Cultura

Cultura

Disponibile da oggi anche nelle edicole del Vallo di Diano l’edizione cartacea di “Truffa di Stato”, il libro-inchiesta scritto dal giornalista di Buonabitacolo Elia Rinaldi e dedicato agli sprechi della casta e alla corruzione della cosiddetta “cricca”, prima e dopo il 150° dell’Unità d’Italia. L’inchiesta sui festeggiamenti per il 150 anniversario dell’Unità d’Italia, diventati occasione per una serie di spese folli fatte da politici e dirigenti alla guida di enti pubblici, è in breve diventata un “caso” sulla rete, dove la versione e-book  di “Truffa di Stato” è stata subito classificata da Amazon tra le novità più interessanti nella sezione Giornalismo e tra i best-seller nella categoria Amministrazione Pubblica. Non c’è da meravigliarsi, visto che Elia Rinaldi è stato il primo a mettere insieme un accurato dossier sui risvolti negativi dei festeggiamenti per il 150esimo anniversario dell'Unità d’Italia, ricco di notizie inedite ed, ancora una volta, di piccole e grandi storie di malcostume politico. Appalti truccati in cambio di denaro e regali di ogni genere, incarichi e consulenze sempre alle stesse persone. Nomi importanti quelli implicati, personaggi al centro degli ultimi scandali politici, ma anche piccoli amministratori locali. Tutti accomunati dalla passione per le spese pazze, il disprezzo per il buonsenso e l’indifferenza verso la difficile condizione economica del Paese. Un bilancio pesante, di quasi 1 miliardo di euro per infrastrutture non completate o, addirittura, mai avviate. Senza contare i soldi finiti negli ingranaggi della corruzione e quelli spesi per feste, viaggi, cene, rinfreschi e trovate di ogni genere. Insomma davvero l’ennesima Truffa in grande stile, questa volta di “Stato” ed in nome della Fragile Unità d’Italia, quella rigorosamente documentata da Elia Rinaldi, giornalista del Vallo di Diano appassionato di inchieste e di ricerca, e che da sempre segue con passione le diverse dinamiche della realtà italiana e del Mezzogiorno. Oltre all’e-book disponibile attraverso il sito www.truffadistato.it , ora l’edizione cartacea dell’interessante libro- inchiesta è in distribuzione nelle edicole del Vallo di Diano, a partire da quelle di Sala Consilina, Padula e Montesano sulla Marcellana.

Cultura

 

 “I contratti in modalità elettronica: aspetti e prospettive” è stato il tema dell’incontro di formazione svoltosi ieri a Sant’Arsenio ed organizzato da Cosilium Senatoris in collaborazione con la BCC Monte Pruno di Roscigno e Laurino. Pietro Cusati ha intervistato i due relatori, il segretario comunale Francesco Cardiello ed il notaio  Roberto Orlando, ed il presidente di Consilium Senatoris Nicola Senatore

Cultura

 
Teggiano, Lunedì 11 marzo presso l’Istituto d’Istruzione superiore Pomponio Leto si terrà il secondo seminario del progetto “Comunicazione consapevole”sul tema “Fare Musica, comunicare la musica”, che vede tra i partner di progetto anche Uno Tv. Nel corso del seminario interverranno tra gli altri il musicista e cantautore Rocco De Paola ed il gruppo musicale degli “Svart Moyo”

Cultura


Prevenzione psicologica e vicinanza ai malesseri emotivi è stato il tema approfondito sabato scorso presso il centro sociale La Cupola di Buonabitacolo alla presenza di esperti relatori. Il titolo dell'incontro organizzato con il sostegno della BCC di Buonabitacolo è stato “Educazione emotiva – Uno strumento di prevenzione per il benessere individuale e di comunità” ed ha voluto puntare i fari sulla prevenzione psicologica parlando anche dei progetti e dei servizi utili ad adottare tutti gli strumenti utili per la prevenzione di stati emotivi dannosi e quindi per favorire il benessere psicofisico della persona. Diversi gli interventi che si sono succeduti nell'ambito del convegno che si è aperto con i saluti del Sindaco di Buonabitacolo Giancarlo Guercio, del sindaco di Montesano sulla Marcellana Giuseppe Rinaldi e dell'assessore alla cultura del Comune di Padula Filomena Chiappardo che insieme hanno sottolineato la necessità per i diversi comuni di fare rete anche e soprattutto per garantire il benessere dei cittadini. Interessanti poi gli interventi che si sono succeduti. Partendo dalla Dott. Filomena Vitale ha introdotto la parte più tecnica parlando della necessità dell'educazione emotiva e degli strumenti per promuoverla. Hanno proseguito il dott. Antonio Mautone direttore dell'Unità Operativa di Salute Mentale dell'Ospedale di Polla con un intervento sui servizi di salute mentale e il dott. Antonio Florio referente del Piano Sociale di Zona sulle attività, anche future del piano di zona. Quindi Gennaro Porcelli e Andrea Bisogno referenti dell'Associazione Nuovi Orizzonti che hanno presentato la loro associazione e le loro metodologie, e infine il vescovo che ha concluso esprimendo a sua volta la necessità di punti specialistici di accoglienza e ascolto a cui inviare le persone in difficoltà.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.