Cronaca

NEL VIDEO AMATORIALE I MOMENTI PIU' CONCITATI DELL'INCENDIO- Momenti di panico ieri notte a Trinità di Sala Consilina: auto in fiamme fuori controllo finisce la sua corsa impazzita all'interno di un negozio di calzature a Trinità di Sala Consilina, causando un incendio che distrugge l'esercizio commerciale. Fortunatamente illese la donna e la bambina che erano a bordo dell'auto. Davvero rocambolesca la dinamica di quanto accaduto ieri notte a Trinità: tutto ha avuto inizio –secondo le prime ricostruzioni- da un principio di incendio sviluppatosi a bordo di un'autovettura Nissan Micra che era in marcia sulla SS 19, in direzione Padula. A bordo alla guida una donna di 38 anni di Buonabitacolo, che sta rientrando a casa insieme a sua figlia, 15enne. All'improvviso la donna si accorge che dal motore della sua auto vettura fuoriesce del fumo, e probabilmente è presa dal panico: l'auto sbanda, l'autista perde il controllo del mezzo che fuoriesce dalla SS 19 e conclude la sua corsa impazzita contro la vetrina di un negozio di scarpe, "Gallery Shoes" . L'impatto è violento con l'auto che, frantumata la vetrina, finisce all'interno del negozio stesso. Il principio di incendio che si era sviluppato all'interno dell'autovettura si espande, e trova facile sviluppo nella merce (pellame, scarpe ed altro) contenuta nell'esercizio commerciale, che in pochi minuti è completamente avvolto dalla fiamme. Fortunatamente la donna e la bambina riescono a mettersi in salvo, e sono soccorse sotto shock dopo pochi istanti dai Carabinieri della Stazione di Sala Consilina, al comando del Luogotenente Cono Cimino, giunti immediatamente sul posto. Entrambe saranno poi condotte presso L'Ospedale Luigi Curto di Polla, per i controlli del caso, ma i sanitari non riscontreranno gravi conseguenze. Intanto le fiamme continuano a divampare all'interno del negozio di scarpe, rendendo molto impegnativo l'intervento dei Vigili del Fuoco di Sala Consilina, che hanno dovuto faticare non poco per domare l'incendio. Le fiamme hanno avviluppato anche un motorino che era parcheggiato nel piazzale, finito carbonizzato come la Nissan Micra. Danni pesantissimi –dalle prime stime- al negozio di calzature, non solo dovuti alla perdita del materiale in esposizione e all'arredo, ma anche a probabili cedimenti strutturali causati dall'intensità delle fiamme, che ora dovranno essere verificati. Insomma davvero un episodio dalla dinamica tra l'incredibile ed il rocambolesco, che per fortuna non si è trasformato in tragedia, documentato dal video e dalle foto amatoriali gentilmente messi a disposizione di Uno Tv da Antonio Gallo.

Antonio Sica

altaltalt

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.