Cultura

“Nuovi studi danteschi – Dante e l’Umanesimo” è il quarto volume che il il prof. Giovanni Lovito scrive sul pensiero politico di Dante. Sabato sera lo ha presentato nella sua Monte San Giacomo. L’evento rientrava tra gli appuntamenti culturali ospitati nell’Officina cultura di Palazzo Marone e organizzati dal Comune. Il prof. Giovanni Lovito, scrittore e docente di materie letterarie, ha iniziato gli studi danteschi qualche anno fa e questa sua ultima pubblicazione offre un ulteriore orientamento critico sull'influenza virgiliana e sulle allegorie fondamentali presenti nel Divina Commedia, nonché sulla questione centrale ovvero Dante precursore dell'Umanesimo.

L'opera dantesca, nel libro, è riletta non solo in chiave teologico-religiosa ma anche storico-politica, recuperando indagini e ricerche iniziate nell'ottocento e nel secolo scorso da illustri dantisti italiani. Con questo libro il Prof. Giovanni Lovito ripropone all'attenzione del lettore contemporaneo ipotesi interpretative senza giudizi estetici. Un lavoro che, da appassionato insegnante, dedica ai giovani studenti italiani.

Alla presentazione sabato, coordinati l’evento il giornalista Pietro Cusati, c’erano: il sindaco Raffaele Accetta, la vicensindaca Angela D’Alto che ha curato l’introduzione e l’avvocato e scrittore Emilio Sarli. E le conclusioni sono state affidate all’autore.

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.