Cronaca

Cronaca

A Sassano come a Salvitelle, ancora casi di abbandono indiscriminato di rifiuti. É la Guardia nazionale ambientale a segnalare gli ultimi due episodi verificatisi in questi giorni. Il problema è comune a tutte le realtà del Vallo di Diano che, senza distinzioni di sorta tra i vari Comuni, è interessato da immondezzai a cielo aperto.

Materiale plastico di varia natura, scarti di lavorazione edile, buste che contenevano di tutto sono state rinvenute in Via Meridionale nel centro storico di Sassano. Pneumatici di auto, carcasse di elettrodomestici e gli immancabili sacchetti pieni di rifiuti sono stati invece trovati nell'agro di Salvitelle nei pressi della SS94/b.

Sono anni che le Amministrazioni comunali sono impegnate a gestire tale emergenza e, a quanto pare non ci sono azioni sensibilizzazione o sanzioni che tengano. La storia è sempre la stessa e i posti delle discariche a cielo aperto anche. Si tratta di luoghi poco frequentati dove qualcuno si sente legittimato a gettare di tutto in barba ai più elementari principi di educazione e senso civico. L’assenza di abitazioni in quelle zone favorisce anche lo scarico di ingombranti.

Quintali di rifiuti, di ogni tipo, come negli ultimi casi di Sassano e Salvitelle, chissà da quanto tempo lì all’aria aperta. È surreale ciò che si vede dalle immagini girate dai volontari della Guardia Nazionale Ambientale. L'Associazione, guidata qui dal dirigente interregionale centro-sud Antonio D'Acunto, sta portando avanti un'intensa attività sul territorio del Vallo Diano e del Tanagro impegnata, in collaborazione con i Comuni con cui ha stretto accordi, nel contrasto e nella prevenzione dei reati ambientali. Nonostante gli sforzi, con pattuglie che girano sia di giorno che di notte, devono constatare quotidianamente che rimane viva l'emergenza legata all’abbandono indiscriminato di rifiuti.

Rosa ROMANO

Cronaca

uscita-autostrada-buonabitacolo-padula

All'alba di questa mattina, incidente all'uscita autostradale Padula Buonabitacolo, fortunatamente senza gravi per le persone. Secondo quanto emerge pare che un TIR proveniente da direzione sud, allo svincolo, già in uscita dall'autostrada A2 del Mediterraneo, ha perso il suo carico consistente in forme di ferro destinate all'edilizia. Sul posto polizia stradale e personale ANAS. Necessario l'intervento di una gru per rimovere il carico caduto. Disgi lievi per il traffico che, seppur con qualche rallentamento, ha proseguito nel regolare deflusso. 

Cronaca

dora lagreca

Indagato per istigazione al suicidio il fidanzato di Dora Lagreca, la giovane di Montesano Sulla Marcellana caduta dal balcone dell'appartamento del fidanzato, sito al quarto piani di una palazzina. Una caduta che le è costata la vita. Domani è prevista l'autopsia sul corpo mentre resta sotto sequestro l'appartamento dove si trovava la giovane al momento della tragedia.

Cronaca

donna picchiata

58enne arrestato dai carabinieri per condotte violente nei confronti dell'ex moglie. Il provvedimento è scaturito a seguito denuncia della donna che, nell'ultimo episodio, ha raccontato di una lunga serie di atti violenti subiti dal 58enne.

Nella giornata di oggi i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina al comando del Capitano Paolo Cristinziano ed in particolare gli uomini della stazione di Sala Consilina unitamente ai militari del nucleo radiomobile, hanno dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Lagonegro a carico dell'uomo.

Il provvedimento richiesto dalla Procura della Repubblica di Lagonegro è scaturito a seguito indagini da parte dei militari dell'arma. Secondo quanto emerge pare che, da oltre un decennio, e precisamente dal 2010, la donna fosse vittima di diverse condotte violente da parte dell'ex coniuge che erano proseguite anche dopo la separazione.

Nel corso di una serie di querele, la donna ha infatti denunciato di aver subito aggressioni all'interne delle mura domestiche quando conviveva con l'ex marito. Aggressioni che sono continuate anche dopo la separazione con il comportamento dell'uomo che è diventato ancor più aggressivo. L'ultimo episodio si è verificato lo scorso 7 ottobre quando la donna, rientrando a casa è stata aggredita dall'ex marito che la stava aspettando sotto l'abitazione.

L'uomo si sarebbe scagliato prima contro l'auto della moglie danneggiando il vetro per poi colpire ripetutamente ed in diverse parti del corpo la donna procurandole ferite per le quali è stato necessario ricorrere al ricovero in ospedale. Il 58enne responsabile dell'aggressione, dopo le formalità di rito è stato trasferito in carcere

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.