Cronaca

Cronaca

incendio area servizio1

Incendio nel primo pomeriggio di oggi a Sala Consilina sulla stazione di servizio Ovest dell’autostrada A2 del Mediterraneo. In fiamme il cassone contenete i rifiuti ubicato sul late esterno. Le fiamme che si sono sprigionate erano tali da richiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina che sono immediatamente giunti sul posto per l’intervento.

incendio area servizio

I caschi rossi, al comando del capo squadra Ernesto Bruno hanno dapprima messo in sicurezza l’area per provvedere successivamente a spegnere l’incendio. Fortunatamente non si registrano persone coinvolte e il rapido intervento dei vigili del fuoco ha consentito di ridurre al minimo i danni

Cronaca

Alle prime luci dell’alba di oggi, gli uomini del capitano Matteo Calcagnile, supportati dal Nucleo Cinofili di Sarno, hanno arrestato M.S. un 39enne di origini marocchine residente a Centola, ritenuto responsabile di “detenzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti”.

Contestualmente il GIP del Tribunale di Vallo della Lucania ha emesso altre due misure cautelari: per un rumeno e un gambiano. Su entrambi pende un mandato di arresto europeo in quanto al momento non si trovano in Italia.

L’indagine è partita nel novembre 2017 e ha permesso di individuare la rete di pusher che a Palinuro si dedicava allo spaccio di droga, quale marijuana e hashish, con frequenti rifornimenti che effettuava nell’hinterland salernitano. “Giochi” e “giocattoli”, così chiamavano in maniera criptica gli stupefacenti.  I soggetti che ne fanno parte sono tutti stranieri residenti in Italia. Uno di loro, all’epoca dei fatti, era ospite presso l’Oasi, il centro accoglienza locale.

L’operazione ha consentito di sequestrare un totale di 154gr di marijuana, 110gr di hashish e circa 700euro in contanti. L’uomo arrestato si trova ora nel carcere di Vallo della Lucania, mentre gli altri sono ricercati a livello internazionale.

Rosa ROMANO

 

Cronaca

ADESCAREWEB

Una minorenne di Sala Consilina è stata adescata attraverso i social da un 60enne dell’avellinese.

Da un po’ di tempo l’uomo intratteneva rapporti virtuali con la 15enne. Ad un primo approccio online avrebbe fatto seguito uno scambio di messaggi dai contenuti equivoci anche via WhatsApp. Un gioco virtuale con insistenti richieste di confidenze intime oltre che di foto e video.

I genitori della ragazza hanno scoperto tutto e hanno sporto denuncia. L’inchiesta è partita dalla Procura di Potenza e delle indagini si è occupata la Polizia Postale di Napoli. Che a casa dell’uomo ha sequestrato cellulari e computer. Lui è stato denunciato per detenzione di materiale pornografico.

Cronaca

carabinieri

Fermato alla guida della propria vettura nonostante fosse agli arresti domiciliari per reati attinenti alle sostanze stupefacenti. È accaduto la notte scorsa a Buonabitacolo, quando un 30enne del posto è stato fermato dai locali Carabinieri, nell'ambito dell'attivita' di prevenzione e repressione degli illeciti perpetrata dai militari sul territorio, risultando evaso dai domiciliari. Sono scattate immediatamente le manette per il giovane, ora a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. 

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.