Cronaca

Alle prime luci dell’alba di oggi, gli uomini del capitano Matteo Calcagnile, supportati dal Nucleo Cinofili di Sarno, hanno arrestato M.S. un 39enne di origini marocchine residente a Centola, ritenuto responsabile di “detenzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti”.

Contestualmente il GIP del Tribunale di Vallo della Lucania ha emesso altre due misure cautelari: per un rumeno e un gambiano. Su entrambi pende un mandato di arresto europeo in quanto al momento non si trovano in Italia.

L’indagine è partita nel novembre 2017 e ha permesso di individuare la rete di pusher che a Palinuro si dedicava allo spaccio di droga, quale marijuana e hashish, con frequenti rifornimenti che effettuava nell’hinterland salernitano. “Giochi” e “giocattoli”, così chiamavano in maniera criptica gli stupefacenti.  I soggetti che ne fanno parte sono tutti stranieri residenti in Italia. Uno di loro, all’epoca dei fatti, era ospite presso l’Oasi, il centro accoglienza locale.

L’operazione ha consentito di sequestrare un totale di 154gr di marijuana, 110gr di hashish e circa 700euro in contanti. L’uomo arrestato si trova ora nel carcere di Vallo della Lucania, mentre gli altri sono ricercati a livello internazionale.

Rosa ROMANO

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.