Cultura

Cultura

È Annangelo Sacco Editore, casa editrice di Polla a pubblicare la prima guida che racconta la città di Matera, nelle sue mille sfaccettature e dalla lunga storia suggestiva. L'opera scritta in collaborazione dalla Dott.ssa Teresa Granata e dallo stesso editore Annangelo Sacco dal titolo "MatHera", trascina il lettore in quella che è una realtà da sogno della città dei Sassi riconosciuta patrimonio Unesco nel 1993 e che quest'anno è la Capitale Europea della Cultura.

Una cultura che, grazie alla guida, è possibile conoscere con attenzione, riscoprendo anche le bellezze, mostrate attraverso le immagini fotografiche raccolte nell'opera, ma anche i mille volti di una città spettacolare fatta di Arte , Storia , Cultura , Folklore , Ambiente , Paesaggio , Archeologia e Gastronomia Tipica. Il coautore dell'Opera Annangelo Sacco, nel descrive la guida, parla del percorso, piuttosto articolate, che è necessario compiere prima di raggiungere una città che inevitabilmente rapisce e che, dalla Piazzetta Pascoli può essere ammirata nel suo splendore. Per Annangelo Sacco è una città Abbagliante e indescrivibile. Opera prima di Teresa Granata, la guida riesce a trasferire al lettore la storia e le emozioni di una delle città più affascinanti d'Italia e raccontata da grandissimi registi, tentando di esprimere quelle sensazioni provate nel percorrere la città ed il territorio Apulo-Lucano, lungo antichi percorsi , costruiti a misura d’uomo , adattandosi, e allo stesso tempo plasmando, l’ambiente che li circonda ed adeguandoli  alla dura e spartana vita quotidiana.

"Anche con  questa Guida - spiega l'editore Annangelo Sacco - è stato centrato l’obbiettivo restando feedeli al nostro motto secondo cui  “La   Bellezza   è  negli   Occhi   di   chi   Guarda”. Anche con “MATHERA…” il tradizionale “Viaggio fra le Meraviglie” continua". La guida sarà in presentazione a Matera presso Palazzo di Provincia nei prossimi giorni in un appuntamento che vedrà anche la presenza del direttore del quotidiano La Città Antonio Manzo, oltre ad autorità locali.

 

Anna Maria CAVA

 

    

 

Cultura

museo teggiano

Oggi pomeriggio alle 16,00 al Museo diocesano San Pietro di Teggiano, nel centro storico, si terrà una conferenza stampa per presentare il restauro di alcune lastre francescane e della statua di San Paolo Apolostolo, entranbi del XVI secolo.

Il restauro è stato finanziato da Diangas di Cono Morello, sotto l'alta sorveglianza della Soprintendenza ai beni architettonici e paesaggistici di Salerno, e voluto dalla Diocesi di Teggiano-Policastro. 

Alla conferenza stampa saranno presenti, tra gli altri, il direttore del Museo, l'architetto Marco Ambrogi, il restauratore Giuseppe Libretti di Padula che ha curato il restauro delle opere, e il finanziatore.

Cultura

E' stato firmato ieri mattina, presso Palazzo Santa Lucia, il protocollo di intesa con il quale la Regione Campania, l'Ufficio Scolastico Regionale per la Campania e la Fondazione per l’educazione Finanziaria e al Risparmio si impegnano a collaborare per promuovere nelle scuole campane di ogni ordine e grado iniziative di informazione e formazione sui temi della cittadinanza consapevole, della legalità e dell’economia, della finanza e del risparmio.

L’accordo prevede la promozione di una serie di attività. Saranno promossi, ad esempio, incontri con esperti del sistema bancario e finanziario; e ancora, saranno messi a disposizione delle scuole interessate percorsi di alternanza scuola lavoro finalizzati allo sviluppo delle capacità auto imprenditoriali dei giovani, da realizzare in collaborazione con le banche e i partecipanti della Fondazione. Inoltre, si lavorerà alla diffusione nel mondo della scuola di modelli economici e di consumo più sostenibili e inclusivi e alla promozione dell’educazione finanziaria femminile.

La Fondazione, attraverso i propri siti online (www.economiascuola.it/ e www.feduf.it), offrirà agli insegnanti e alle famiglie informazioni e strumenti didattici idonei a promuovere la materia presso i giovani. La Regione e l’Ufficio scolastico regionale sosterranno il piano di interventi anche con l’attribuzione del proprio patrocinio a titolo gratuito, impegnandosi a promuovere l’importanza dell’educazione finanziaria quale strumento di tutela del benessere economico, presente e futuro, degli adulti e dei giovani.

Federico D'ALESSIO

Cultura

Una giornata all’insegna dell’arte e della cultura, ma anche dei temi legati all’ambiente, ieri a Buonabitacolo, con la presentazione dell’opera di Milu Correch, giovane pittrice e illustratrice argentina, che ha realizzato un murales su una delle pareti dell’azienda Sidel di Buonabitacolo, leader nel settore dei serramenti.

L’appuntamento ieri presso la sede Sidel di Buonabitacolo, alla presenza delle principali istituzioni pubbliche locali, del Comune di Buonabitacolo, del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e dell’Università degli Studi di Salerno, e sostenuto dalla banca di credito cooperativo di Buonabitacolo.

Il tema centrale dell’opera è la natura in tutte le sue forme. “La natura dentro e fuori SIDEL” è infatti lo slogan dell’evento, in quanto l’azienda dal 1950 è attenta all’impatto ambientale, dedicandosi a serramenti in legno ed alluminio per le molteplici esigenze architettoniche. Protagonista del murales è il verde, un bosco, reinterpretato dalla modernità della street artist Milu Correch, già ampiamente nota per opere su vasta scala che aprono ad un mondo senza confini.

Un’opera che esprime la natura green della Sidel come ha spiegato la rappresentante dell’azienda, la dottoressa Antonella Damiani, e che certamente rende il luogo di lavoro più piacevole come ha ricordato l’ingegnere Domenico Guida dell’Universita’ di Salerno.

Antonella D'ALTO

 

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.