Cultura

Esordio letterario per la scrittrice cilentana Francesca Schiavo Rappo, residente a Stella Cilento, dove si occupa, tra le varie cose, di promozione culturale, poesia e scrittura, partecipando ad eventi e presentazioni letterarie. Il suo primo libro si intitola “La compagnia della Tèpa. Dodici atti di vandalismo sociale”, una raccolta di 12 racconti per dodici personaggi, impreziosito dalle illustrazioni della pittrice Cristiana Nasta, anche lei di origini cilentane. Il volume, pubblicato da L’ArgoLibro, si presenta come una critica sociale in costante frapposizione fra simile e verosimile, fra possibile e improbabile: la realtà diventa relativa e tutto è messo in discussione.

"La raccolta nasce come atto di protesta, - racconta l’autrice - come gesto rabbioso per l'approssimazione con cui il contemporaneo tratta le fragilità umane, come grido e lamento per il materialismo in cui si consumano le relazioni sociali, e lo fa trattando del lutto inteso come perdita del sé e dell'altro”.

I testi trattato diversi argomenti che trovano la loro coerenza nei racconti specchio che aprono e chiudono la raccolta. I due testi, infatti, funzionano come parentesi all'interno delle quali si consumano le proteste, i così detti "atti vandalici", di tutti gli altri protagonisti. “Spetta a quei personaggi originari, - conclude l’autrice - la donna e l'uomo del "dopo caduta", il compito di definire lo spazio umano dei racconti".

L’introduzione è a cura di Milena Esposito, mentre le illustrazioni di Cristiana Nasta, pittrice che nel corso degli anni ha esposto i suoi lavori in varie rassegne d'arte del territorio, fra dipinti a olio e disegni. Francesca Schiavo Rappo, prima di dare alle stampe il suo libro d’esordio, ha partecipato a varie rassegne e festival, aggiudicandosi di recente il premio "Opera prima" di AVeditoria per la sezione poesia con la silloge "Il primo uomo del nuovo mondo".

Antonella D'ALTO

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.