Cronaca

allaccioabusivoacqua

Tre persone di Sala Consilina, di età compresa tra i 43 ed i 55 anni, sono state denunciate per furto di acqua potabile dai Carabinieri che hanno anche sequestrato gli impianti abusivi istallati. I militari della Stazione locale hanno accertato che in diversi appartamenti ed abitazioni, sia del centro storico che della periferia, i tre avevano rotto e spostato il sigillo di piombatura dei contatori allacciandosi abusivamente alle condutture. Riempivano così dei grossi contenitori nascosti in nicchie o sotto il suolo. Nel tempo erano riusciti a impossessarsi di diverse centinaia di metri cubi di acqua potabile, utilizzata per alimentare le proprie abitazioni nonché per l’irrigazione del giardino, per un valore complessivo stimato in circa 4mila euro.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.