Cultura

Non solo il Museo diocesano San Pietro di Teggiano sarà visitabile a turisti e visitatori in occasione delle feste pasquali, ma anche il Museo di Policastro Bussentino che apre le sue porte per accogliere quanti vorranno trascorrere un giorno di festa all’insegna della cultura.

La Diocesi di Teggiano-Policastro infatti apre la collezione del Museo collocato sul fianco della cattedrale di Santa Maria Assunta, per il periodo della Settimana Santa e per le festività del 25 aprile e del 1° maggio. Turisti e cittadini avranno dunque la possibilità di ammirare alcune opere d’arte sottoposte a recente restauro: una statua della Madonna del Rosario, in legno policromo, del XIX secolo, un mezzo busto ligneo dell’Addolorata, della metà del Settecento, un Ecce Homo in cartapesta, della fine del XVIII secolo ed un Cristo Risorto, sempre in cartapesta, della fine del XIX secolo.

Da ammirare anche il ciborio della metà del Quattrocento, in marmo di Carrara, commissionato dal vescovo agostiniano Carlo Fellapane, sul modello dell’edicola del portale della vicina chiesa cattedrale. Nel dettaglio la collezione museale rimarrà aperta in fascia antimeridiana, dalle 10 alle 13, nei giorni festivi del 21, 22, 25 aprile e 1° maggio ed in quella pomeridiana, dei giorni feriali fino al 20 aprile, dalle 16.30 alle 19.30.L’esposizione bussentina offre anche la possibilità di un itinerario tematico, sulla Passione, Morte e Resurrezione di Cristo, attraverso le opere d’arte espostevi, tra le quali si segnalano alcuni crocifissi (eburneo del XVII secolo, in argento del 1532), dipinti (un’Addolorata della metà del Settecento), sculture e suppellettili in argento sbalzato e cesellato.

Antonella D'ALTO

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.