Cultura

Dopo il successo della prima edizione e la medaglia del Presidente della Repubblica, torna anche quest’anno nelle scuole di Teggiano e all’Istituto Sacco di Sant’Arsenio il Progetto “Cittadinanza e Costituzione. La scuola in comune”, promosso dall’assessorato alla pubblica istruzione di Teggiano, retto da Maddalena Chirico.

Anche quest’anno sarà protagonista la storia della Repubblica Italiana a partire dalla redazione ed approvazione della Carta Costituzionale. Lo scopo è quello di promuovere tra gli studenti la cultura della legalità, attraverso tre diverse fasi: una riservata ai bambini delle scuole dell’infanzia che si intitola “Una giornata da primo cittadino”, la seconda fase “Costituzione in classe” è rivolta agli studenti delle scuole elementari, mentre la terza “Parlamento in comune” è dedicata ai ragazzi delle scuole medie. L’ampio progetto infatti coinvolge gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Teggiano, del Liceo Artistico e gli studenti dell’Istituto “Sacco” di Sant’Arsenio.

Proprio i ragazzi delle superiori saranno i protagonisti dell’importante novità di questa seconda edizione del progetto: la MasterClass sulla Legalità che prevede un percorso di ben 12 incontri che i ragazzi avranno con docenti universitari, avvocati, magistrati e giornalisti di fama nazionale per parlare della storia delle mafie, della figura del giudice Giovanni Falcone e del suo metodo di indagine giudiziaria alla base di una nuova stagione di lotta ai poteri criminali. A conclusione della MasterClass si terrà la simulazione di un processo contemporaneo #Saremocapacidicambiare, in programma nella mattinata di sabato 27 aprile.

Il primo incontro invece con i “sabato della responsabilità” è previsto domani venerdì 1 marzo dalle 10.30 con Marcello Ravveduto (Docente di Digital Public History - Università di Salerno) sul tema Narrare le mafie tra storia e immaginario collettivo; a seguire sabato 2 marzo, sempre dalle 10.30 ospite della MasterClass sarà Isaia Sales (Docente di Storia delle Mafie - Università Suor Orsola Benincasa) sul tema L’Italia mafiosa. Gli incontri proseguiranno per tutto il mese di marzo e di aprile, fino alla celebrazione della simulazione del processo.

Antonella D'ALTO

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.