Cronaca

Dalla Sirti S.P.A, azienda specializzata nella progettazione, realizzazione e manutenzione delle reti di telecomunicazione, partono i licenziamenti collettivi che andranno a colpire anche gli operai di Sala Consilina. In tutta Italia sono partite le manifestazioni di sciopero. Anche nel piazzale dello stabilimento di Sala Consilina  operai riuniti in una protesta pacifica fermando l'attività lavorativa per circa 2 ore al fine di manifestare contro la decisione della società che ha avviato un licenziamento collettivo in tutta Italia di 833 persone.

Anche la sede di Sala Consilina sarà interessata dai tagli con la riduzione del personale di 17 unità sulle 50 attualmente in organico. Continua quindi il dramma della perdita del lavoro con tanti famiglie che rischiano di ritrovarsi in una fase di instabilità economica e di precarietà che preoccupa non poco per il futuro. Un timore conseguente anche all'età anagrafica degli operai, tutti cinquantenni, che non saranno accompagnati alla pensione e che, nello stesso tempo, potrebbero trovare difficoltà ad reinserirsi nel mondo del lavoro.

Ed è quindi partita una protesta che non vuole comunque essere dannosa in particolare per i cittadini a cui viene garantito comunque il servizio. Due ore, dalle 8,00 del mattino alle 10,00 per poi riprendere regolarmente la loro attività. Un piccolo segnale pacifico che cerca di sensibilizzare la società e le istituzione chiedendo attenzione a quelle che potrebbero essere le dure conseguenze per gli operai che stanno per essere licenziati. 

Anna Maria CAVA

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.