Cronaca

Cronaca


NEL VIDEO SERVIZIO LE IMMAGINI DEL TENTATO FURTO REGISTRATE QUESTA MATTINA PRESSO LA CONCESSIONARIA AUTODIANA
Avevano pianificato nei minimi dettagli un furto in grande stile presso una concessionaria d'auto di Sala Consilina, ma i loro piani sono stati sventati da un vigilante. Lo svolgimento del clamoroso tentato furto ricorda le imprese della banda di ladri capitanata da Nicolas Cage nel film "Fuori in 60 secondi", ma questa volta è tutto vero ed è mancato davvero poco alla banda di ladri che ha agito in località Fonti di Sala Consilina, presso la concessionaria FIAT Autodiana, per realizzare una impresa criminale che avrebbe fatto scalpore. Nel mirino della banda decine di autovetture contenute nel recinto esterno della concessionaria. I ladri –dalle prime informazioni- hanno agito intorno alle 23,00 di domenica notte: almeno una decina di professionisti tutti vestiti con giubbini di felpa con cappuccio, che sono stati ripresi dalle telecamere di sicurezza del sistema interno alla concessionaria. I malviventi, dopo aver scardinato con la fiamma ossidrica i cancelli posteriori di recinzione, hanno utilizzato gli stessi cancelli posizionati su un muretto basso per utilizzarli come rampa, ed in tal modo per far uscire le automobili dalla concessionaria. Ma proprio sul più bello, quando i ladri avevano già rifornito di carburante una quarantina di auto, nuove ed usate per portarle via, per un valore superiore ai 600mila euro, a rovinare i loro piani è arrivato provvidenzialmente un vigilante. La guardia passando davanti alla Concessionaria, si è insospettita dopo aver notato che le luci esterne del piazzale espositivo erano spente. Immediatamente il vigilante ha avvisato il titolare della concessionaria, che è giunto sul posto in pochi minuti. Nel frattempo la stessa guardia giurata era entrata nella concessionaria, spaventando i malviventi che si sono dati alla fuga. Sul posto, subito dopo l'allarme, anche una pattuglia dei carabinieri, ma i banditi avevano fatto già perdere le loro tracce. I ladri, a causa della precipitosa fuga, hanno lasciato dietro di sè diverse tracce (dagli attrezzi da scasso ai bidoncini di carburante) che ora, insieme ai filmati delle telecamere, sono al vaglio degli inquirenti.

Cronaca


"Cronaca di una morte annunciata", si potrebbe sintetizzare in questo modo il tragico gesto di Franco D'Argenio, 58enne operaio della Comunità Montana Irno-Solofrana, senza stipendio da 17 mesi e che ieri si è tolto la vita per la disperazione ad Aiello del Sabato, in provincia di Avellino. Una morte annunciata dopo che, mese per mese, all'operaio forestale e a tanti altri colleghi di lavoro era stata sottratta la speranza di una vita dignitosa. Le riflessioni del collega Lorenzo Peluso, direttore di Quasimezzogiorno

Cronaca

alt

Sono ben 5 le persone finite in manette nel Vallo di Diano nella sola serata di ieri, nell'ambito di due distinte operazioni effettuate nel corso di appositi servizi predisposti della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina per reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti ed i reati in genere. A Montesano Scalo i Carabinieri della stazione di Buonabitacolo hanno tratto in arresto 4 ragazzi di Sala Consilina per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I giovani, fermati ad un posto di controllo, sono stati sottoposti ad un'accurata perquisizione veicolare, che ha portato al rinvenimento di 115 grammi di marijuana, suddivisa in 4 involucri, occultati all'interno della vettura. Le successive perquisizioni domiciliari hanno permesso di rinvenire ulteriori 3 grammi di marijuana, suddivisa in dosi e pronte per lo smercio tra i piu' giovani, in approssimarsi del week-end. Gli arrestati, di cui uno minorenne, sono stati associati al regime degli arresti domiciliari, a disposizione dell' autorita' giudiziaria di Lagonegro.
In un'altra operazione, a Montesano sulla Marcellana, i militari della locale stazione hanno tratto in arresto un giovane 21enne, resosi responsabile del reato di evasione. Il ragazzo infatti e' stato trovato dalla pattuglia dei carabinieri della stazione di Montesano a bordo di un grosso motociclo. In pochi secondi i militari sono riusciti a bloccare il motociclo ed il ragazzo, che non ha avuto modo nemmeno di tentare la fuga. Il giovane e' stato trasportato presso la casa circondariale di Sala Consilina.
Nei prossimi giorni, in tutto il Vallo di Diano, continueranno controlli a tappeto effettuati dall'apposita task-force di servizi messa in atto dalla Compagnia Carabinieri di Sala Consilina

Cronaca


La tendenza negativa del salernitano relativamente agli incidenti stradali mortali si conferma anche nel Vallo di Diano, dove il 2012 è stato caratterizzato da molte tragedie consumate sulle arterie territoriali, con una media di quasi una al mese. Ascoltiamo in merito il presidente dell'Associazione Life Onlus Daniele Campanelli

Ultime Notizie

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie da questo sito.