Cronaca

 

Rigettata la richiesta di scarcerazione per Gianluca La Marca. Il gip del Tribunale di Salerno, dopo l'interrogatorio in carcere ha deciso di confermare la misura detentiva in carcere per l'imprenditore accusato di corruzione e turbativa d'asta con l'aggravante del metodo mafioso. Restano confermate le misure restrittive anche per l'ex collaboratore di giustizia Maiale e per l'ex direttore dell'Agenzia delle Entrate Vastarella per il quale non sono state presentate richieste di attenuazione della pena

 

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.