Cultura

Cultura

L'associazione Lilium di Polla torna a scendere in campo per le iniziative legate alla promozione culturale con una nuova domenica di ingresso gratuito nei luoghi culturali di Polla. Domani, domenica 4 novembre il convento santuario di Sant'Antonio sarà ancora una volta protagonista dell'iniziativa Domenica al Museo promossa in collaborazione con DB Arte Contemporanea.

L'evento di domani prevede la possibilitò di visitare grazie al supporto di guide autorizzate, l'antica Cappella Palmieri e lo storico Santuario di Sant'Antonio. Inoltre, grazie alla collaborazione istaurata con la db Arte Contemporanea, sarà allestita una mostra di sculture realizzate dal giovane artista valdianese Antonello Paladino che, attraverso le sue opere racconta importanti tematiche esistenziali come: Il senso della vita o l'evoluzione dell'essere umano fin dagli albori del tempo, temi che, per gli organizzatori della manifestazione, sono di particolare valore ed importanza soprattutto in questo momento storico e sociale che si sta attraversando.

"Questa mostra - spiegano dall'associazione Lilium - altro non è che un' anteprima che darà luogo ad una fervida collaborazione tra la nostra associazione e la db arte contemporanea nei mesi successivi. Sempre in occasione della domenica al museo - annunciano inoltre - verrà aperta al pubblico la cripta collocata all'interno della chiesa del santuario di Sant'Antonio, un motivo in più per accorrere in tanti e  per apprezzare al meglio i tesori che  il nostro territorio ci offre".

Anna Maria CAVA

Cultura

“Casalbuono: Chiesa, Fede, Storia” è il nuovo libro di Giovanni Novellino. Sarà presentato dalla parrocchia Santa Maria delle Grazie domani sera, sabato 3 novembre, alle ore 19 presso l’Auditorium “Massimo Troisi” di Casalbuono. L’autore racconta il proprio paese attraverso le fasi salienti della sua vita cristiana. Il libro è un’approfondita ricerca storica condotta da Giovanni Novellino che per lunghi anni ha attinto informazioni dagli archivi di Stato, da quelli Comunale e parrocchiale, oltre che da diverse biblioteche.

“Casalbuono – sottolinea il Sacerdote Don Pietro Greco nella presentazione – si trova a suo agio in un contesto di vita dove funziona soprattutto la solidarietà e la comprensione reciproca. I dolori, le sofferenze e le malattie, le gioie, le nascite, i matrimoni e le feste diventano occasioni di stare tutti insieme nel bene e nel male. E questo è il risultato di quel profondo senso religioso che dimora, quasi inconsciamente, nell’animo della nostra gente e come un orologio scandisce il senso cristiano di ogni manifestazione della vita’’.

Il Vescovo Padre Antonio De Luca, che ha curato la prefazione al libro, evidenzia che “chi sa guardare con occhio sapiente al passato, non lo fa per una forma di nostalgia che si tramuta in inerzia. Al contrario, vi attinge valori, forza, fantasia, dinamismo per muoversi intelligentemente nel proprio tempo, dando, per quanto è possibile, un contributo costruttivo a beneficio di tutti. Guardiamo alla storia trascorsa per incedere verso il futuro’’.

Domani sera interverranno: il Parroco Don Pietro Greco, della parrocchia Santa Maria delle Grazie, il Sindaco Attilio Romano, il Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro Mons. Antonio De Luca e l’autore.  

“Un vivo ringraziamento – dichiara l’autore –  va a Don Pietro Greco, all’archivista Giuseppe Aromando, al Prof. Rosario Petrosino e allo staff del MU.DI.F di Nocera Inferiore, al grafico Grado Anselmo Capozzoli ed in particolare, per la divulgazione del libro, al Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese”.

 

Rosa ROMANO

Cultura

LIBRO PALAZZO MARONE

Sabato 10 novembre, alle ore 18,00, presso Palazzo Marone a Monte San Giacomo sarà presentato il libro della scrittrice Barbara D'Alto "Quando ti metterai in viaggio". “Con orgoglio – afferma il Sindaco Raffaele Accetta – ringrazio la Direttrice D'Alto, che, ancora una volta, ci concederà l'onore di poter tenere un grande evento culturale a Monte San Giacomo”. L'evento partirà con i saluti del sindaco e poi, coordinati dal professor Carmine Pinto direttore del Centro Studi Palazzo Marone, interverranno i professori Rosa Giulio e Alberto Granese dell’Università di Salerno. Le conclusioni infine saranno affidate all’autrice.

Cultura

Questa mattina ha preso il via ufficialmente la nuova iniziativa culturale promossa dall'assessore al turismo della Regione Campania Corrado Matera e volta a promuovere la storia del territorio campano all'epoca del dominio Longobardo. Grazie ad una meticolosa ricerca storica è stato possibile ricostruire le vicende e i legami che hanno caratterizzato l'epoca in cui la Campania ed il Principato di Salerno furono terra di migrazione dove trovarono rifugio anche numerosi monaci. Ed è proprio l'opera di memoria di questi monaci che ha consentito di ricostruire l'epoca creando così una mostra allestita presso il Museo Mida 1 di Pertosa che è stata inaugurata nella tarda mattinata a margine di un convegno promosso dalla Fondazione Mida a cui ha preso parte anche il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca oltre all'Assessore al turismo Corrado Matera promotore dell'iniziativa. 

Giuseppe OPROMOLLA

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.