Cronaca


I carabinieri del R.O.S., unitamente ai militari del Comando Provinciale di Salerno e Napoli, nella mattinata odierna hanno tratto in arresto 4 persone, tra le quali un sindacalista 42enne di Sala Consilina, eseguito numerose perquisizioni e notificato provvedimenti interdittivi ad altre 16 persone, in esecuzione di un'ordinanza di misure cautelari disposta da G.i.p. del Tribunale di Salerno. Le indagini, avviate nel 2011, hanno consentito di smascherare numerose truffe, di vaste proporzioni, ai danni degli enti pubblici. Da quanto emerso una vera e propria struttura criminale provvedeva, con la complicità prezzolata di soggetti del settore, a presentare falsa documentazione per avere accesso alla cassa integrazione, pur continuando gli imprenditori ad impiegare regolarmente i dipendenti, riscuotendo illecitamente le erogazioni dell'Inps ed assicurandosi anche la regolarizzazione dei contributi previdenziali non versati allo stesso ente, proprio in ragione dello stato di cassa integrazione dei lavoratori. Nel contempo, tentavano di percepire le somme erogate dalla regione per i previsti corsi di aggiornamento a cui sottoporre i cassintegrati. Destinatari dei provvedimenti sono sindacalisti, consulenti del lavoro, responsabili di enti di formazione professionale ed imprenditori campani che, organizzandosi tra loro e presentando falsa documentazione, erano riusciti ad ottenere, in piu' occasioni, i contributi statali previsti per la cassa integrazione in deroga. Dieci risultano essere le societa' salernitane coinvolte nella truffa. Addirittura un imprenditore deve rispondere anche di estorsione, avendo percosso un dipendente al fine di farsi consegnare il contributo previdenziale illecitamente ottenuto. Oltre alle misure cautelari personali, e' stato anche eseguito un sequestro preventivo per la somma complessiva di circa 650mila euro, ritenuta, allo stato, costituire il danno arrecato alla pubblica amministrazione con le varie truffe documentate.

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.