Cronaca

Drammatico incendio, per fortuna senza gravissime conseguenze per le persone nel pomeriggio di ieri a Corleto Monforte con i vigili del Fuoco del distaccamento di Sala Consilina che sono riusciti ad intervenire in maniera tempestiva potendo così limitare i danni, seppur comunque gravi.

L'episodio ha coinvolto un'abitazione costituita da un solo piano ubicata all'ingresso del paese, nei pressi dei giardinetti pubblici, e poteva avere conseguenze ben più drammatiche vista la presenza, all'interno della stessa abitazione di alcune bombole di gas che sono state lambite dalle fiamme ma che, i vigili del fuoco guidati dal capo squadra Pasquale Ruberto, sono riusciti a mettere in sicurezza.

Questa mattina le verifiche da parte dei carabinieri per cercare di risalire all'esatta causa dell'incendio. Lavoro complicato per gli uomini di Ruberto che, essendo lo stesso caposquadra originario di Corleto Monforte, è riuscito in tempi celerissimi a raggiungere il luogo dell'incendio con le idee ben chiare su come intervenire, riducendo i danni alla sola cucina, da dove è partito l'incendio, all'ingresso e parte del soffitto che, essendo composto da travi in legno, ha preso fuoco in pochissimi minuti favorendo anche il propagarsi delle fiamme.

Secondo una prima ricostruzione, avvenuta anche grazie al resoconto della donna che viveva nella casa e che è rimasta fortunatamente solo lievemente ferita ad un braccio nell'incendio, pare che le fiamme siano partita da una stufa a gas. La donna, ha raccontato al caposquadra Ruberto, di aver spento la stufa a gas e di aver notato delle fiamme che fuoriuscivano. Immediatamente si è precipitata fuori per chiamare i soccorsi. Le fiamme divampate hanno impiegato pochissimi minuti per raggiungere le suppellettili all'interno dell'abitazione costituite in materiale facilmente infiammabile, come poltrone ed altri oggetti in legno. Da lì hanno poi interessato anche le travi del soffitto in legno per espandersi all'ingresso.

I vigili del fuoco, giunti sul posto hanno subito provveduto a mettere in sicurezza le bombole del gas custodite all'interno dell'abitazione e che rischiavano di esplodere, per poi provvedere a spegnere l'incendio. La casa, visti i danni subiti al tetto e alla cucina è ora inagibile con la donna che è stata ospitata da alcuni parenti per la notte in attesa di individuare una nuova sistemazione e di realizzare i lavori di rirpistino della casa.

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.