Cronaca

La Procura di Salerno ha chiesto ed ottenuto il sequestro preventivo di 23 mezzi di soccorso, utilizzati da società del servizio 118 ed associazioni di volontariato affidatarie di appalti in convenzione con l’Asl di Salerno, di fatto riconducibili ad un indagato residente a Capaccio, Roberto Squecco.Ilegali rappresentanti, 14, delle società sono indiziati dei reati di trasferimento fraudolento di valori, peculato d’uso, interruzione di pubblico servizio, favoreggiamento personale, disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone, emissione di fatture false per operazioni inesistenti.Il Questore di Salerno, Maurizio Ficarra, è intervenuto sull’operazione di sequestro ed i 18 avvisi di garanzia notificati questa mattina. Le indagini erano partite dopo i festeggiamenti del giugno scorso per l’elezione di Franco Alfieri a sindaco di Capaccio Paestum. Diverse ambulanze della Croce azzurra di Agropoli e Capaccio Paestum sfilarono con lampeggianti e sirene accese. 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.