Cronaca

gdfgenericosalerno

Un dipendente della Regione Campania si assentava dal luogo di lavoro senza alcuna autorizzazione. Si tratta di un 60enne di Eboli impiegato al Servizio Territoriale Provinciale di Salerno già da tempo seguito dalla GdF.

Il modus operandi era semplice e collaudato: timbrava regolarmente il cartellino per attestare formalmente la presenza in servizio e si allontanava subito dopo, indisturbato, per sbrigare faccende personali. Durante le ripetute assenze dal lavoro, che si protraevano anche per l’intera giornata, si recava anche ad Eboli per aiutare il figlio nella gestione di una pizzeria, di cui i due sono comproprietari.

L'uomo è accusato di “false attestazioni o certificazioni” e “truffa aggravata” per il presunto danno patrimoniale causato alla Regione. In caso di condanna, rischia il carcere fino a 5 anni e la multa fino a 1.600 euro oltre al licenziamento.

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.