Cronaca

15 commissione tributaria corruzione finanza

Ancora un fermo nell'ambito dell'operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Salerno relativo al fenomeno corruttivo registratosi nell'ambito delle attività della Commissione Tributaria.

Gli ufficiali della Polizia Giudiziaria del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria del comando provinciale della Guardia di Finanza di Salerno, hanno proceduto ad eseguire un fermo di indiziato di delitto, come da disposizione della Procura della Repubblica, nei confronti di un consulente tributario di Montoro, con studio in Capaccio, indagato per aver pilotato l'esito favorevole di un ricorso, presso la locale Sezione distaccata della Commissione Tributaria Regionale della Campania, relativo ad un contenzioso di oltre 500.000,00 euro con  l'erario.

Il provvedimento del GIP del Tribunale di Salerno è scaturito allorquando un dipendente della Commissione Tributaria Provinciale di Salerno, già sottoposto ad ordinanza di custodia cautelare in carcere, a seguito di interrogatorio ha chiamato come corresponsabile il consulente raggiunto poi dal provvedimento di fermo indicandolo come intermediario della corruzione contestata.

-redazione-

 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.