Cultura

Cultura

#ioleggoperché, la più grande iniziativa nazionale di promozione della lettura organizzata dall'Associazione Italiana Editori, vede coinvolte anche quest’anno alcune scuole e librerie del comprensorio. Le scuole di Montesano sulla Marcellana, Pertosa e Polla. E le librerie Piccolo Bazar e Lo specchio del Corso di Montesano, e la Ex Libris Cafè di Polla. Grazie alla lodevole iniziativa, giunta quest’anno alla quarta edizione, è possibile arricchire il patrimonio librario delle biblioteche scolastiche degli istituti aderenti al progetto.

Quest’anno fino a domenica 28 ottobre, nelle librerie coinvolte sarà possibile acquistare libri da donare alle Scuole gemellate di ogni ordine e grado.

Al termine della raccolta, gli Editori contribuiranno con un numero di libri pari alla donazione nazionale complessiva (fino a un massimo di 100.000 volumi), donandoli alle biblioteche scolastiche e suddividendoli secondo disponibilità tra tutte le Scuole iscritte che ne faranno richiesta attraverso il portale.

Quest’anno è alla quarta edizione. “Grazie all’energia e all’impegno di messaggeri, librai, insegnanti e cittadini di tutta Italia, degli studenti stessi e degli editori che hanno contribuito al successo dell’iniziativa – fanno sapere i promotori – nel 2016 sono stati donati alle scuole oltre 124.000 libri e nel 2017 ben 222.000”.

“Lo scorso anno – dicono dalla scuola primaria di Montesano Scalo – abbiamo fatto nascere una bellissima biblioteca dove i bambini, grazie alla lettura, possono scoprire nuovi mondi e incontrare mille personaggi, quest'anno abbiamo la possibilità, donando nuovi testi, di farla crescere e di far crescere allo stesso tempo i nostri ragazzi”.

A Polla, già Città del Libro e Città che legge, non è l’unica iniziativa in corso in questi giorni per sensibilizzare alla lettura. Il Comune e le scuole partecipano insieme a “LibriAMOci” e quindi sindaco, presidente del consiglio comunale, assessori e consiglieri hanno assunto il ruolo di ambasciatori della lettura. Sono in giro per le scuole a leggere e interpretare libri per i ragazzi. Non solo. Il Comune sta per firmare il “Patto per la lettura” che, a breve, sancirà l'impegno dell’Amministrazione a promuovere la lettura attraverso il potenziamento di biblioteche comunali e scolastiche; al patto hanno già aderito le Scuole e le Associazioni presenti sul territorio, ma anche aziende locali e privati.

Rosa ROMANO

Cultura

Presentata nella sala del refettorio della Certosa di San Lorenzo a Padula la guida storico-artistica del settecentesco monumento certosino curata da Maria Teresa D'Alessio funzionario del Polo Museale della Campania. La guida rappresenta il primo volume della collana denominata "Quaderni di Viaggio" che raccoglie informazioni e storia sui siti più importanti dal punto di vista storico culturale presenti nel Sud Italia. Una collana che racchiude quindi il grande patrimonio e il valore che il mezzogiorno custodisce, utile anche ad accrescerne la conoscenza e aiutare i turisti a meglio orientarsi nelle ricchezze del Sud Italia.

La prima opera della collana edita da Naus Editoria è dedicata proprio alla settecentesca certosa di San Lorenzi, patrimonio UNESCO dal 1998 che per estensione è tra le più grandi certose presenti in tutta Europa. Sabato scorso, alla presenza dei ragazzi del Liceo Scientifico Carlo Pisacane che, nella loro attività didattica e di avvicinamento al mondo del lavoro, svolgono spesso lavori e studi intorno al monumento certosino, è stata quindi presentata la nuova guida in cui Maria Teresa D'Alessio racconta la storia e la bellezza della Certosa e che, pertanto, sarà un utile strumento anche per i ragazzi del Liceo che, nell'ambito dei progetti di Alternanza Scuola-Lavoro, sono impegnati anche in percorsi di visita dell'antico e monastero dedicato a San lorenzo.

Un evento moderato dall'assessore alla cultura del Comune di Padula Filomena Chiappardo a cui hanno preso parte anche la direttrice della Certosa Anna Maria Romano, il sindaco Paolo Imparato e Don Giuseppe Radesca Vicario generale della Diocesi di Teggiano-Policastro. La relazione è stata invece presentata da Concetta Restaino, docente di Arte e Territorio presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. A concludere i lavori l'autrice della guida Maria Teresa D'Alessio che, manifestando il suo profondo legame verso Padula e verso la stessa Certosa, ha sottolineato come l'idea della pubblicazione sia nata dalla volontà di offrire un ulteriore contributo per la promozione e divulgazione del monumento certosino. Un'idea che la Naus Editoria ha condiviso inserendo la guida nella nuova collana di Quaderni di Viaggio

Anna Maria CAVA

 

Cultura

Ieri sera presso la Casa Museo Joe Petrosino, nel centro storico di Padula, è stato presentato il libro testimonianza “Cosa nostra non è cosa mia” di Daniele Ventura, giovane imprenditore palermitano vittima del racket. L’appuntamento culturale rientra nell’ambito del percorso di sensibilizzazione sulla legalità che il Comune di Padula sta portando avanti insieme alle associazioni e alle scuole locali. Ad aprire la presentazione, ieri, i saluti dell’Assessore Filomena Chiappardo e del segretario dell’Associazione Internazionale Joe Petrosino Enrico Tepedino. La presentazione si è sviluppata attraverso un dialogo tra l’autore e la giornalista Margherita Siani. Insieme hanno sviscerato il libro del quale sono stati descritti i fatti e i protagonisti della storia vera che racconta ma soprattutto gli stati d’animo che hanno accompagnato Daniele Ventura nel lungo percorso partito dalla denuncia dei suoi estorsori.

Rosa ROMANO

Cultura

Questa mattina a Teggiano presso il complesso della SS Pietà la presentazione della Guida turistica Campania Insolita e segreta. Una guida nuova realizzata da Maria Franchini e Valerio Ceva Grimaldi in cui sono raccolti immensi tesori di arte e cultura che, troppo spesso, vengono sottovalutati in primis dai cittadini che vivono quelle aree in cui sono presenti monumenti di grande pregio ma che vengono però poco valorizzati e poco compresi da chi li vede ogni giorno senza però evidentemente guardarli con attenzione. A presentare la guida anche l'assessore al turismo della Regione Campania Corrado Matera

A presentare nel dettaglio la Guida Campania Insolita e Segreta,  alla presenza anche dei referenti di numerose Pro Loco in primis il Presidente della Pro loco di Teggiano Biagio Matera le la presidente della Pro Loco di Padula Tina D'Urso e delle associazioni che sono impegnate nelle iniziativa di promozione turistica del territorio, l'autrice Maria Franchini che ha presentato l'opera avvalendosi di slide

Presenti al tavolo dei relatori, oltre all'assessore Matera e all'autrice della Guida anche Pietro D'Aniello, componente dell'UNPLI  Salerno e Marco Ambrogi Direttore del Museo Diocesano di San Pietro

Anna Maria CAVA

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.