Cronaca

carabinieri thumb medium217 145

I Carabinieri della Compagnia di Amalfi alle prime ore del mattino di ieri hanno arrestato a Pompei un 41enne rumeno per furto in abitazione.

Le indagini sono partite a seguito della denuncia-querela fatta lo scorso mese di agosto da una donna di Positano, che, rientrata a casa, aveva trovato la porta di ingresso forzata e le camere da letto a soqquadro, constatando l’assenza di alcuni monili e orologi di valore, nonché la somma contante di circa 2500 euro. Grazie ai video delle telecamere di sorveglianza della zona i militari hanno individuato il malfattore, già noto alle forze di polizia, che dalle immagini si vede si stava aggirando con fare sospetto fuori casa della sua vittima già da alcuni giorni e che il giorno del furto è rimasto in disparte, con l’abitazione a vista, in attesa che la donna lasciasse la casa, per accedervi furtivamente, riuscendo anche a distrarre il grosso cane da guardia con dei bocconcini contenenti sedativo. L’uomo è stato identificato grazie ad alcuni tratti distintivi tra cui un tatuaggio sul braccio destro ed una cicatrice sul polpaccio.

I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Salerno invece hanno tratto in arresto un 37enne di Pagani, N.A., colpevole di cinque rapine a mano armata, perpetrate lo scorso mese di gennaio: quattro a Salerno e una a Castel San Giorgio, ai danni di persone in sosta nelle proprie autovetture e all’interno di esercizi commerciali. L’attività investigativa dei Carabinieri di Salerno ha permesso in breve tempo di risalire alle autovetture utilizzate per commettere i reati e identificare il soggetto.

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.