Cronaca

Cronaca

Tragedia sfiorata in un’abitazione di Giungano dove, ieri sera, è divampato un incendio. Due donne sono rimaste intossicate. A salvarle l’intervento pronto del Sindaco, Giuseppe Orlotti, e dei vigili urbani.

Cronaca

Avevano immesso in commercio carburante per oltre 210 milioni di euro senza versare mai l’IVA. Oltre 50 militari della Guardia di Finanza di Salerno sono stati impegnati nell’esecuzione di 5 ordinanze di custodia cautelare personale, il sequestro preventivo di beni per oltre 48 milioni di euro e 20 perquisizioni domiciliari e locali, nei confronti dei soggetti indagati, in concorso, per l’ingente frode fiscale nella commercializzazione di prodotti petroliferi. Questa mattina a Salerno la conferenza sull’operazione presso la sede del Comando Provinciale della Guardia di Finanza

Cronaca

carabinierigenerico

Un 26enne pregiudicato è stato arrestato a Polla dagli uomini del Capitano Davide Acquaviva. Nell’inverno del 2011, il ragazzo appena 18enne, era stato autore di una rapina ai danni di un minore, una conoscente che all’epoca dei fatti aveva 15 anni.  Sotto la minaccia di un’arma da fuoco gli rubò una catenina in oro e 50euro. Dopo averlo rapinato, il malvivente aveva intimato alla vittima di non proferire parola sull’accaduto. Avrebbe altrimenti rischiato la vita.  I militari della Stazione di Polla, a seguito di una lunga indagine investigativa, prima hanno identificato il malfattore. Poi presso la sua abitazione hanno trovato una pistola a salve, come quella in uso alle forze dell’ordine e priva del tappo rosso. L’arma era stata utilizzata per l’atto criminoso.  Il giovane si trova ora presso il Carcere di Salerno Fuorni

Cronaca

chicca1

Un anno e nove mesi di reclusione per maltrattamento ed uccisione di animali. Questa la sentenza emessa in primo grado dal giudice, dottore Paolo Valiante, nei confronti di Antonio Fuoco, il responsabile della barbara uccisione della cagnolina Chicca. Ventuno mesi, anche più dei sedici chiesti dal pubblico ministero. Il legale di Fuoco ha già preannunciato che farà appello ma, in ogni caso, si tratta di un verdetto esemplare, con pochi precedenti in materia.

chicca

Infatti, malgrado la riduzione che gli spettava per aver scelto il rito abbreviato, la pena è stata comunque considerevolmente aumentata in quanto il soggetto era recidivo. Significativa, inoltre, anche l'entità del risarcimento danni che il giudice ha attribuito in favore di ciascuna parte civile, oltre alle spese per i relativi legali, riconoscendo, in questo modo, valore alla tutela degli animali che perseguono le associazioni che si sono costituite parte civile. Le motivazioni della decisione saranno rese note entro quindici giorni. Una sentenza, quella di oggi, che ribadisce l'importanza di denunciare sempre tutti gli episodi di violenza nei confronti degli animali.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.