Cultura

Il liceo scientifico Carlo Pisacane di Padula ha dato vita ad un nuovo progetto di informazione rivolto ai giovani avvalendosi del supporto dell'ASL di Salerno che, con il responsabile dei rapporti ASL -Scuola Dott. Michele D'Angiol, porta negli istituti scolastici adeguate informazioni in tema di tutela della salute.

L'istituto guidato dalla Dirigente Scolastica Liliana Ferzola ha voluto dare vita ad un progetto di informazione legato al tema delle malattie sessualmente trasmissibili, al fine di offrire ai ragazzi la possibilità di confrontarsi su temi importanti ma che, troppo spesso, vengono accantonati generando non poca confusione nonostante, invece, sia fondamentale avere una completa ed esaustiva conoscenza degli argomenti in questione. Per tale ragione l'Istituto Pisacane ha deciso di avvalersi della professionalità dei referenti dell'Asl di Salerno per dare vita al progetto che è partito ieri e che ha visto la presenza, oltre che del Dott. Michele D'Angiolillo che cura i rapporti tra Asl e Scuole, anche del Dott. Mario Pisani, specialista in Ostetricia e Ginecologia dei consultori familairi dell'ASL di Salerno oltre che medico dell'Ospedale di Battipaglia.

In un incontro dialogo con gli alunni delle classi 4^ del Liceo Pisacane, i referenti dell'ASL hanno avuto modo di approfondire i temi legati alle malattie sessualmente trasmissibili e la contraccezione. Le curiosità dei giovani sono state colmate attraverso l'utilizzo di questionari anonimi. I ragazzi, infatti, nel corso della mattinata, scrivevano le loro domande su fogli totalmente anonimi, a cui poi rispondevano i referenti dell'ASL. L'iniziativa fortemente voluta dalla dirigente Ferzola, è una delle prime occasioni per gli alunni del Vallo di Diano di approfondire argomenti di cui tanto si sente parlare ma su cui si fa poca sensibilizzazione e le informazioni recepite dai ragazzi non sempre sono adeguatamente diffuse.

Da qui il forte interesse mostrato dai ragazzi che saranno nuovamente protagonisti nell'incontro del prossimo 19 marzo e in successivi appuntamenti che vedranno anche il coinvolgimento degli alunni delle classi quinte.

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.