Cronaca

Cronaca

Una vasta operazione dei carabinieri del Comando provinciale di Cosenza e' in corso tra Calabria, Bari, Matera, Terni e Salerno per l'arresto di 38 persone accusate, a vario titolo, di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, sequestro di persona, detenzione e porto di armi, estorsione, rapina, corruzione, turbativa d'asta, turbata libertà del procedimento amministrativo, concussione, falso, istigazione alla corruzione e minaccia, tutti aggravati dal metodo mafioso.
Il sindaco di Scalea Pasquale Basile, eletto a capo di una lista civica, e 5 assessori della sua giunta figurano tra le persone arrestate stamani dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza. Il sindaco di Scalea, comune della fascia tirrenica cosentina, secondo quanto si è appreso, è accusato di associazione mafiosa.
I 38 provvedimenti restrittivi eseguiti stamani dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza tra le province di Cosenza, Bari, Matera, Terni e Salerno, sono stati emessi dal Gip del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro.
L''operazione che stamani ha portato all'arresto di 38 persone, tra le quali il sindaco di Scalea Pasquale Basile e 5 assessori della sua Giunta, ha colpito la cosca Valente-Stummo, operante a Scalea e nei comuni vicini e che, secondo gli investigatori, è subordinata alla cosca Muto di Cetraro. La cosca, secondo l'accusa, nelle elezioni del marzo 2010 sarebbe riuscita a far eleggere propri candidati al Comune di Scalea i quali si sarebbero poi prodigati per concedere appalti a imprese legate alla cosca stessa. Tra gli arrestati figurano anche funzionari e tecnici del Comune di Scalea. L'operazione, denominata "Plinius", è il frutto di una inchiesta avviata dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza nel luglio 2010 sotto la direzione del procuratore aggiunto della Dda di Catanzaro Giuseppe Borrelli e del pm Vincenzo Luberto. L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip Gabriella Reillo. Oltre alle persone arrestate, sono coinvolte nell'inchiesta altre 21 persone denunciate in stato di libertà. La cosca, grazie anche alla disponibilità di armi comuni e da guerra, sarebbe riuscita ad ottenere l'assoggettamento e l'omertà dei cittadini riuscendo così a sfruttare le risorse economiche della zona. (FONTI: ANSA- IL SOLE 24 ORE)

alt

Cronaca


Sapri, ieri pomeriggio l'ultimo commovente saluto al 34enne agente della Polstrada Massimo Impieri, travolto e ucciso da un'auto pirata nella notte tra sabato e domenica a Crotone mentre era in servizio

Cronaca


Oggi pomeriggio presso la Chiesa Madre di Sapri i funerali di Massimo Impieri, 34enne agente della Polizia stradale, investito e ucciso da un'auto pirata nella notte tra sabato e domenica a Crotone. Lo sfortunato agente della polstrada era originario della città della Spigolatrice, dove per oggi è stato proclamato il lutto cittadino, e da 7 anni prestava servizio a Crotone.

Cronaca


NEL VIDEO SERVIZIO LE IMMAGINI DELL'INCENDIO-
Momenti di panico sabato notte a Trinità di Sala Consilina: auto in fiamme fuori controllo sfonda la vetrina di un negozio di scarpe ai margini della SS 19, causando un incendio che distrugge l'esercizio commerciale. Illese, fortunatamente, la donna di Buonabitacolo alla guida dell'autovettura e la figlia 15enne

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.