da Accademia Imago e Optima Italia.

Katia LUCIANO

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.