Cultura

Cultura

Il prof. Giovanni Lovito, scrittore e docente di materie letterarie, presenterà a Monte San Giacomo la sua ultima pubblicazione “Nuovi studi danteschi – Dante e l’Umanesimo”. L’evento rientra tra gli appuntamenti culturali ospitati a Palazzo Marone e organizzati dal Comune.

Alla presentazione che si terrà sabato, 21 dicembre, a partire dalle ore alle 18,30 dopo i saluti istituzionali da parte del sindaco Raffaele Accetta interverranno: la vicensindaca Angela D’Alto che curerà l’introduzione, l’avvocato e scrittore Emilio Sarli. E le conclusioni saranno affidate all’autore. Coordina l’evento il giornalista Pietro Cusati.

Il volume, il quarto che il prof. Lovito scrive sul pensiero politico del Sommo Poeta, oltre a costituire il prosieguo degli studi iniziati qualche anno fa offre un ulteriore orientamento critico sull'influenza virgiliana e sulle allegorie fondamentali presenti nel Divina Commedia, nonché sulla questione centrale ovvero Dante precursore dell'Umanesimo.L'opera dantesca è stata riletta non solo in chiave teologico-religiosa ma anche storico-politica, recuperando indagini e ricerche iniziate nell'ottocento e nel secolo scorso da illustri dantisti italiani. Con questo libro il Prof. Giovanni Lovito ripropone all'attenzione del lettore contemporaneo ipotesi interpretative senza giudizi estetici. Un lavoro che, da appassionato insegnante, dedica ai giovani studenti italiani.

Rosa ROMANO

Cultura

La vita di ieri raccontata in tutte le sue sfaccettature. Sabato scorso, presso la Sala Consiliare Sen. Innamorato di Teggiano, si è svolto un incontro organizzato dall'Associazione AmoDiano su sollecitazione del membro e consigliere comunale Rocco Cimino, per la presentazione del libro di Paolo Manzione "I sentieri dell'Universo".

Dopo i saluti affidati a Marianna Morello e l'introduzione da parte di Maria Rita Di Sarli, rispettivamente membro e presidente dell'Associaizone Organizzatrice, si è passati ad analizzare il volume che ha consentito di ripercorrere con estrema attenzione, la vita contadina dell'immediato dopoguerra con positività e negatività. Per l'autore, si tratta di tempi in cui umanità e rispetto reciproco erano valori imprescindibili

Durante l'incontro è stato analizzato il contesto storico del periodo, anche nelle sue negatività grazie alla precisa relazione del Prof. Giulio Pica a cui si sono aggiunte le attente analisi del moderatore Giuseppe D'Amico che ha introdotto con la sapienza dello storico, i diversi relatori.

Una serata di successo che, alla presenza di numerose personalità tra cui il consigliere comunale delegato alla cultura Conantonio D'Elia, il sindaco di Montesano Giuseppe Rinaldi, il Presidente dell'Associazione Vallo di Diano Valentino Di Brizzi e l'ambasciatore italiano in Kosovo Michael Giffoni, oltre che rappresentanti delle forse dell'ordine, ha consentito di rivivere l'atmosfera tipica della civiltà contadina durante le feste di nozze con il suono della fisarmonica del Maestro Nicola Casale e del suo allievo Thomas e i dolci tipici del tempo "Le pizzette de la zita" del Panificio Cirone, accompagnati da ottimo vino.

 

Anna Maria CAVA

Cultura

Nuovo appuntamento di Amaro Letterario presso La Dispensa di Casa Amaro Teggiano. Ieri sera in un'atmosfera suggestiva si è tenuta la presentazione del libro scritto da Vincenza Tropiano dal titolo "Joacchino nel mistero del Mondo".

Una fiaba senza tempo che racconta dell'amicizia tra il coraggioso scoiattolo Joacchino e il timido e pauroso elefante Fante. Un'amiciaiza che, seppur nelle sue diversità evidenza il rapporto forte e soprattutto la capacità di poter superare ogni ostacolo se, nel cammino della vita, si è accompagnati dalla persone giuste. Un libro per tornare a leggere ai piccoli le favole e creare un rapporto di grande sintonia tra genitori e figli. Sono queste in sintesi le intenzione che hanno spinto l'autrice a realizzare il volume in presentazione

Nuovo appuntamento di grande interesse quindi ieri sera a Teggiano per il 4 evento promosso nell'ambito della rassegna Amaro Letterario che, come sottolineato da Enzo Sorbo, punta a creare momenti di cultura toccando rami di vario interesse.

Anna Maria CAVA

Cultura

“Natale tra le righe”, la rassegna letteraria natalizia ideata dal Comune e dalla Pro loco di San Pietro al Tanagro con l’aiuto dei ragazzi del progetto “Cultura amica” del Servizio civile, è un’occasione da non perdere per chi ama la lettura condivisa che educa alla riflessione. Due i momenti culturali in programma per arrivare al Natale in compagnia di altrettanti libri incentrati sul nostro presente e sui valori fondamentali dell’uomo. Natale tra le righe dei venerdì letterari inizia domani, 13 dicembre, e prosegue il 20 sempre presso il locale Polo multifunzionale.

Si parte con la presentazione del libro “Della resistenza e del ritorno dal fronte dell’altrove”. Una raccolta di poesie scritte dalla professoressa Paola D’Angelo che con i suoi versi indaga in profondità nei meandri dell’esistenza umana regalando alla poesia, quindi all’arte, il compito, “Dopo la crisi delle ideologie e dei valori, di mettersi sulle tracce della realtà e ricucire il rapporto interrotto”. Domani sera, il momento di riflessione sarà condiviso con il sindaco di San Pietro al Tanagro Domenico Quaranta, l’assessore Angelo Di Benedetto e il Presidente della Pro Loco Francesco Cardiello. Il reading dedicato alle poesie tratte dal libro è curato dal Maestro Enzo D’Arco.

La settimana prossima, il 20, il secondo appuntamento di Natale tra le righe è con “Believe: crederci nonostante tutto” di Gerardo Curto. “Se vivremo la nostra vita intensamente, senza rimpianti, allora chi si ricorderà di noi lo farà con un sorriso. Se ognuno di noi apprezzasse di più quello che ha e riuscisse a vedere di più i lati positivi delle persone. Tutto questo ci aiuterebbe a vivere meglio”. È il messaggio di questa prima opera di Curto scritta sotto l’impulso della passione per la musica e il suo sogno non realizzato di diventare un batterista. Sempre nel Polo multifunzionale, a partire dalle ore 18,30, interverranno dopo i saluti del sindaco: don Franco Maltempo, il presidente del Consiglio comunale Antonio Pagliarulo e il consigliere delegato allo sport e alle politiche giovanili Antonio Boffa.

Rosa ROMANO

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.