Cronaca

Da qualche giorno malviventi hanno preso di mira Auletta facendo irruzione in diverse abitazioni della cittadina tra cui quella dei genitori del vicesindaco Antonio Addesso, ieri sera, e quella del capogruppo di minoranza Antonio Caggiano, qualche sera fa. In poco meno di una settimana hanno messo a segno vari colpi: in alcuni casi approfittando dell'assenza dei proprietari e in altri nonostante la loro presenza in casa. Entrano e operano con freddezza non solo in abitazioni vuote.

Estate vuol dire vacanze e per i ladri, che non vanno mai in ferie, vuol dire case incustodite. Ecco che scelgono questo periodo, preferendo il calare della sera, per agire. Almeno ad Auletta stanno colpendo intorno alle ore 21.

L'ultimo episodio ieri sera, a casa di genitori del vicesindaco Antonio Addesso in contrada Pietragrossa. Si sono introdotti nell’abitazione al primo piano dell’immobile e, una volta dentro, hanno messo tutto a soqquadro riuscendo a portar via oro e qualche oggetto. L'arrivo del proprietario li ha messi in fuga. Si sono dileguati, a piedi, nella campagna circostante.

Qualche sera prima invece hanno fatto irruzione anche a casa del capogruppo di minoranza Antonio Caggiano in contrada Massavetere, assicurandosi preziosi e soldi da un salvadanaio.  Anche qui erano le 9 e mezza di sera, sono entrati forzando il portone sul retro approfittando dell'assenza dei proprietari. Sono rimasti dentro casa per oltre 10 minuti nonostante fosse scattato l'allarme. Oltre a rubare, hanno distrutto due infissi. Nella stessa sera e nella stessa zona hanno colpito in altre 5 abitazioni. Non hanno esitato ad entrare anche lì dove c'erano persone dentro casa. Spregiudicati in cerca di contanti e oro.

É molto probabile che ad operare siano in più di due come emerge dalle prime sommarie ricostruzioni e dalla concomitanza di alcuni colpi messi a segno. Per ora  i malviventi restano ignoti. Sembra però trattarsi di professionisti per la freddezza con cui operano. Entrano non solo in abitazioni incustodite e restano nonostante l'allarme, arraffano quanto possono in pochissimi minuti, preferendo oro e preziosi, per lo più oggetti piccoli da poter portare in tasca quando fuggono senza lasciare traccia. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri per risalire alla loro identità.

Rosa ROMANO

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.